L'Ecobonus si applica al prezzo comprensivo di IVA, non all'imponibile

19 Aprile 2019 90

Ecobonus 2019: si applica all'imponibile o al prezzo comprensivo di IVA? Una domanda che si sono fatti in molti, non tanto per le informazioni riportate nel maxi decreto attuativo pubblicato lo scorso 5 aprile (che non sono cambiate), quanto per la confusione nata dalle FAQ inserite nell'apposita sezione del portale creato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Una di queste recitava:

Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto, come risultante dall’atto d’acquisto, prima dell’applicazione delle imposte.

Un equivoco fomentato dal fatto che il limite di spesa massimo entro il quale è possibile accedere all'incentivo sia riportato nella formula "50.000 euro IVA esclusa", dunque 61.000 euro IVA inclusa (vedi Tesla Model 3). Da ieri sera, tuttavia, la situazione è stata finalmente chiarita con un aggiornamento nella sezione FAQ, che ora riporta un caso esemplificativo che leva ogni dubbio.

A seguito del chiarimento recentemente intervenuto da parte dell’Agenzia delle Entrate il contributo statale non comporta una corrispondente riduzione della base imponibile IVA (in quanto integrazione di corrispettivo), che resta determinata dal prezzo di listino, al netto dell’IVA, ridotto dello sconto commerciale (eventuale) praticato dal venditore.


Tradotto: il bonus per l'acquisto di un veicolo a basso impatto ambientale (che sulle auto può variare dai 1.500 euro ai 6.000 euro) va detratto dal prezzo chiavi in mano (dunque comprensivo di IVA). Diverso il discorso per quanto riguarda le due ruote (categoria L1 e L3): in questo caso, l'Ecobonus del 30% (massimo 3.000 euro) va applicato all'imponibile (senza IVA).


90

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonio Russolillo

Che discorsi sono? Se c ho i soldi e voglio più di una fiat 500 elettrica? Un segmento medio come Tesla mode 3 o la E Pace? Prenditela con le case costruttrici e mancho c hanno torto, ci sarà la furba che per prender quota di mercato, inserirá un entry level dal prezzo aggressivo, ma fa bene ad aspettare che la rete di colonnine sia distribuita decentemente e aggiungo, non solo in autostrada, che non si viaggia solo lì tutti i giorni

manu1234

Concordo con te ma purtroppo siamo in una trappola chiamata EU :) comunque come ha detto borghi grazie a giri vari abbiamo 250mld ad interessi 0 che possiamo sfruttare con la BCE, quindi fino a fine governo il debito nuovo è ad interesse 0

Kol

Probabilmemte ci siamo capiti male, non ho chiaro il discorso e non ho voglia di leggere di tutto perché devo uscire perciò adesso mi dilegua per un po'.

Kol

Se il debito e anche estero non è proprio un bene. Se però il costo del debito dovesse essere più alto sarebbe ancora meno conveniente.

manu1234

Se leggi in giro noterai che non sono particolarmente favorevole al reddito. Può starci, ma l'ordine era Flat tax (per spingere le aziende ad assumere e ridurre le tasse sulle famiglie) quota 100 (per liberare N mila posti di lavoro) e l'anno dopo un eventuale reddito per permettere a chi non ha ancora lavoro di contribuire a far girare l'economia interna. Piuttosto I soldi del reddito il primo anno li avrei usati solo per risistemare i centri dell'impiego e finanziare qualche grande opera in più

Kol

Appunto, allora mi chiedo qual è il senso di fare deficit per erogare un prestazione di denaro per fare niente per esempio? RdC.
Non mi pare che ci sia bisogno di ciò.

manu1234

Appunto, come insegna keynes il debito di fa in tempo di crisi e si sistema in tempo di crescita

Kol

Un conto è prendere in mano un' Italia in piena crisi, un altro è prenderla "in salute"

manu1234

Non so se tu abbia sbagliato per fretta o altro ma la prima parte non l'ho sinceramente capita. E no, il PIL conta relativamente, perché il PIL è una conseguenza delle persone che lavorano. Se il PIL fa un +40% ma c'è l'80% di disoccupazione l'anno dopo il PIL crolla. Il PIL è una conseguenza, non bisogna distruggere l'economia interna per favorire le esportazioni, senza la base solida di persone che lavorano e con una crescita dei salari a lungo andare perderai anche l'export e di conseguenza il PIL

Kol

Secodno te, con quelli di prima al governo, oggi, la "crescita industriale" maggiore degli altro Stati non che avrebbe stata?

Quali misure hanno adottato per ciò, che non me ne viene in mente nemmeno una.

Ciò che conta è il PIL se guardiamo alla crescita dell'economia di un paese, non frega a nessuno se per un semestre hai prodotto più formaggi dei francesi.

manu1234

E facendo a debito non aumenta l'Iva, semplice. Buona Pasqua anche a te

Kol

Mi sa che o capisci male o sono dei bugiardi cronici che ti pigliano per il cul0 perché sul DEF c'è la clausola di salvaguardia.
Se trovano 25 miliardi non scatterà l'aumento ma devo trovare 25 miliardi e ovviamente lo faranno ancora a debito. Buona Pasqua.

Hockey

Eh, queste decisioni vanno prese calcolatrice alla mano. Tieni comunque a mente che bene o male, specialmente all'inizio, non è tanto l'IRPEF o l'imposta sostitutiva che pesano, ma più l'INPS, e quella si calcola sul lordo quindi non ti cambia niente. Oltretutto con il regime ordinario si paga l'IVA e si hanno molti più adempimenti. Con il forfettario è tutto più semplice, non c'è l'IVA e si risparmia anche qualcosa con il commercialista, oltre a non andare incontro a una serie di adempimenti non da poco. Secondo me passare al regime ordinario non conviene nella maggior parte dei casi, ma magari il tuo è uno dei pochi in cui conviene, se effettivamente riesci a inserire l'acquisto dell'auto. Tieni comunque presente che difficilmente potrai detrarre il 100% dell'acquisto.
Ti conviene una chiacchierata con un buon commercialista (non sono un commercialista, solo un autonomo da diversi anni, quindi col tempo o e ricordarti che questa è una cosa matematica, quindi senza numeri grandi considerazioni non si possono fare.
Ricordati, comunque, che ci sono molti modi per abbassare l'imponibile IRPEF o di imposta sostitutiva, ma dall'INPS non si scampa, dato che è calcolata sul lordo (detraendo i contributi passati l'anno precedente), ed è l'INPS a dissanguare gli autonomi, ancora più delle altre imposte. E nel primo anno devi tenere in considerazione che paghi "il doppio" perché non hai acconti dell'anno precedente da compensare.

Alessio

ok allora la domanda sorge spontanea: se decidessi di passare al regime ordinario, a parte l'aumento della tassazione sul fatturato, in quali altri costi andrei incontro? Può valere la pena fare il passaggio, considerato che poi magari mi detraggo diverse migliaia di euro comprando una macchina? P.S. attualmente ho fatturato 0 perchè sono ancora in cerca di clienti per la mia attività di consulenza, però ecco l'auto nuova me la comprerei volentieri detraendo l'iva (o anche di piu, non so di preciso quanto si può detrarre).

Come funziona?

Hockey
Andy M.

In pratica è un acquisto normale?

Hockey
Hockey

Con il regime forfettario non puoi detrarre nulla

KenZen

Un'auto usata appartiene sicuramente al circolante e potrebbe aver usufruito dell'incentivo ma se invendibile per i motivi di cui sopra, realmente non circola e non migliora la condizione emissioni. La gente tende a cambiare auto con una nuova "sporca" che costa quasi la metà (altro che 6000 euro)
Incentivare l'usato "pulito", naturalmente se solo al suo posto rientra un usato "sporco" sarebbe una bella spinta per tutti.
Saluti

Se un'auto è usata si presume sia già in circolazione (e appunto, potrebbe anche aver già usufruito dell'incentivo).
Incentivare nuovamente il suo passaggio non migliora le emissioni in senso assoluto, perché l'auto è già circolante.
Che poi sia ferma in un garage è un altro discorso, ma non è rilevante per quanto scritto sopra.

Si "rinnova" sostituendo un'auto usata con una nuova, appunto. Se sostituisci la tua usata con un'altra usata.. il parco circolante non cambia.

KenZen

Lo scopo dovrebbe essere quello di avere più circolante di auto ad emissioni zero. Incentivare il nuovo per penalizzare l'usato elettrico, a mio parere non porta a nulla perchè il circolante pulito non si rinnova.
Saluti

E' evidente che l'incentivo penalizza l'usato e spinge il nuovo.
E' per questo che è stato impostato ed è anche giusto che sia così.
Non vedo che senso avrebbe incentivare ogni passaggio di proprietà di un'auto il cui primo acquisto (a seconda di che auto è) è già stato a sua volta incentivato.

