FCA, niente addio al Diesel nel 2022: deciderà il mercato

12 Marzo 2019 65

A febbraio del 2018 il Financial Times riportava un'indiscrezione storica: FCA, che con il contributo di Fiat ha di fatto sdoganato la diffusione dei motori diesel (in Europa ma anche nel resto del mondo) stava pensando di dire addio alle motorizzazioni Diesel entro il 2022. Intenzione confermata poi a giugno con la presentazione del piano industriale del Gruppo per il quinquennio 2018-2022.

Oggi, sempre dal FT, arriva il dietrofront di Mike Manley, CEO del Gruppo da poco prima della morte di Sergio Marchionne avvenuta lo scorso 25 luglio: FCA non abbandonerà le opzioni a gasolio dai propri modelli se questo significherà perdere significative quote di mercato. Ai margini del Salone di Ginevra 2019, l'amministratore delegato ha chiarito che finché il mercato chiederà le motorizzazioni diesel - che oggi costituiscono il grosso delle vendite per alcune categorie di veicoli, come le auto aziendali ma anche i SUV - non ci sono motivi per cui FCA dovrebbe rimuoverle dai listini.


Anche perché il Diesel - nonostante la demonizzazione a tutto tondo proveniente dalle amministrazioni locali e nazionali - rappresenta ancora oggi una delle tecnologie più efficaci e meno costose per abbattere le emissioni di CO2 dei veicoli (si parla del 20% in meno rispetto alle equivalenti motorizzazioni a benzina). Emissioni su cui si basano gran parte delle politiche di incentivi, nonché i diktat dell'Unione Europea in materia di riduzione dell'impiatto ambientale.

Per abbassare le emissioni di CO2 dei propri modelli - e controbilanciare una richiesta di motorizzazioni diesel che va via via diminuendo in modo fisiologico (seppure con le eccezioni di cui sopra) FCA si sta preparando all'elettrificazione di gran parte della gamma: al Salone di Ginevra hanno debuttato le varianti ibride plug-in di Jeep Renegade e Jeep Compass, mentre nelle scorse settimane è stato confermato l'arrivo di Fiat 500 elettrica nel 2020.


65

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Eros Nardi

Ok

wrg

Guarda che il dato dei 450 grammi di co2 è la media tra centrali termiche e fonti rinnovabili.
Per esempio usa e Cina, sono a circa 1500 grammi di co2.

Pertanto vedi che hai preso i dati sbagliati.

Se vai sul sito di terna, vedi tutto, quanto si produce di corrente per tipologia di fonte.
Anche se prendi il dato 325 grammi per kWh arrivi sui 100 grammi di co2 per chilometro.
Perciò molto lontano dai 50 che dici tu e non molto lontano dai consumi reali.

Poi se prendiamo tutto il ciclo dell'auto....allora va ancora peggio per l'auto elettrica

Fabrizio

Chiaro, e le ibride fuori città hanno poco senso.
A questo punto non ci resta che sperare che i prezzi della Giulia crollino XD

d4N

Si ma come devi guidarla per consumare così?
Perde completamente tutto il senso ... io quelle cifre le faccio se vado come un dannato sul turbo diesel 1.9 da 120Cv, ma esagerando

Fabrizio

Ci potrebbe essere qualche eccezione sulla carta (ma da provare), alcuni nuovi piccoli turbo benzina sembrano consumare poco e andare bene, tipo la nuova Fiesta ST che fa sui 14/15 km/l.
Finchè non sarò obbligato comunque continuerò a preferire i diesel, magari su un'auto tecnicamente degna (quasi nessuna, ormai fanno solo SUV inutili)

d4N

Esatto, il vantaggio nel benzina lo vedo solo se dei soldi non mi interessa niente e voglio un'auto veramente sportiva, altrimenti turbo diesel sempre

