Roma, da novembre stop alla circolazione per le auto Diesel Euro 3

18 Febbraio 2019 304

Roma dirà progressivamente addio ai veicoli equipaggiati con motore Diesel: dal 2024 ci sarà lo stop totale ai Diesel in centro, ma già a partire dal 1° novembre 2019 nella Capitale non si potrà più circolare con i veicoli Diesel Euro 3. Ad annunciarlo è stato, alla fine della scorsa settimana, il Sindaco Virginia Raggi.

Durante una conferenza stampa ai Musei capitolini sul tema della qualità dell'aria, la prima cittadina ha ribadito l'impegno annunciato lo scorso anno in occasione della conferenza C40:

Dopo aver preso l'impegno, all'interno della conferenza C40, di eliminare il diesel da un'area di Roma entro il 2024, abbiamo cominciato a stilare il cronoprogramma e possiamo dire che dall'1 novembre di quest'anno i diesel Euro 3 non potranno più circolare all'interno della Ztl Anello ferroviario dal lunedì al venerdi.


Lo stop interesserà la circolazione nell'area inclusa nella Ztl Anello ferroviario (l'area di colore lilla evidenziata nella mappa qui sopra) e nasce per agevolare "la pulizia dell'aria dai gas climalteranti". La delibera, che verrà votata in Giunta nei prossimi giorni, interesserebbe - qualora dovesse passare - circa 24.000 veicoli solo tra i residenti della zona.

Il sindaco riconosce la drasticità del provvedimento, ricordando che si tratta comunque di un'azione intrapresa per salvaguardare la qualità dell'aria e, di conseguenza, anche la salute dei romani:

Sappiamo che creerò disagi, non viviamo su Marte, ma avrà effetti benefici sulla loro salute e su quella di tutti i cittadini. Negli anni questi divieti saranno estesi a tutta la città e, a scalare, anche ad altre motorizzazioni.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da Amazon a 578 euro.

304

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony Musone

ihihih

Ray Allen

ahahah

Tony Musone

Sì. Affermare il contrario di quanto i progetti si propongono di fare, è disinformazione. Invece Report che fa inchieste sull'accaduto, analizzando e riportando le fonti, generalmente (dato che anche lei può sbagliare) non fa disinformazione.

Ray Allen

Ah ho capito, questa sarebbe disinformazione.
Probabilmente a tuo modo di vedere lo era anche la puntata di Report che parlava del CIVIS.

Tony Musone

Sperare che quanto scritto e promesso venga realizzato ci sta. Anche dubitare che lo facciano ci sta. Quel che secondo me ci sta meno è scrivere il contrario di quanto previsto dai piani del Comune.

Comunque, tranquillo. Anche a me interessa meno di zero quel che scrivi, perchè come ho già detto, quel che mi spiace ed infastidisce è solo la disinformazione. Salùt.

Ray Allen

A quel che scrivono ci credo quando vedo e tocco con mano, si chiama esperienza.

Ad ogni modo, i dati presentati in precedenza erano realmente diversi, sfortunatamente non ho prove a sostegno ma tu puoi non credermi e, a me interessa molto meno di quanto pensi.

Body123

E perché in città come Atene e Istanbul questi problemi non ci sono stati? Fosse così come dici tu non avrebbero costruito nemmeno le attuali 3 linee metro, no?

Ovviamente so che è più difficile e costoso rispetto a Milano, ma questo non vuol dire che bisogna arrendersi. Le metro sono L'UNICO modo per migliorare la circolazione a Roma.

Soleluna

Scusa ma perché devono bloccare me, che uso la macchina magari per 5 minuti. Non possono bloccare gli aerei? O smettere di costruire all'impazzata e senza criterio?

Tony Musone

- Perchè, quel che scrivi tu è vero?
- Non so quali dati e quale presentazione tu abbia visto ma al secondo link sono allegati i grafici in PowerPoint, dubito che siano sbagliati e invece tu ricordi quelli giusti, propendo più per il contrario ;)

il problema di roma è che qualsiasi scavo è praticamente impossibile. appena buchi trovi qualcosa di storico e ti bloccano i lavori.

Teomondo Scrofalo

In Cina c'è la lotteria per avere la targa per circolare, l'anno scorso hanno fatto domanda a Pechino 1000 persone e solo 3 hanno avuto la targa.

Teomondo Scrofalo

Se sei morto che ti frega che il pianeta si riprende, tanto per te è già finita, ragionamento assurdo!

Mikel

Anche un mio amico con neve e mbike.

pollopopo

che va cambiata la testa a gli italiani è da mo :P

io l'ho testata la mobilità romana....pulman in ritardo di 30 minuti e nemmeno i cartelli degli orari erano presenti........ ovviamente non parlo del centro ma poco fuori..... strade in cui i pullman parevano spezzarsi in due dalle voragini presenti, non so con la nuova amministrazione se ci sono stati dei miglioramenti ma per essere la capitale è veramente messa male...

la mobilità elettrica la usi a tuo rischio e pericolo visto che per la legge non andrebbe bene... inoltre non è nemmeno facile da usare viste le condizioni in cui versano i bordi strada o i marciapiedi....

non dico sia giusto far circolare i fumosi euro 3 ma bisogna portare le persone in maniera graduale e per fasce di reddito ecc........

lo poretta si è arrangiata ma ci ha solo perso.......

luca bandini

non sai chi ci mette mano nemmeno nell'officina se è per quello a meno che uno non conosca personalmente il proprietario e chi ci lavora. poi possono sempre succedere i danni ma in un concessionario è difficile che non ti riconosca il danno sopratutto se è lo stesso dove hai acquistato l'auto. costa di più, ovvio, ma hai una garanzia a mio parere.

Body123

Lo so che è fantascienza, e infatti fino a quel momento il traffico a Roma aumenterà sempre di più

Frug

Non è una soluzione Green, è una soluzione più economica per rimandare l'acquisto di un auto nuova.

Poi, che lo si voglia o meno, il futuro dei grandi centri urbani sarà quello di usare mobilità elettrica (anche scooter, monopattino, bici a pedalata assistita) integrata a buoni mezzi pubblici... Il problema è che spesso piccole amministrazioni pensano di poter copiare dalle grandi metropoli e, in Italia, anche le grandi città dovrebbero essere amministrate meglio, ma soprattutto non bastano i politici, perché se sugli autobus nuovi di pacca, il giorno dopo compaiono scritte spray e gli si rompono vetri e sedili, allora da cambiare è la testa degli italiani.

pollopopo

non paragonare mai un vecchio diesel con un benzina dell'epoca....ora con i turbo e l'iniezione diretta i benzina iniziano a essere sfruttabili in tutte le situazioni, i vecchi benzina aspirati che si trovavano nel 99% delle utilitarie erano delle cariole e poco più, buoni solo in centro città.... preferisco tenermi il mio euro 3 che so quanti km a fatto che andare su un usato che di garantito ha solo il chilometraggio taroccato...

comunque le soluzioni usate sono sempre escamotage per la legge ma non certo green o salutari....

pollopopo

nel nord italia e più in generale nei paesi del nord in casa non ci stanno 18 gradi come spesso accade invece dal centro nord italia a scendere.....

i divieti servono per evitare le sanzioni da parte dell'Europa se si esce troppo spesso dalle righe.....non gliene frega na mazza dell'ambiente al 99% dei politici.....

Kro Noss
Tony Musone
Chi ha comprato il diesel l'ha fatto perché percorre lunghe distanze, non è un caso che le auto piccole o comunque chi guida prevalentemente in città ha un auto a benzina. Quindi il problema da te esposto è davvero in minima percentuale.

Eppure pensavo che questo commento l'avessi scritto tu ;)

Kro Noss
Mauro B

Vedi... non esiste la pellicola a regola d'arte. I vetri originali non sono pellicolati perché in caso di incidente sarebbe molto difficile accedere all'interno. Vai a rendere i vetri laterali una sorta di parabrezza.

Stessa cosa per assetto o scarico. L'assetto è studiato da ingegneri e anche un distanziale da 1cm va a cambiare il triangolo tra ruota, telaio e sospensione.

Stessa cosa per gli scarichi, che sono pieni di sensori tarati in un certo modo.

