Mitsubishi Electric vuole tenere lontani gli hacker dalle vetture connesse

22 Marzo 2019 20

Se un dispositivo è in grado di collegarsi ad Internet o ad altri dispositivi è una potenziale vittima di un attacco hacker. Ciò vale per qualsiasi tipologia di prodotto, sia esso uno smartphone, un PC, un altoparlante smart e anche un'autovettura. Con l'obiettivo di migliorare la sicurezza delle auto connesse, Mitsubishi Electric ha annunciato di aver sviluppato una tecnologia di difesa informatica multilivello - termine che lascia intendere una molteplicità di misure adottate per tenere lontani gli hacker.

La soluzione di Mitsubishi Electric - progettata in origine per la sicurezza di strutture critiche, come impianti per la produzione di energia elettrica, gas naturale, acqua, prodotti chimici e petrolio - comprende, nello specifico, una sistema per il rilevamento delle intrusioni e uno per l'avvio protetto che ha il compito di verificare l'integrità del software durante l'avviamento.

Fonte: Mitsubishi Electric

Le caratteristiche principali della tecnologia presentata possono essere così schematizzate:

  • Rilevamento degli attacchi informatici indirizzati al controllo del veicolo e all'unità principale del medesimo. E' un'attività che richiede ridotta capacità di elaborazione concentrandosi sulle attività relative agli attacchi.
  • Impiega meno di un decimo del tempo di avvio richiesto da una tecnologia tradizionale. L'avvio rapido protetto effettua una verifica sull'integrità del software dell'unità principale.
  • Integrazione delle funzioni di sicurezza nell'unità principale del veicolo connessa ad internet ed è ottimizzata per l'impiego nei veicoli che richiedono risorse limitate

Al momento, il sistema sopraccitato è la risultante di alcuni brevetti di Mitsubishi Electric: quelli in corso di registrazione sono uno in Giappone e quattro al di fuori del Giappone. Quelli completi sono tre in Giappone.

Come recenti casi dimostrano, senza un'adeguata cura per gli aspetti della sicurezza del software del veicolo connesso, un malintenzionato con adeguate conoscenze, in casi estremi, potrebbe essere in grado di prendere il controllo del mezzo.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ligeiro

L'unica quattroruote non hackerabile è la panda 1000 fire 4x4 del 91, però purtroppo vive di vita propria :-):-)

xMx

https://uploads.disquscdn.c...

xMx

https://uploads.disquscdn.c...

MatitaNera

"vorrebbero"

csharpino

L'unico sistema non hackerabile è quello che ancora deve essere pensato...
Tranne il prossimo DENUVO.. Quello è già stato hackerato...

M3r71n0

Se non fosse che è tecnologia sottoposta a brevetto (quella dell'aviazione) e con diversi costi di applicazione.

Alessio Ferri

Assomiglia più a uno spot, se vogliono farlo sicuro lo possono fare, copiano le stesse tecniche usate in aviazione e nelle macchine mediche e vedi che non hanno errori sfruttabili dai malware

StriderWhite

Vabbè, ma quello l'avrebbero fatto comunque, immagine o non immagine.

BLERY

Sicuramente non grazie al immagine ma grazie alla sfida

Luigi Melita

PRIMA: "ah ma nessuno pensa che con queste auto connesse ci saranno attacchi informatici? vergogna, sono indiN1iato!"

Arriva qualcuno che dice "oh, noi stiamo facendo qualcosa, ci stiamo pensando e stiamo provando a difenderle, ecco come" e si tirano in ballo le marmotte...

StriderWhite

Non certo grazie a questa immagine.

BLERY

Se li trovano loro fidati

StriderWhite

Sì beh, con questo schemino gli hacker ci si possono pulire il qulo, perché non mostra certo i punti deboli del sistema...

Alessio Ferri

E le marmotte confezionano la cioccolata

modhdblog

Buongiorno, grazie della nota. Corretta.

lello

Se le auto del futuro saranno non hackerabili tipo DENUVO, allora annamo bene, proprio bene....

M3r71n0
M3r71n0

In bocca al lupo

Andhaka

Glielo avranno già fregato dai server due settimane fa. ;) :D

cheers

BLERY

Che bella schema, adesso si metteranno a studiarlo gli hacker

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video