Toyota: al via i test di guida autonoma su strade pubbliche in Europa

11 Luglio 2019 16

Toyota ha avviato i test di guida autonoma sulle strade pubbliche in Europa: dopo aver completato la prima fase dei test in Giappone e negli USA, la Casa giapponese si concentra sul Vecchio Continente per lo sviluppo del proprio sistema di guida altamente automatizzata | Toyota, Honda, Daihatsu, Isuzu, Mazda, Suzuki, Subaru uniti per la guida autonoma.

Grazie al supporto della divisione Toyota Motor Europe, il Costruttore ha iniziato i propri test di guida autonoma all'interno di un loop predefinito nell'area urbana e periurbana di Bruxelles, nel cuore delle istituzioni Europee. Si tratta pertanto di condizioni di guida reale, su strade aperte al traffico in cui l'esemplare di Lexus LS - appositamente allestito con la sensoristica svuluppata in casa da Toyota - dovrà interfacciarsi con gli altri utenti della strada per i prossimi 13 mesi.

La Lexus LS che vediamo in queste immagini è una vettura di serie, equipaggiata con una suite di sensori aggiuntivi, montati sul tetto, che include un LiDAR, diversi radar, alcune telecamere e un sistema che migliora la localizzazione GPS della vettura. Al volante del veicolo è comunque presente un "Safety Driver", che può intervenire manualmente in caso il sistema di guida autonoma fallisca o, più semplicemente, in tutte quelle situazioni in cui l'auto non sia ancora in grado di guidare da sola. Non solo: a bordo ci troviamo anche un "Operator", il cui compito è quello di supervisionare l'intero funzionamento del sistema.

L'attività di Toyota sarà utile non solo per lo sviluppo del proprio sistema di guida altamente automatizzata, ma anche per fornire un'importante mole di dati all'iniziativa “L3Pilot project", un progetto lanciato nel 2017 e parzialmente finanziato dall'UE in cui Toyota e altri 34 partner - coinvolgendo 1.000 conducenti, 100 auto e 10 Paesi - stanno ponendo le basi per sdoganare i test a guida autonoma in tutta Europa. In particolare, il contribuito di Toyota sarà quello di analizzare il comportamento di guida delle persone negli ambienti urbani, per "addestrare" i sistemi di guida autonoma a prevedere tale comportamento.

Il miglior Xiaomi ad oggi? Xiaomi MI 9, in offerta oggi da Clicksmart a 339 euro oppure da Amazon a 380 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giuseppe Benvenuto

Ok, ora mi è più chiaro. Scusami, ma davvero non avevo capito. Diciamo che hai un po' estremizzato la policy di Google (non è mica tutto in beta!!), però in linea massima nell'ambito professionale, per quello che chiedi, effettivamente ha dei limiti.

In ambito professionale devi poter garantire:
- qualità
- longevità
- supporto

Qualità in Google ce n'è ben poco. Non a caso vedi la scritta "beta" in quasi tutti i loro prodotti.
Longevità, come fai a garantire un prodotto per 10 anni (qualità europea) se da un giorno all'altro Google interrompe uno dei suoi servizi beta? Quante volte Google ha eliminato un servizio? Quante volte Google ha smesso di supportare le vecchie API?
Se oggi integri un prodotto di Google, devi aggiornare le API e soprattutto le condizioni generali ogni 2-3 mesi, altrimenti rischi che non ti funziona più il prodotto.

Supporto: basta cercare un solo contatto Google per capire il supporto che ti danno. Hai mai provato a contattarli tramite formulario? Riportano sempre a 404-pagina non trovata.

Noi Europei e Giapponesi abbiamo un altro sistema di qualità: per noi un prodotto deve funzionare anche dopo 20 anni. Pensa che ancora oggi puoi accedere alle mappe di OVI (Nokia), usando API del 2008. Su Google non accedi nemmeno più a quelle del 2015 se non hai aggiornato le librerie.

Giuseppe Benvenuto

Non ho ben capito cosa intendi quando affermi che Google non va bene nel settore professionale. Sulla qualità dell'auto, non ci sono assolutamente dubbi.

Guarda Youtube. Se non aggiornavi la TV, non c'è l'hai più. Google non va bene nel settore professionale.
É la macchina non si cambia ogni 2 anni.... Ancora.
Lexus é avanti di 20 anni sia su lato design che su tecnologia. Ma come hai detto tu, quello schermo é davvero pietoso. Lagga, per il primo anno mi crashava continuamente, graficamente orrendo. Fortuna che non si compra l'auto per giocare con quello schermi o ma per la qualità del resto :P

Giuseppe Benvenuto

Perdonami ma al di là del costo 4000€ vs gratis (che già basterebbe per decidere), reputare Android inaffidabile, con Google Maps utilizzato praticamente in tutto il mondo (o in alternativa Waze), mi pare una boiata colossale. Senza contare che l'infotainment Toyota è laggoso ed esteticamente poco curato. Mi ha talmente scioccato che è stato uno dei motivi che mi ha frenato dall'acquisto, proveniendo da Skoda dove ho esattamente l'opposto di quanto offerto da Toyota senza sovrapprezzi

Se almeno costasse poco... Ho pagato 4000€ per avere navigatore e mark levinsons, e mi tocca pagare oltre 200€ quando voglio aggiornare le mappe!
Non deve avere Android auto, visto che un navigatore deve funzionare anche dopo 5 anni dalla sua uscita, mentre android é tra i più inaffidabili per quanto riguarda il supporto, però sarebbe fantastico se potessero dare un pò di libertà agli sviluppatori di fare qualcosa di migliore, che non é difficile visto come é ora...

TheAlabek

Il problema è il dannato, imprevedibile uomo

TheAlabek

120mila prego

BLERY
PassPar2_

Il reparto multimediale è effettivamente scandaloso.

PassPar2_

Quando la guida autonoma sarà perfettamente sviluppata, non riuscirà a partire causa impossibilità ad evitare le buche..

Gigi

Quello è ovviamente l'ambiente ideale di funzionamento, ma già adesso le auto autonome hanno dimostrato di saper fronteggiare buona parte delle situazioni che coinvolgono guidatori umani.

Gigi

Assolutamente d'accordo infatti è uno dei motivi per cui alla fine non ho preso una macchina Toyota per quanto mi piacesse tantissimo il CHR

Emiliano Frangella

Amen

Giuseppe Benvenuto

Un'azienda all'avanguardia ma che non riesce ancora ad avere un infotainment fluido e che supporti Android Auto su tutti i modelli.

TheAlabek

La guida autonoma funziona solo se tutte le auto sono a guida autonoma e connesse gra di loro

Recensione Xiaomi M365 Pro: anche il miglior monopattino elettrico ha dei difetti

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video