Lo scopo è vendere auto nuove, non usati.
Purtroppo l'usato risulterà meno conveniente, rispetto al nuovo incentivato.

Mi dispiace, ma è così.

Liam G.

Quanto hai ragione! Sono un commercialista e ti sfido a leggere un qualsiasi testo in materia tributaria (TUIR, DPR 633/72, DPR 600/73 ecc.) e a capirci qualcosa! Alcune volte mi vien da ridere per non piangere. Per non parlare dei continui richiami ad articoli che a loro volta richiamano altri articoli che richiamano altri articoli... E le circolari/risoluzioni dell’AdE non sono da meno! D i o benedica le riviste specializzate che ci aiutano a far chiarezza in tale senso...

Tony Musone

Quello che era da chiarire era quel che era scritto, fino a ieri, sul loro stesso sito:

10. il contributo statale da corrispondere al cliente quale "compensazione del prezzo d'acquisto" (es. 6.000€) va scorporato dall’imponibile oppure dal prezzo comprensivo di IVA?

Il contributo corrisposto va scorporato dall’imponibile, prima del calcolo delle imposte.

Dopodichè, l'incentivo, come dice la parola, serve a incentivare l'acquisto di un auto elettrica abbassandone il costo e rendendolo più appetibile ma sarà solo la maggior vendita (e quindi una migliore economia di scala) a permettere alle aziende di proporre "listini più adeguati"

Tony Musone

Ci vuole molto più coraggio a tentare di affermare che quelle tre righe non siano scritte coi piedi, in pieno stile burocratese ;)

p.s.
Ostico non vuol dire incomprensibile ma di difficile comprensione.

Desmond Hume

Ci vuole coraggio per affermare questo.

Il significato di quello che hai citato? Se l'auto l'auto di listino costa 53+iva e il concessionario decide di applicarti uno sconto commerciale di 3000 euro tu pagherai l'iva su 50mila euro. Così facendo rientrerai nell'ecobonus ottenendo ulteriori 6000 o 4000 euro di incentivo a seconda del fatto che rottami una caffettiera o meno.

Davvero non posso credere che la gente non sia capace di comprendere due righe.

Desmond Hume

Che ha pensato che l'incentivo fosse di 7320 evidentemente aveva ampi problemi di comprensione del testo.

Desmond Hume

In soldoni l'iva viene versata uguale non scontata perché caccia meno soldi l'aquirente per via del contributo. Ma davvero serve un chiarimento?

Desmond Hume

Io sinceramente non capisco cosa ci fosse da chiarire, era palese ma pure da ingenui pensare che rinunciassero all'iva?
E continuo a ritenere troppo alto 50.000 euro IVA esclusa perché non incentiva per nulla le case costruttrici a proporre listini più adeguati per le auto elettriche.

Alessio

anche io sono in regime forfettario (5%) e informandomi qua e la (web) ho capito che non si può detrarre nulla. Felice però di essere smentito :)

Andy M.

Qualcuno che ha la partita iva, in regime forfettario, sa come funziona per l'acquisto di un auto? Voglio dire, so che non si può risolvere in due commenti ma che ci vuole la consulenza di un professionista esperto, chiedo solo per avere un parere di uno che ne ha usufruito direttamente: cioè in definitiva, cosa/come si può risparmiare/scaricare/dedurre/detrarre ecc. Come funziona un po'in generale?

sardanus

in pratica lo stato riscuote l'iva inalterata dal bonus perché viene calcolata sul prezzo non scontato e dunque il venditore deve versare le stesse tasse di prima, al cliente frega poco, risparmia sempre la stessa cosa

sgarbateLLo

A memoria se nuova costa 68 mila è fuori dall’incentivo

Harakiri

quella è speculazione di chi la vende non tenendo conto dell'incentivo del nuovo..lo stato non può farsi carico delle dinamiche dei venditori privati o meno dell'usato

Tony Musone

Concordo, non c'è nulla da capire, oggi l'incentivo serve per vendere auto elettriche nuove. Perchè più se ne vendono, più si abbassa il prezzo. Quello è il concetto di base di ogni incentivo in ogni Paese, non solo in Italia.

Se vuoi risparmiare e prendere un'auto usata , non puoi pensare di prendere un modello approdato in Italia da pochi mesi. Per la cronaca su Tesla, nella sua sezione usato garantito, non si trova nulla e su Autoscout si trovano 44 Model S in tutta Italia

KenZen

E' appunto quello che ho detto
L'usato ecologico resta invenduto a causa del mancato incentivo e la gente non compra il nuovo perchè l'incentivo non compensa il più alto costo delle auto ad emissioni zero.
Saluti

Harakiri

il problema è chi la vende, la Model 3..chi la compra prenderà coò che gli conviene, al massimo rimarrà invenduta

KenZen

Perdonami ma cosa c'è da capire? Chi comprerebbe quella Model 3 per risparmiare meno di 3k euro (per la precisione 2,300 euro) anche con "soli" 6k km?
Le Model S che trovi al 60% in meno hanno sul groppone minimo 150k km, sono prossime per la sostituzione delle batterie e necessitano di alte spese assicurative. Insomma... costano poco perchè nessuno le vuole.
Saluti

Tony Musone

Concordo, il testo è ostico ma l'esempio è chiarificatore e non lascia adito ad alcun dubbio. Quindi sì, alla fine l'incentivo è di 6 mila euro in totale ma non è che pensavamo fosse 7320 così, aggratis (dato che io ero uno di quelli) ma perchè l'avevano scritto loro. Tanto che in uno dei punti delle FAQ è ancora spiegato così ;)

"Fase 2 Corresponsione dei contributi
Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto, come risultante dall’atto d’acquisto, prima dell’applicazione delle imposte."

Tony Musone

Ah ok. Pensavo confrontassi la LR con la Standard. E allora non capisco. Perchè ti ho già risposto. L'incentivo serve per migliorare l'economia di scala. E di Model 3 non ce ne sono molte in giro, anche questo è un fattore da tenere in considerazione. Invece di Model S sì, infatti su Autoscout ne trovi anche al 60% in meno rispetto al nuovo.

kesy85

Si ho letto e editato, avevo frainteso, come dicevo l'obiettivo dell'incentivo è di vendere ulteriori auto nuove, su macroscala questo viene mantenuto, il nuovo ti risulta più interessante dell'usato, quel povero usato sarà una fregatura per l'attuale possessore o concessionario che dovrà adeguare il prezzo al nuovo mercato che si formerà in qualche mese, rimettendoci di tasca propria. Purtroppo queste manovre da qualche parte fanno sempre qualche casino ma non credo avrebbe senso fatta diversamente

Commentatore

Da come è scritto non si capisce niente.
Provo ad interpretare..
L'incentivo sarà solo di 6000 euro e non 7320 come in molti avevano pensato. Giusto?

Tony Musone

Ma io mi riferivo ad un credito sull'IRPEF, tipo: il 10% di 6 mila euro in 10 anni. Comunque non importa, perchè di base e al di là delle potenziali frodi, non credo che abbia senso un'incentivo sull'usato

KenZen

Probabilmente sono stato poco chiaro io dato che anche Tony ha frainteso.
L'usato in questione è paragonato al medesimo nuovo e non al modello nuovo in versione base.
Insomma, il nuovo (con pari optional/caratteristiche dell'usato) viene a costare, al netto degli incentivi, 3k euro più dell'usato.
Saluti

kesy85

un'auto usata superiore a quella nuova e non di poco e come dicevo col tempo i prezzi dell'usato si adegueranno leggermente

KenZen

Forse non mi sono spiegato.
L'auto in vendita a 59k euro, viene nuova 68k - 6k di incentivi, ovvero 62k euro.
Prenderesti quell'usato risparmiando 3k euro?
Saluti

kesy85

è l'unico modo per obbligare a vendere più nuovo aumentando il parco circolante e contemporaneamente coprire l'incentivo con le tasse stesse dell'acquisto, farlo sull'usato non sarebbe sensato ne per la prima ne per la seconda cosa

KenZen

Fossi in te andrei a dare uno sguardo alla configurazione dell'auto prima di scrivere ulteriori inesattezze.
Se poi tu preferisci prendere un auto usata a 3k euro in meno della nuova, hai vinto tutto.
Saluti

Tony Musone

- figurati se la gente si accontenta di 6k euro di incentivi a fronte dell'obbligo del nuovo sensibilmente più costoso
Lo dice la parola "incentivo", il quale non rende appetibile qualcosa che non lo era prima ma leva l'ultimo dubbio a l'intenzione l'aveva.

- Che senso ha quell'usato a 3k euro in meno?
150 km di autonomia in più

kesy85

si si, comunque continuo a pensarlo, per quanto possibile tecnicamente, vengono pagate troppe poche tasse sulla compravendita dell'usato per coprire l'incentivo (si dovrebbero considerare anche altre vendite di altre vetture per arrivarci), oltre ai rischi di frode

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video