Karma Revero GT, coupé Pininfarina e SC1 Vision: tre sportive elettrificate a Shanghai

17 Aprile 2019 10

Al Salone di Shanghai 2019 Karma Automotive presenta in anteprima mondiale ben tre novità di prodotto, tra modelli definitivi e concept car. Le "Shanghai Big Three" sono il punto di partenza di una strategia di rilancio del brand californiano, che tanto ha investito e investirà nel primo mercato al mondo per le auto elettriche. Oltre al restyling di Karma Revero, anticipato qui, c'è molto altro.

KARMA REVERO GT: ELETTRICA CON RANGE EXTENDER BMW

Karma Revero GTluxury evolve i connotati estetici che hanno reso celebre la prima, sfortunata Fisker Karma. Oggi il nome Fisker non c'è più (l'imprenditore ha infatti rifondato la propria casa automobilistica lanciando una berlina e un futuro SUV, entrambi elettrici), ma l'ossatura del modello originario è ben evidente, sebbene siano stati cambiati alcuni dettagli come i gruppi ottici e il paraurti anteriore.

Disponibile sul mercato entro la seconda metà del 2019, la nuova Karma Revero GTluxury è una vettura elettrica dotata di un piccolo motore a benzina in grado di fungere da range extender, ovvero fornire maggiore autonomia al piccolo pacco batterie. Il motore termico è un 1.5 TwinPower Turbo benzina 3 cilindri fornito da BMW Group: insieme ai due motori elettrici (posizionati sull'asse posteriore), la potenza totale sale a 535 CV, con una coppia massima di 746 Nm e un'accelerazione 0-100 km/h in poco più di 4,5 secondi.

L'autonomia è di 130 km nella sola modalità elettrica, 570 km utilizzando il motore termico come generatore. Presente un impianto frenante con pinze anteriori a sei pistoncini, in grado di aiutare il sistema di rigenerazione dell'energia in frenata con tre livelli regolabili.

KARMA PININFARINA GTCOUPE: DNA ITALIANO

Primo risultato di una partnership con Pininfarina destinata a durare nel tempo, la Karma Pininfarina GTCoupe nasce sulla base della ReveroGT, rispetto alla quale si perdono due portiere e si guadagna in grinta e carattere. Nuovi sono anche gli interni, ridisegnati per ottenere un abitacolo ancora più in linea con la definizione di GT.

Le linee sono più pulite, la carrozzeria si allarga e il frontale tradisce l'impostazione stilistica delle recenti opere dello studio di Design di Cambiano (Torino), tra cui l'hypercar elettrica Pininfarina Battista e diversi modelli Ferrari dello scorso lustro.

SC1 VISION CONCEPT: LA SPORTIVA CONNESSA DEL FUTURO

Karma SC1 Vision Concept mostra invece quella che è la visione a lungo termine del marchio: una roadster totalmente elettrica (l'azienda sta sviluppando già ora il powertrain del futuro), disegnata dal vento e dotata di soluzioni estetiche e ingegneristiche d'impatto, come le portiere con cerniera a forbice.

Nuova è anche l'architettura pensata per gli interni e il sistema di infotainment, connesso al 5G e dotato di un'interfaccia altamente "umanizzata", che integra comandi touch, vocali e riconoscimento del volto.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 484 euro oppure da ePrice a 546 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aristarco

è che nel mondo globalizzato non ha più molto senso, in quanto ormai i capitali cinesi sono dappertutto, è un'azienda america a capitale cinese, come volvo è svedese a capitale cinese, ad esempio invece mg è diventata cinese completamente

marcoar

Non finchè questa mantiene una sua autonomia, cosa che alla fisker/karma manca(va) dal momento in cui wanxiang l'ha salvata dal momento della bancarotta.
Cambia poco che sia indiana, cinese, vietnamita, italiana o altro., ma se non ci fa tanto comodo dirlo non lo diciamo

sgarbateLLo

Quella di pininfarina fa sembrare la gt luxury una dr

Aristarco

allora secondo la tua logica anche volvo è orientale

marcoar

Si, vive sulle ceneri della fisker, ma è di proprietà cinese.
Anche se la fanno in california

BLERY

E davanti Ferrari

BLERY

Un po Ferrari un po Alfa 8c

Aristarco

peccato che la karma non sia un'orientale

marcoar

LE forme "inglesi" di aston martin, pare che siano diventate un caposaldo di design per gli orientali.

Sterium

lateralmente sembra una 8c

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video