Fabrizio

Concordo in pieno, avendo un JTDm da 150cv che fa ancora oltre 17km al litro.
L'opzione più sensata è un puntare su un diesel euro 6d, che almeno fino al 2030 non dovrebbe essere soggetto a blocchi in città.
Il discorso benzina per pochi KM non ha senso, anche se faccio pochi KM voglio avere piacere di guida e non spendere una fortuna dal benzinaio

Eros Nardi

Ok, ti mostro come si fa.
Il rapporto dell'ispra per il 2018 riguardo le emissioni nel settore elettico
www. isprambiente. gov. it/files2018/pubblicazioni/rapporti/R_280_18_Emissioni_Settore_Elettrico.pdf

a pagina 31 indica il totale lordo delle emissioni (si, 450 è l'emissione del settore termoelettrico ma esistono delle cosine chiamate energie rinnovabili) che è di 325 g e possiamo prenderlo come riferimento anche se è un dato vecchio che ha tendenza a calare

prendo qualche dato dell'autonomia delle elettriche, non ho voglia di cercare quindi cerco un insieme di autonomie da un sito indipendente tipo
www. ilsole24ore. com/art/motori/2018-11-02/autonomia-auto-elettriche-meno-chilometri-reali-rispetto-all-omologazione-wltp-141629.shtml?uuid=AEJ6xzZG
ed ecco che la percorrenza è intorno ai 6.5.

Ora con questi dati convalidati ti dico che se oggi comprassi una elettrica ogni km emetterei 50gr di CO2.

Prendiamo qualche auto a caso:
> eco up! BlueMotion Metano emette.. 103g/km
www. volkswagen. it/app/configuratore/vw-it/it/up!/30101/35203/eco-up!-take-up!?page=engine
> prius hybrid emette.. 80g/km
www. toyota. it/gamma/prius/configura
> smart benzina emette.. 110g/km
www. smart. com/it/it/index/smart-fortwo-453/technical-data.html
> 208 bluhdi emette.. 90gkm
www. peugeot. it/gamma/gamma-modelli/208-5-porte/configuratore.html#/motorisations

quindi no, un'auto elettrica oggi (con la produzione elettrica di ieri) emette comunque molta meno CO2 delle ibride e metà delle normali auto a combustione.

maxforum

Diesel gate erano dei valori contraffatti.. Che c'entra?

d4N

Non voglio un barcone di SUV sinceramente, non ho minimamente esigenze di quel tipo, voglio vedere quando arrivi a una rotonda queste prestazioni dove vanno a finire

wrg

Il calcolo è molto semplice, in Italia per produrre 1kwh di energia elettrica si produce 450 grammi di co2.
Con 1kWh di corrente un auto elettrica si percorrono 5 km.
Pertanto 450 diviso 5 fa 100 grammi di co2 per fare un chilometro.
Poi la ricarica della batteria ha un rendimento medio del 80%, porta ad avere una produzione di 125 grammi di co2 per fare un chilometro.
Come vedi non serve un link ma solo una calcolatrice e il dato presente nel sito terna

Aristarco

e non ci sono più le mezze stagioni..

Maurizio Milazzo

Fortunatamente non entrerai sicuramente nei prossimi 10 anni nei centro città con un diesel...

Maurizio Milazzo

Vai a provare il nuovo CR-V ibrido...poi mi dirai se le prestazioni sono migliori nel diesel...

Aristarco

però il discorso costi è sempre legato al numero di km che fai

d4N

finché non daranno reali alternative ai turbo diesel è normale che le persone continueranno a sceglierli, non vedo neanche il motivo per il quale spendere cifre simili se non maggiori per avere consumi superiori e prestazioni minori

Stefano

non esiste nulla con guidabilità come diesel, tanti dicono "se fai 15000km l'anno prendi benzina", ok, ma che auto ha le stesse prestazioni di un turbodiesel da 150cv? Non certo un 1.4 turbo benza...

Federico Dina

Bevo solo acqua del rubinetto, nel Ferrarese è buona

wrg

Perché mai? I tedeschi ci credono molto.
È un combustibile pulito che può essere ricavato dai rifiuti domestici e agricoli.
Nei prossimi anni si potrà arrivare ad avere il 30% di bio metano, di quello che consumiamo.
E non è poco, questa è ecologia

wrg

...E porta economia, porta lavoro.
Partire dalla materia prima per produrre una nuova lattina di bibita, un nuovo giornale, comporta molto più energia, perciò co2, che partire dal riciclo.
Siamo primi al mondo per l'acquisto di acqua in bottiglia, di plastica naturalmente, e abbiamo l'acqua potabile migliore.
È un paradosso e quanta co2 si produce nel fare una bottiglia di plastica?

juza

Il metano per i trasporti è un’arma di distrazione di massa, non a caso il paese in cui ha avuto maggior successo è l'italia....

Fede64

Nel mio paesello facciamo differenziata porta a porta, molto viene riciclato.
Ma anche riciclare comporta consumi, essendoun attività umana, ovviamente sempre meglio che non farlo

wrg

Guarda io giro a metano che è molto più ecologico di una vettura elettrica.
Cmq se vai al rifugio brioschi a Lecco, vedrai in certe giornate un bel mare di smog che prende in maniera uguale, sia Milano come la bassa Padania o altre città.
È molto democratico lo smog, perciò è poco significativo lo spostamento del punto di inquinamento

wrg

In Italia e in Svezia i rifiuti preferiscono bruciarli invece che riciclarli, cosi si prendono gli incentivi per l'energia elettrica prodotta e magari una parte finisce per caricare la batteria di una vettura elettrica....

wrg

Perché impatto zero nel centro città?
I gas di scarico li emette la centrale a gas a 15 chilometri.
Sei mai andato al rifugio broschi in inverno e guarda che bel mare di smog che c'è.
Non c'è differenza tra Milano e il resto della pianura padana, lo smog è molto democratico.
Lo vedo che c'è molta disinformazione, ma il problema è che non c'è proprio la cultura ecologica.
C'è molto da fare

Fede64

Tanto per non farci mancare nulla, una nave cargo sta bruciando e affonderà al largo della Francia

Fede64

Entrambe le cose.
Persino riciclare la spazzatura comporta CO2

Aristarco

in teoria si, altrimenti non sarebbero riusciti a commercializzare così tanti diesel se non avessero barato

d4N

ecco perché rimane ad oggi una delle versioni più scelte

Aristarco

non è un fatto di rinuncia ma di ottimizzazione

Leox91

Anche il dieselgate è una porcata commerciale?

Aristarco

sotto i 30k è impossibile avere la coppia del diesel....

d4N

In sostanza quindi voglio dare allo stesso prezzo quello che prestazionalmente, considerando anche i consumi, non lo è proprio

Federico Dina

Il mondo è piccolo più di quanto sembri. Già adesso le centrali influiscono sull' inquinamento generale, se poi dovessere aumentata la loro quantita/potenza per sopperire alle auto termiche, sarebbe maggiore l' impatto sull' ambiente

Federico Dina

Qualunque attività umana non è a impatto zero. Per quanto riguarda guidare, ovvio che il motore termico con la sua poca efficienza è peggio di una elettrico, ma resta il fatto che l' ecologia si fa rinunciando a beni e servizi, i quali poi dovrebbero essere ottimizzati, tipo il trasporto pubblico.
Io ad esempio mi sposto a piedi quando posso, mia moglie guida anche per andare a prendere il pane....o la uccido o me la tengo

juza

Fosse anche vero... ma vuoi mettere la differenza di spostare l'inquinamento da zone altamente popolose (città) a zone poco abitate? Già solo questo giustificherebbe la morte del motore termico, se poi a questo aggiungiamo che non è assolutamente vero che un diesel produce meno di CO2 di un elettrico e se pureaggiungiamo pure che il problema dei diesel NON è l'emissione di CO2 ma di più pericolose polveri sottili... ti rendi conto che questa discussione non ha senso.

