Skoda Karoq e Kodiaq 2020: sparisce il logo posteriore e aumenta la dotazione

17 Luglio 2019 2

Le avevamo viste di sfuggita nello stand del Salone di Ginevra, ma effettivamente le grandi anteprime mondiali erano altre, dal B-SUV Skoda Kamiq al concept di crossover elettrico Skoda Vision iV. Oggi debuttano ufficialmente sul mercato le versioni 2020 di Skoda Karoq e Skoda Kodiaq, i SUV medio e medio-grande della Casa ceca.


Un Model Year 2020 che si distingue al primo sguardo dai precedenti per la nuova soluzione estetica introdotta per la prima volta in Europa su Skoda Scala: il logo con la freccia alata scompare dal portellone posteriore (rimane invece all'anteriore) in favore del lettering SKODA a caratteri cubitali. Una scelta fatta, secondo Skoda, per aiutare i potenziali clienti ad identificare fin da subito il marchio delle vetture incrociate per strada.

Le novità del MY 2020 interessano soprattutto la dotazione tecnica e tecnologica dei due SUV, che con queste migliorie diventano ancora più interessanti. Si comincia dagli ADAS: il Side Assist - sistema che migliora il campo d'azione del Blind Spot Monitor con un range che ora arriva a 70 metri (prima erano 20 metri) è ora disponibile su entrambi i modelli, con un'altra miglioria che riguarda l'interfaccia: la luce LED che segnala la presenza di un veicolo proveniente dall'angolo cieco è stata ora spostata nella calotta interna dello specchietto retrovisore (prima era integrata nello specchietto) per una migliore visibiltà in ogni condizioni di illuminazione.


La seconda novità riguarda il fatto che ora il telaio adattivo (DCC) si può abbinare anche alle versioni con trazione anteriore. Il DCC regola automaticamente la risposta delle sospensioni alle condizioni stradali e alla modalità di guida scelta dal selettore in plancia (Driving Mode Select). La terza novità è il sistema di accesso e avviamento keyless KESSY, ora con sensore di movimento che spegne il ricevitore di segnale dopo 15 minuti di mancanza di movimento. Questa soluzione riduce il rischio di furto.

A livello tecnico, Skoda Karoq viene dotato di un nuovo 2.0 TDI da 190 CV con omologazione Euro 6D TEMP | Guida Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia |, catalizzatore SCR con AdBlue e abbinamento con la trazione integrale e il cambio DSG a 7 rapporti. Kodiaq, invece, riceve nuovi cerchi in lega Ignite da 20 pollici con impronta del battistrada superiore (ora siamo a 255 mm), modello disponibile su Kodiaq Sportline, RS e L&K. Sempre su Kodiaq debutta un nuovo sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (per cerchi da 18 pollici o superiori) e nuovi rivestimenti in pelle termo-regolante per i sedili (su Kodiaq Scout).



2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MatitaNera

Con quel retro maldestro si sarebbero riconosciute lo stesso

sgarbateLLo

Scopiazioni di volvo

Sony

Sony, ecco l'autoradio 1 DIN con CarPlay, Android Auto e display da 9"

Linate chiude per tre mesi e trasloca a Malpensa: ecco tutti i motivi | Video

Mazda

Mazda Skyactiv-X: come funziona il benzina che si crede un diesel

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti