Supercharger affollati, Tesla limita le ricariche all'80%

27 Maggio 2019 368

Tesla ha annunciato il rilascio di un nuovo aggiornamento per alcune delle proprie stazioni di ricarica Supercharger, nell'ottica di risolvere un problema di sovraffollamento emerso negli ultimi mesi, complice la diffusione di Tesla Model 3, la vettura più accessibile della gamma. L'update, inserito in una mail inviata da Tesla ai dipendenti e riportata da Electrek, consente di stabilire un limite massimo dell'80% allo stato di carica (SOC - Stafe of Charge) nelle stazioni più affollate, in modo tale da ridurre i tempi di attesa per i clienti che devono ricaricare la propria vettura.


Il provvedimento interesserà il 17% di tutti i Supercharger presenti negli Stati Uniti d'America (non ci sono info relative all'Europa e all'Italia, per ora): in particolare, la limitazione sarà permanente per l'8% delle stazioni a qualsiasi ora, mentre per il restante 9% verrà applicata solamente nei periodi di maggiore affollamento, per esempio durante i periodi di festa nazionale o di eventi locali dal grande impatto sulla circolazione (ad esempio il Festival Coachella). L'unico modo per aggirare la limitazione è affrontare un lungo viaggio: alle vetture che vengono indirizzate ad un Supercharger tramite il "trip planner", il sistema non apporterà alcun limite al SOC (a patto che la tappa del Supercharger non sia la destinazione finale).

Tesla invierà una notifica ai clienti interessati dalla limitazione, che secondo la Casa non pregiudicherà l'esperienza di ricarica, che all luce dei recenti upgrade alla potenza di ricarica e al sistema di riscaldamento delle batterie ha portato ad un miglioramento del 34% nella quantità di energia erogata.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus è in offerta oggi su a 623 euro oppure da Yeppon a 800 euro.

368

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rick Deckard®

Ok. Ma l'aria a Milano la vogliamo rendere respirabile o facciamo a gara a cosa è più o meno inquinato?

Giorgio

Posso immaginare che chi vive a Bolzano faccia le stesse salite di chi vive a Milano.....mmmh si certo

Davide Moriello

è una macchina da città, Bolzano è in pianura a ben 262m di altitudine.

Felipo

Difficile pensare che all'aumentare delle auto elettriche aumenteranno anche le colonnine. Un'ipotesi remotissima.

Felipo

Che boss, quante ne sai, un maestro di vita in scooterone. Probabilmente la stringi troppo quella cravatta perché è evidente che hai sofferto di ipossia

Felipo

Appunto, quindi è palese che non sai di cosa stai parlando

Giorgio

Sì sì certo, altro mona in bl

DKCountry

che vita de merda,scusa eh LOL

DKCountry

mecojoni

Giorgio

Lavoro in giacca e cravatta, con ufficio in centro a 14 km e vado in scooter con ogni clima

Giorgio

Salite e discese ci sono anche a 300 mt

Felipo

Non è che gli altoatesini vivono tutti in un rifugio a 3000m, eh

Felipo

Stai realmente paragonando un'auto ad veicolo a due ruote?
E se piove?
E se devi portare un pacco, una valigia?
E se nevica?
E se lavori in giacca e cravatta e diluvia?
sempre in bici/scooter?
E' ancora logico il tuo discorso?

Giorgio
Davide Moriello

SI, ci sono 10.000€ di incentivi in alto adige e 12.000€ nel trentino in totale. Per cui meno di 14.000€

Davide Moriello

No, costa sui 23.000€ senza incentivi. Ci sono 10.000€ di incentivi in totale in alto adige e 12.000€ nel trentino.

fabio

La virgola mettitela dove non batte mai il sole brutto esaurito emarginato dalla societa'

siux

Nello stesso spazio di un distributore di benzina tradizionale con 6 pompe ci metti un parcheggio per 18 auto, tutte con supercharger ed anche un bel Bar

siux

Calcola che la maggior parte delle persone ricaricheranno l'auto in garage/posto auto e solo chi usa le auto per grandi spostamenti avrà bisogno del Supercharger

L'estraneo

facciamo progressi!!! le frasi semplici ti vengono bene, però ora dobbiamo fare un po di pratica con la punteggiatura, ripeti con me
non ti muovere (VIRGOLA) più tardi ti metto i croccantini.
oppure
non ti muovere più tardi (VIRGOLA) ti metto i croccantini.
nel secondo esempio, come puoi vedere, la richiesta è di non muovermi DOPO, e per convincermi a non muovemi dopo (ora) mi metti i croccantini.
dunque, non devo muovermi ora oppure dopo ?