Le modifiche non si possono fare senza cambiare le specifiche dell'auto e in un modo o nell'altro ne vanno a peggiorare il comportamento.

Marco Cancian

Va tutto fatto a regola d'arte, trovo la pellicola una cavolata personalmente, ma questa regola d'arte in Italia non si può fare.
Tutto è vietato a prescindere, a meno che uno non immatricoli da 0 un auto con più soldi di quanti ne devo spendere per comprarne una nuova.

Un giusto assetto, i gusti cerchi, il giusto scarico che rientra in tutte le norme con cui è uscita l'auto o la moto, dovrebbe essere consentito.
Perché spesso, le case adattano gli euro 4-5-6 in modo grossolano e frettoloso, cosa che magari una casa di terze parti fa con più precisione e ottimizzazione .

Mauro B

Cambiare misura delle ruote è possibile da 2/3 anni, c'è però bisogno di utilizzare ruote a norma e poi omologare il cambiamento.

Per tutte le altre modifiche non mi trovi d'accordo, non ne esiste una che non cambia le dinamiche dell'auto e/o la sicurezza per occupanti o pedoni.

Cosa modificheresti in un'auto? Anche solo applicare la pellicola oscurante è potenzialmente pericoloso...

Ivan M.

Quello che paghi in più nelle "officine ufficiali" le riperdi 10 volte sul prezzo di vendita. Un meccanico capece, è capace anche se ha l'officina privata. Nei centri autorizzati non sai chi ci mette mani all'auto, magari fan anche più danni di un privato. "Il meglio" non è assicurato.

Ray Allen

Lo scrive il comune, sarà vero?
C'è davvero da fidarsi dopo il disastro che combinarono con il CIVIS?

Io attendo i risultati, finchè non li vedo non ci credo.

Inoltre i dati riportati una settimana orsono, alla presentazione del progetto, erano molto diversi.

Tony Musone
Tetsuro P12

Ma quando ti danno una soluzione te la danno completa, e spesso ti danno la soluzione più parca nei consumi e più confortevole.
Quando compri la modifica spesso è per aumentare le prestazioni a scapito dei consumi (-> inquinamento), o per migliorare la manoggevolezza a scapito della sicurezza e dei consumi (cerchi più grandi -> aquaplaning, meno accelerazione, consumi maggiori, inferiore resistenza ai dossi, etc.).
Se t'interessa invece la soluzione più confortevole la compri direttamente (allestimento Style anziché Active, e cose così), perché modificandola successivamente impatti sull'ambiente (sia perché vengono prodotte più cose e sia perché alcune cose non vengono riciclate ma diventano rifiuti).
L'immobilismo non produce inquinamento (ma chiaramente rallenta l'economia).

Marco Cancian

Spesso é peró una mera questione di soldi, perché lo scarico per la mia moto ufficiale costa 1200 euro, una moto che ne vale 5000.
Lo stesso vale per le opzioni di cerchi delle auto, se li paghi all'acquisto come optional, allora vanno bene, se non li paghi lo sproposito in più che costano, allora sei illegale.
E l'unica cosa che metto a repentaglio con dei cerchi è forse il mio di comfort, che non vedo come possa intaccare gli altri. Inquinamento e sicurezza dall'aumento di un pollice dipendono davvero poco.
Molto peggio una mancata regolazione dell'incidenza dei fari.

Tetsuro P12

'Se lo fanno gli altri perché non io?' Tipico.
Ovvio che l'economia si basa su sull'acquisto d'inutilità, ma ne puoi comprare tante senza per questo mettere a repentaglio la sicurezza, il comfort ed i consumi di un veicolo altamente inquinante (il cui scopo e di portarti da A a B).
E' naturale che ad un maschio piaccia modificare, etc., come una scimmia vede tutto come un divertimento, ma non è salutare.
(comprendo l'esigenza ma non è bene)

Marco Cancian

Gran turismo a delle modifiche abbastanza basiche, non fa per me.
Per l'inquinamento non saranno di certo le leggi italiane a limitarlo visto che per tutto il resto del mondo queste cose si producono e vendono.
Potrebbero guadagnarci con qualche tassa sulla vendita o sulla modifica del libretto, visto che se lo fai ora, ammesso che lo accettino, costa quanto la macchina.