Aristarco

anche io lo guido, avendo provato parecchie altre motorizzazioni purtroppo la coppia del diesel non è paragonabile a nulla se vuoi stare sotto i 30k euro

d4N

Ma attualmente c'è qualcosa di realmente paragonabile ad un turbo diesel?
Ho un 1.9 JTDm da 120Cv, ha un'ottima accelerazione e se lo guido sportivo da le sue soddisfazioni (non stiamo a paragonare auto a benzina sportive, siamo sempre in strada comunque ... ), i consumi sono comunque sempre accettabili, se lo guido tranquillo diventano irrisori ... reali soluzioni che siano uguali o migliori senza superare i €30.000?

wrg

Infatti le gomme incidono molto sulle polveri sottili, e un auto elettrica per via del suo elevato peso ha una bella incidenza.
Il fatto che in Europa, non parliamo della Cina o degli usa che sono messi decisamente peggio, è impossibile fare il pieno di una vettura a pile con solo energia rinnovabile.
Attualmente ci riescono solo Islanda è la Norvegia, ma hanno conformazione territoriale uniche con una marea di centrali idroelettriche.
Questo è lo stato dell'arte della tecnologia oggi, bisogna considerare questo se no facciamo solo cattiva propaganda.
Lo sai che il trasporto privato incide solo per il 25% del totale dell'inquinamento?
Non sarebbe meglio occuparsi prima del 75% che avremmo facilmente risultati più tangibili e a costo minore?
Ci sono tantissimi modi per ridurre l'inquinamento molto più semplici, edilizia, trasporto pubblico, alimentazione, etc

Aristarco

l'impatto zero è nel centro città mentre gira e non emette gas di scarico, poi che venga travisato è un problema di disinformazione diffusa su elettrico e rinnovabili, poi ovviamente nessun oggetto creato dall'uomo è veramente ad impatto zero

wrg

Siamo finiti a parlare del mio impianto fotovoltaico, per farti capire nella realtà quanto produce veramente un impianto.
Siamo partiti dal fatto che tu sostieni che la vettura a pile non produce co2. Ti ho dimostrato che non è vero.
Abbiamo un valore medio da utilizzare come confronto.
Questo considerando semplicemente il consumo di energia.
Anche l'altro utente non ha capito questo.
È la definizione di impatto zero che è sbagliato.
Poi il confronto tra una vettura a pile e una a combustione interna è stato fatto già diverse volte da diversi enti.

Enrico Garro

Il problema dei diesel sono le polveri sottili ed è il motivo percui sono interessati dai blocchi del traffico nelle città. Il diesel sta bene in autostrada, per il resto molto meglio l'ibrido o l'elettrico

DarkVenu

Sono pienamente d'accordo con quest'ultimo commento. Inquina se è per questo anche dal consumo degli pneumatici e delle pastiglie dei freni, seppur in maniera minore, rispetto ad un'auto a combustione. In quest'ultima incide per un 30% sull'inquinamento eppure sono dati che non vengono mai considerati.
Quindi sì, un'auto elettrica inquina anche con un pieno di energia rinnovabile e quindi? Anche l'uomo inquina respirando.
Il punto è che si inquina e si inquinerà sempre meno e in maniera più controllata e localizzata.
Per inquinamento in città esiste quello acustico...

Aristarco

Come siamo finiti a parlare del tuo impianto fotovoltaico??? Cmq come ti ha scritto un altro utente il punto é un altro la comparazione che hai fatto non é corretta, lo sarebbe se tu prendessi in considerazione per entrambe le tipologie di veicolo l'inquinamento prodotto alla messa su strada fino alla vita utile

wrg

Allora prima di tutto, i venditori li conosco, hanno logicamente la tendenza ad esagerare.
L'impianto ha pannelli schuco, da 230 watt ciascuno.
Ottimo pannelli, dopo 10 anni stanno ancora dando un'ottima resa.
Non sono di certo le cinesate che ci sono 8n giro oggi.
Un tetto perfetto, senza ombre.
Il problema che nella realtà, il pannello si scalda, e per effetto joule il rendimento cala.
L'azienda che ha installato l'impianto li conosco da tantissimi anni.
Pertanto non ho messo cavolate.
Guarda che io ho parlato di co2, non di emissioni di altro genere.
Se vai in Internet hai la media di co2 che viene prodotta per ogni kwh.
È inutile stare a parlare per ore.
L'auto a pile emette pure lei co2, non dallo scarico ma ad una centrale a 15 chilometri, oppure da un inceneritore che brucia plastica come fa la centrale di Trezzo sull'Adda.
Non sono contro le auto elettriche, ma sono meno verdi di come le dipingono.
Ti saluto e buona serata