Giorgio

Un discorso logico, solo che l'italiano medio usa l'auto anche per fare 3/4 km.

TomsHateMe

Questa è una fake!!!
Visto che l'ho riconosciuta subito.

TomsHateMe

Li il problema è dato da altri fattori molto più inquinanti come il riscaldamento, l'usura di gomme e freni, inquinamento aziendale e traffico commerciale. L'auto sarà sul 10/15% dell'inquinamento complessivo.

TomsHateMe

Quelli non esistono mentre se analizzi l'aria di Milano in una giornata "inquinata" e ciò che esce da un euro 6d-temp vedrai che respiri roba migliore se ti attacchi al tubo di scarico.
Ma non è un'assurdità. Per rispettare quella normativa l'auto deve emettere un certo quantitativo di sostanze. Se prendi una giornata da bollino rosso l'aria di Milano non è manco euro 4. Quindi ....

TomsHateMe

Il particolato dei nuovi diesel è inferiore ai benzina. Se non avessero cercato di combattere il particolato con i catalizzatori ora non ci troveremmo a che fare con particelle talmente piccole che si legano al DNA e provocano tumori. Quindi i responsabili sono gli stessi che volevano combattere l'inquinamento. Solo che allora il fumo di un diesel al max ti incatramava i polmoni, ti veniva un po' di tosse ma te ne accorgevi. Oggi non lo sai né lo vedi ma respiri cose 100 volte peggiori.
In realtà ci si fissa sulla CO2 perché, non ne so il motivo, quando si parla di inquinamento si tira fuori sempre il Global Warming

Felipo

Se vai a piedi spendi zero. Se stai a casa non consumi nemmeno le scarpe. Ma che discorsi sono?

Giorgio

A parte che costa il doppio e per pochi km preferisco la bici o al massimo uno scooter che costa veramente 2500€
Gli incentivi prima finiscono e meglio è

Maurizio Milazzo

Basterà una carica da 1.21 Gigowatt....LOL

DKCountry

le batterie le ricicli, sveglione (come farà Audi e tutti gli altri)

Tony Musone

A livello globale l'inquinamento del parco macchine, composto da quasi 1.500 milioni di auto fumanti (non è vero che "incide pochissimo") è ancora responsabile di circa il 25% dell'inquinamento atmosferico e in città anche di più. Ecco perchè nelle aree urbane, soprattutto in quelle densamente abitate, bisognerebbe limitarne l'uso e siccome (ripeto) la maggior parte di loro sarebbero facilmente sostituibili, trovo sia giusto intraprendere una vera e propria lotta contro l'uso superficiale che ne facciamo.
https://ec.europa.eu/clima/policies/transport_en

E poi chi ti dice che negli altri settori non si sia fatto e non si stia facendo nulla?
http://ec.europa.eu/environment/air/sources/maritime.htm

Paolo Giulio
in tutti gli Stati Uniti sono in aumento i casi di litigi tra proprietari di auto elettriche e quelli vetture ibride plug-in, con i primi che accusano i secondi di tenere occupare le colonnine nonostante possano tornare a casa utilizzando il solo motore termico.

Se litigano in USA, in itaGlia si conteranno i morti... :D :D :D

DKCountry

ma la smart elettrica non sta intorno ai 24k(- 6000k)?

DjMarvel

Non so che macchina tu abbia, ma io ci metto 3 min per fare tutto.

