Volkswagen ID. ROOMZ: il grande concept SUV elettrico debutta a Shanghai

15 Aprile 2019 15

Il conto alla rovescia ufficiale per la presentazione della versione definitiva di Volkswagen ID. (prevista a settembre ma già preordinabile, secondo i rumor, da maggio) inizierà presto, nel frattempo Volkswagen inganna l'attesa presentando quello che dovrebbe essere l'ultimo membro della famiglia di prototipi ID., dopo ID., ID. BUZZ, ID. CROZZ, ID. VIZZION, ID. R e ID. BUGGY (QUI la nostra video anteprima da Ginevra). Svelato al Salone di Shanghai (18-26 aprile), Volkswagen ID. ROOMZZ è un crossover elettrico di grandi dimensioni (la lunghezza sfiora i 5 metri) destinato al mercato cinese, dove debutterà in versione definitiva nel 2021.

Caratterizzato dallo stile sobrio e omogeneo che caratterizza tutta la famiglia elettrica ID., ID. ROOMZZ si distingue per un aspetto maggiormente robusto, "monolitico" nelle parole del responsabile del Design Volkswagen Klaus Bischoff. Presenti le immancabili dotazioni "wow" tipiche delle showcar, come i gruppi ottici scenografici a tutta larghezza che "disegnano" la calandra anteriore, le portiere scorrevoli sia davanti sia dietro con assenza di montante centrale e gli interni totalmente digitalizzati.


ID. ROOMZZ è dotato dei sistemi di guida autonoma di livello 4 IQ.DRIVE (la divisione del marchio Volkswagen dedicata ad ADAS e guida autonoma), livello selezionabile in città con la modalità ID. Pilot, ma è comunque presente il volante per la guida assistita. A riflettere le diverse modalità di guida è la configurabilità degli interni, grazie alla possibilità di gestire la posizione e l'orientamento delle poltrone: in presenza di guida autonoma, i sedili possono rotare verso il centro di 25 gradi, creando di fatto un salotto con tanto di schienali reclinabili (ID. Pilot Relax).

La plancia è costituita da un cockpit digitale con schermo in vetro, con volante in bella vista nella modalità ID. Drive. Lo stesso volante integra al suo interno un display, idealmente integrato nel pannello circostante quando il volante non è richiesto e rientra nella plancia. La sostenibilità non deriva solamente dal powertrain elettrico (di cui parliamo qui sotto) ma anche dall'utilizzo di materie prime da fonti rinnovabili (il tessuto AppleSkin che riveste i sedili) ed essenze di legno impiallacciato (sui pannelli porta). Presente anche il sistema CleanAir, che grazie ad un filtro attivo ripulisce l'abitacolo dall'inquinamento dell'aria proveniente dall'esterno.


Volkswagen ID. ROOMZZ nasce sulla piattaforma modulare MEB (QUI tutti i dettagli dell'architettura per auto elettriche), offrendo un powertrain costituito da due motori elettrici (trazione integrale by wire) da 225 kW (306 CV) e da un pacco batterie da 82 kWh. L'autonomia massima dichiarata è di 450 km nel ciclo WLTP (475 km nel ciclo NEDC cinese), con potenza massima di ricarica supportata di 150 kW (80% dell'autonomia in mezz'ora). Numeri che consentono al maxi SUV di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi, raggiungendo una velocità massima (limitata elettronicamente) di 180 km/h.


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo C.

tutte c4g4t3 per far parlare di sè. Intanto VAG vende diesel ed endotermici. E voi boccaloni che ci cascate.

Paolo C.

Un altro concept, altra fuffa

Desmond Hume

suggerirei cambio nome in Concept s.p.a.

Commentatore

Quindi nel 2021 questo SUV avrà una batteria più piccola di una Model S del 2012 e velocità di ricarica inferiore ad una Model 3 del 2018.

Ok...

MatitaNera

uff, ancora progetti, vogliamo la "reale"...

luca bandini

skoda tantissimo. la karoq è bella e davvero ben rifinita.
io confrontavo modelli storici come passat, golf e polo. passat è aumentata ma è salita di livello mentre golf e polo sono stabili tranne qualche versione come la gti ma le prestazioni e le dotazioni sono aumentate molto (differenziale meccanico ad esempio e dsg di serie)
l tcross è orrenda (mooolto meglio la arona o kamiq) ma non è fuori mercato. il prezzo può essere alto ma sfrutta al massimo la moda del momento.
certo se uno deve fare una scelta razionale (ma non solo perchè hanno la loro personalità) sceglierebbe seat o skoda ma in vw sono scaltri i fanno i modo che di non sovrapporre nulla limitando le combinazioni di motori-cambi-trasmissioni

IceMatrix

Io non la vedo proprio così... basta che vai a guardare la nuova T-CROSS cosa costa e le rifiniture interne...
Ormai VW vende ancora molto solo per il nome e VGI adotta una politica in italia da terzo mondo o quasi... nello stesso gruppo Skoda è aumentata di qualità eccome

luca bandini

beh ovvio che presentano prototipi così fanno parlare e tengono alta l'attenzione. sempre meglio degli articoli sui tweet di musk. almeno qui c'è qualcosa che tra "poco" sarà concreto e non sparate, prezzi che salgono, scendono etc etc

luca bandini

aumentato i prezzi non direi (al netto dell'inflazione e dell'aumento dell'iva) la base è sempre quella il problema sono gli optional che crescono sempre di più.
quanto alla qualità concordo in parte nel senso che fuori è migliorata nel complesso (più guarnizioni, minori giochi...) mentre dentro è calata nella percezione (e di molto) ma non nella solidità ed insonorizzazione (cose che reputo superiori perchè la plancia la tocco solo quando la devo pulire)
poi l'andazzo di mettere plastiche dure è tipico di tutti i costruttori compensato dall'effetto scenico di led e schermi.
la rovina degli interni sono gli schermi nel senso che con la scusa di avere display grandi molti comandi una volta fisici sono nascosti in menù come il comodo pulsante dell'antifurto volumetrico (pratico tasto presente nel montante) che, su t-roc ad esempio, è finito nelle impostazioni!

ci vorrà un po per abituarsi a macchine senza griglia frontale.per ora non riesco a farmelo piacere il frontale

io ci ho perso le speranze a dirglielo
spero che con l'aiuto degli amici riesca a superarlo questo odio

qandrav

stessa storia lo dico io, apro hdmotori per notizie su auto reali non concept che sembrano CGI

IceMatrix

Intanto per pagare il Dieselgate hanno aumentativo i prezzi delle loro auto e tagliato la qualità e parla uno che ha una VW

luca bandini

ogni volta la stessa storia. non difendo vw ma mi sembra ovvio che non riescano a buttare fuori un auto dopo soli 4 anni dal dieselgate e l'inizio di grossi investimenti verso l'elettrico.
fino al 2016 spendevano un'inezia di quello che spendono oggi per l'elettrico e non c'era nemmeno un piano per una piattaforma elettrica ma si pensava di adattare la mqb.
non appena la meb è pronta ne usciranno a vagonate (visto che produrre motori è una stupidata) ma prima del 2020 si vedrà solo la id, el born e forse la q4.
tempo al tempo insomma

qandrav

lol naltro concept? na macchina vera no eh?

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video