Aristarco

Allora la resa di un impianto fotovoltaico dipende da mille fattori diversi ed é per questo che non si può generalizzare o creare uno standard che vada bene per qualsiasi tetto, per precisione gli impianti che progetta e monta mio padre sono tutti controllati da remoto sia da lui che dal cliente qualsiasi resa é perfettamente controllabile e non ti dico quanti impianti sono stati fatti alla azzo di cane e ad un controllo approfondito si scoprono subito le magagne, purtroppo con il boom degli incentivi di qualche anno fa anche l'idraulico sotto casa li montava(ovviamente é un'esagerazione) a parte questo discorso stai divagando, si parlava di emissioni allo scarico, che per un elettrica sono uguali a zero, poi sul discorso delle centrali elettriche e delle loro emissioni possiamo parlare per ore, ma non puoi paragonarle allo scarico di un'auto qualsiasi il discorso é molto più complesso

wrg

E in maniera educata sto rispondendo che non è vero che un auto elettrica è senza emissioni di co2.
Non ci vuole molto per leggere i dati.
Quanta co2 produco per fare 1 kWh di energia elettrica?
Quanti chilometri faccio con un kwh immesso nella batteria?
La disinformazione, la stanno facendo quelli che sostengono che le auto a pile sono pulite.
Nulla è pulito, anche mangiare un'insalata o una bistecca produce co2 e sostanze inquinanti.
Un auto elettrica è più pulita di un auto a benzina? Può darsi, ma non è completamente ecologica.
Io mi occupo di energia rinnovabile da più di 15 anni, quando a nessuno gli interessava l'argomento.
Perciò i dati li so leggere molto bene e non faccio disinformazione, anzi mi sa che la sta facendo lei, con il dovuto rispetto

DarkVenu

Ho letto tutti i tuoi commenti qui sopra. Ti stanno cercando di dire in maniera educata che stai sbagliando paragone. Se vuoi arrivare al punto di sostenere che un'auto elettrica produca più CO2 di una a benzina, stai facendo solo disinformazione.
I dati vanno saputi leggere e vanno paragonati in parità di condizioni e contesto.

wrg

Lo hai già detto, cmq i miei 1,84 kwp, hanno prodotto una media di 1700 kWh all'anno, contro i 2100 kWh promessi.
E ho un tetto perfetto, rivolto al sud e senza ombre.
Sono 15 mq netti di superficie di fotovoltaico.
Pertanto non so se anche la tua famiglia gonfia i valori di resa.
Invece lo sappiamo quanto è l'incidenza di co2 per produrre un kwh di energia.
In Italia siamo a 450 grammi di co2 per kWh prodotto, media tra centrali termiche e rinnovabile.
La raffinazione del combustibile lo hai anche per il metano delle centrali elettriche..
P.s. Sai quantificare quanta co2 e veleni vari si produce per costruire le batterie e poi smantellare?

Aristarco

In famiglia lo facciamo per lavoro quindi so di cosa parlo, cmq non puoi paragonarlo perché le emissioni di un auto allo scarico sono ben misurabili mentre puoi fare solo una stima di un elettrica non sapendo esattamente la percentuale di rinnovabili con cui l'hai ricaricata, inoltre capirai anche tu che é più facile far abbattere le emissioni a qualche decina di centrali elettriche(Anche investendo pesantemente sulle rinnovabili) che a milioni di autoveicoli di età millenarie in circolo in italia

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster