NEVS: dopo la Saab 9-3 elettrica arrivano i taxi a guida autonoma

12 Luglio 2019 8

All'inizio di questa settimana la NEVS - National Electric Vehicle Sweden - ha annunciato l'avvio della produzione di 9-3 EV, la berlina elettrica nata dalle ceneri dell'ultima generazione di Saab 9-3, da cui riprende piattaforma e design. L'elettrico non è però l'unico punto su cui l'azienda svedese - con capitale cinese - baserà al propria strategia di crescita globale: è di oggi l'annuncio di una nuova collaborazione strategica con la startup AutoX per inserire la guida autonoma nei futuri veicoli NEVS.

L'obiettivo è quello di integrare la piattaforma auto di prossima generazione - attualmente in fase di sviluppo da NEVS - con la tecnologia Autonomous Drive di AutoX, per dare vita ad una gamma di RoboTaxi, da testare attraverso un servizio di taxi senza conducente in Europa entro la fine del 2020. NEVS sta procedendo alla progettazione e allo sviluppo di questi veicoli nel proprio quartier generale di Trollhättan (in Svezia), ispirati dal concept di shuttle “InMotion” presentato al CES Asia 2017 (nell'immagine qui sotto).


Nonostante sia nata solamente nel 2016, AutoX può vantarsi di essere la seconda azienda al mondo ad aver ottenuto il permesso dalla California Public Utilities Commission di avviare il proprio progetto pilota di RoboTaxi e lanciare, subito dopo, il proprio servizio xTaxi. Già a partire dal terzo trimestre del 2019, AutoX comincerà a testare la propria tecnologia integrandola nei veicoli NEVS, per arrivare nel 2020 con i primi veicoli di prova sulle strade pubbliche europee.

Dall'altra parte, NEVS può contare su una situazione finanziaria molto solida: a gennaio 2019, infatti, il 51% delle azioni di NEVS sono state rilevate dalla Evergrande, multinazionale cinese intenzionata a diventare leader mondiale nel settore "new energy smart travel ecology", che comprende anche i veicoli elettrici. Un obiettivo ambizioso, per il quale la società ha già iniziato a stringere diversi accordi con aziende specializzate nella produzione di batterie (come CENAT) e motori elettrici ( come e-Traction e Protean Electric). Non solo, Evergrande ha acquisito di recente il 20% delle azioni di Koenigsegg, il costruttore svedese di supercar che ha già in essere una joint-venture con NEVS per la produzione di auto di lusso.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 278 euro oppure da Unieuro a 399 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
steek

un po' come Volvo...sempre cinese è.

LAM

Non è rimasto molto di Saab, come marchio è sparita ora è NEVS azienda svedese in mano ai cinesi quindi fai tu

steek

Ma esiste ancora la SAAB?? Pensavo fosse fallita.
Idem la Rover..

Gunny35

Vent'anni

Babi

Secondo voi quanto tempo ci vorrà ancora per avere le auto completamente autonome comprabili e soprattutto usabili?

LAM

Auto magnifiche le SAAB, possessore di una 93 da ben 280.000 km (mai lasciato a piedi). Ogni pianale GM diventava orribile in mano ad Opel, Fiat e altre mentre SAAB tirava fuori delle perle di auto.

Claudio Antonetti

E io che pensavo fossero tornate le Nevs dei QDSS

L'AutoX, l'auto degli X-Men.

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video