Massi91

Intendo che oramai il parco macchine è migliorato, ora bisogna portare miglioramenti anche al parco navale e a quello dei riscaldamenti aziendali
Per il discorso nave, solo per uscire dal porto consuma 10.000 litri, parlo di aumentarne l'efficienza, non le crocifiggo mica

Massi91

Intendo che oramai il parco macchine è migliorato, ora bisogna portare miglioramenti anche al parco navale e a quello dei riscaldamenti aziendali

Davide Moriello

Se si hanno da fare pochi km ti compri una smart elettrica da 12.000€ (con gli incentivi statali+regionali) e fai 140km

Tony Musone

Ok. Ma l'altro utente si stava riferendo alle percentuali della batteria montata sulla Tesla non a quella degli elicotteri telecomandati (che tra l'altro sono batterie completamente diverse tranne che per il catodo)

Che poi Tesla (come qualsiasi altro produttore) non usi il 100% della capacità della batteria è quello che ho scritto anch'io. Salùt.

fabio

Bravo adesso ritorna nel tuo angolino e non ti muovere piu tardi ti metto i croccantini

ebbé, non parlavo di Tesla ma di batterie al litio. E ho già vissuto l'esplosione di una batteria al litio che era scarica. Quando l'elettronica fallisce, la batteria diventa molto instabile. E sugli elicotteri telecomandati ho già visto parecchie batterie gonfiarsi o appunto "esplodere". Parlo di argomento "litio", non "Tesla". Sono batterie molto delicate e se sbagli qualcosa del tipo caricarle senza limitare la corrente o cose del genere, il danno é assicurato.

La Tesla comunque non usa il 100% della batteria, ne usa meno. L'esempio é il caso in Florida, dove con un aggiornamento OTA hanno dato un ulteriore 100km di autonomia ad ogni Tesla per poter lasciare lo stato.

Gianluca

Tesla con il supercharger V3 permetterà di ricarica rifare in 15-20 minuti... quasi come il tempo di far benzina

Con la sola differenza che al distributore sei di passaggio e ci metti pochi minuti a fare rifornimento di benzina, mentre con le elettriche e le colonnine ci sarà bisogno di parcheggi adibiti a distributori di energia in cui l’auto andrà lasciata ALMENO una mezz’ora.

provolinoo

Il problema è proprio il fatto che ci siano poche vetture elettriche e quindi di conseguenza poca richiesta.
Nel momento in cui si passerà in massa anche le colline saranno presenti così come oggi i distributori di benzina.

Gianluca
Tony Musone

Da come hai risposto (con tanto di esplosioni e limitazioni Tesla al 20% di carica residua) non sembrava che conoscessi bene l'argomento. Comunque come non detto.

Porco Zio

Lasciamo i posteri L ardua sentenza ...

Andrea M.

adesso riprendi fiato però

Gark121

Che risposta è? Cioè, hai detto con tono saccente una s t r o n z a t a, vieni s m e r d a t o e rispondi "che paura"? Ma che vuol dire?
I bambini di prima elementare sono capaci di articolare discorsi più complessi.
Addio

Una vettura emette circa 1000 tipi di gas nocivi. Il CO2 non uccide direttamente e gli allagamenti sono tutti da provare. Ha un effetto negativo sul pianeta, punto.
Intanto il diesel provoca (mostrato più volte) oltre 1 milione di vittime all'anno in tutta Europa. In Italia muoiono circa 20.000-50.000 persone di cancro all'anno. Il diesel é un fattore importante per queste morti, il PM10 per il cancro ai polmoni, il PM2.5 per il cancro al cervello.
Ora possiamo discutere per ore se il CO2 uccide o no… Sicuramente il diesel uccide localmente e sicuramente. O ancora credi alle storielle dei krukki per cui il diesel é il carburante più pulito del mondo?
Non dico che dovevi svegliarti negli anni 90, dove sia Americani che Giapponesi stavano pensando di proibirlo per gli effetti nocivi sugli esseri umani, ma nel 2019 forse sarebbe il caso di svegliarsi un attimino, non credi?

Andrea M.

che paura...

Ci sono indagini che mostrano come una Hummer sia mooolto più ecologica rispetto ad una Prius.
Sta a te capire quando si tratta di una fake news o essere un pollo e credere a queste indagini.

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video