Tetsuro P12

L'automobile non è un giocattolo ma un veicolo altamente inquinante. Se ti piace modificarla compra Gran Turismo e sbizzarrisciti col videogioco, piuttosto che creare nuovo inquinamento (tra cui produzione e smaltimento dei rifiuti). I cerchi piccoli hanno il loro perché.

Ivan M.

Direi che una buona parte degli ambulanti utilizzi mezzi diesel anche più vecchi di 12anni. A nessuno fa piacere andare in giro con un mezzo ormai vecchio, ma se i soldi non ci sono che gli vuoi fare? Bloccando i mezzi a quella gente, finisci per rovinarli. Tanto allo stato che gli frega di quei pezzenti giusto? Alternative sane di mente non ci sono, ed incentivi veri neanche.

Marco Cancian

Su, fumo nero, ti do ragione, volendo anche sui fatti cinesi che abbagliano sempre e a caso, ma la parte delle modifiche all'auto in Italia è ridicola, siamo uno dei paesi peggiori a riguardo e, da appassionato di motori, quando vedo gente a cui viene sequestrata l'auto perché monta cerchi da 17 invece che da 16, mi da fastidio, e mi rendo conto che la legge in quel caso viene applicata senza neanche ragionare.
E non parlo di quelle auto modificate da schifo con la lattina dei fagioli come scarico, l'alettone tagliateste avvitato al baule e le luci blu, ma di modifiche estetiche di gusto e che non influiscono sull'auto in se, se non a volte la migliorano pure...

vince

Ma pensi che un'auto a benzina non sia affidabile?

b vankilo

Caspita!! Come ho fatto a non pensarci??

Aster

Non per farmi gli affari tuoi ma non credo che devi portare i figli a scuola in auto per forza.

Aster

Ho visto un autobus con targa ac

dickfrey

Vero, però ci sono anche quelli (tipo il mio vicino) che per andare al forno a 150 metri ci vanno in macchina. Per portare un sacchetto del pane. Poi si lamenta che ha la pressione alta...

dickfrey

Se è per quello l' anno scorso a Carpi hanno fermato pure le ibride, una Domenica...

dickfrey

Io del Nord, anche con la neve

dickfrey

Io in bici ci vado sempre, anche nei mesi invernali. Pure con la neve.
Quando prendo la macchina e mi ritrovo intrappolato nel traffico divento matto.

dickfrey

Perchè Modena no ?

Mettono i blocchi e poi girano autobus con le targhe di 40 anni fa... quelli MO 6xxxxx

Stefano

Miodd10... centinaia di migliaia di auto al giorno, mezzi pesanti, riscaldamenti... ed il problema sono "izinghiri"?!?!? E beh.. hai proprio centrato il problema :D :D :D

Stefano

Evidentemente non hai mai fatto le tratte Pavia-Milano, Mortara-Milano, Treviglio Milano... e probabilmente molte altre di cui non conosco la situazione.
E vale anche per i trasporti a lungo raggio... la scorsa settimana ho avuto la malsana idea di fare Pavia-Trento in treno... andata e ritorno, 2 coincidenze. Non è arrivato in orario un treno che sia uno, ho perso 2 coincidenze a causa dei ritardi.. ho rischiato di non arrivare dal cliente e sono arrivato a casa con 3 ore di ritardo. No, non è messo male il trasporto in Italia. (mi sono girato tutto il Marocco in treno senza problemi l'anno scorso).

MasterBlatter

Già controllano assicurazione e revisione tramite targa, svegliaaa

MasterBlatter

No quelli bruciano i cavi rubati sul raccordo per recuperare il rame. E lo fanno in specifiche zone.

MasterBlatter

Evidentemente non hanno effettuato un'analisi costi-benefici

MasterBlatter

Diesel 3 non vengono prodotte da praticamente 12 anni

Ford

Ford Focus 2019 ST-Line 1.5 EcoBlue: recensione e prova su strada | Video

Hyundai

Hyundai Kona Electric: prova consumi, autonomia reale e costi ricarica | Video

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster