MINI John Cooper Works GP: nel 2020 con 300 CV, ma solo per 3.000 fortunati

13 Febbraio 2019 14

Alla fine arriverà: MINI ha deciso di dare un seguito produttivo alla John Cooper Works GP, la versione più estrema della piccola sportiva inglese anticipata da una concept car al Salone di Francoforte 2017. Lo ha annunciato il costruttore inglese, che ha confermato la produzione per il 2020, anche se solo in serie limitata.


Nata come omaggio all'heritage di MINI nei rally (con 3 vittorie assolute al Rally di Monte Carlo), la nuova edizione della GP sarà equipaggiata con un motore 2 litri TwinPower Turbo a 4 cilindri da 300 CV, che la rende la MINI stradale più veloce e potente mai realizzata. Un modello esclusivo, anche nella disponibilità: MINI ne realizzerà solo 3.000 esemplari.

Una sportiva senza compromessi, che nei prossimi mesi entrerà nella fase più importante del proprio sviluppo, ovvero il circuito di gara. Qui, i tecnici di MINI lavoreranno per adattare le nuove sospensioni posteriori (specifiche della GP) alla maggiore potenza del nuovo propulsore. A livello di novità rispetto ad una JCW "tradizionale", la GP proporrà nuove grembiulature anteriori e posteriori, uno spoiler posteriore sul tetto, cerchi specifici e un inedito sistema di scarico, oltre all'utilizzo "generoso" di materiali leggeri.


Il peso sarà una componente essenziale per consentire alla nuova GP di battere il record sul Nürburgring-Nordschleife registrato dalla precedente generazione (8:23 minuti). Come spiega Thomas Giuliani, Vice President Product and Launch Management di MINI

Siamo ben consapevoli dell'enorme fascino esercitato dalla MINI John Cooper Works GP, non solo dalle reazioni euforiche al concept del veicolo ma anche dall'esperienza passata: dopo tutto, tutti i suoi predecessori sono stati sold-out prima ancora del lancio ufficiale sul mercato.


14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
italba

No, il tuo (sui blog ci si dà del tu) è un ragionamento BENALTRISTA, se hai problemi di vista tali da non riuscire a capire quello che leggi forse è meglio che la patente la restituisci proprio. La macchina sarà pure uno straordinario esempio di tecnologia senz'altro più sicura di un'utilitaria anzianotta, ma purtroppo non guida da sola. Se va in mano ad uno che non sa guidare forse la struttura rinforzata potrebbe salvare lui (purtroppo, si meriterebbe di crepare), ma rischia seriamente di far del male agli altri che non c'entrano niente. Ti ricordo che i limiti per neopatentati durano un solo anno, e non c'è alcuna verifica che in quell'anno si sia imparato a guidare. Se dopo l'esame il neopatentato non avesse guidato proprio per un anno intero potrebbe benissimo mettersi alla guida di auto del genere, con quali risultati ti lascio immaginare. Le strade sono piene di gente che crede di saper guidare, consentirgli di andare su macchine così senza alcun controllo è un'istigazione all'omicidio

AleSuperfly

Ah, il mio è un ragionamento banalista. Il suo sul ‘arriva il solito figlio di papà coi cash’ invece no, vero? ;)
Lei sa che una macchina come questa o il modello da cui deriva hanno un impianto frenante talmente grande da non poter montare cerchi più piccoli dei 17”?
Lei sa che una macchina come questa o quella da cui deriva hanno delle barre di rinforzo nelle portiere per rinforzare il telaio e rendere più rigida l’intera struttura?
Quindi, in un’ipotetica frenata di emergenza/un incidente con una macchina come questa, piuttosto che con una punto 1.3 Diesel che può guidare qualsiasi neopatentato, quale sarà la macchina più sicura?
In più, leggo di ‘patenti specifiche come per le moto’, e ci sono già limitazioni come nel mondo delle moto in quanto, esattamente come per le 2 ruote, i neopatentati non possono guidare macchine sopra un determinato rapporto peso/potenza, di che altre limitazioni avete bisogno?
Fa differenza infrangere il codice della strada con una macchina come questa o una qualsiasi utilitaria che può guidare qualsiasi neopatentato, che per altro preso dall’entusiasmo di poter finalmente mettere le chiappe su un veicolo a 4 ruote rischia di fare più danni di qualsiasi potenziale acquirente di questo genere di macchine?

italba

La realtà la puoi trovare anche tu, per esempio qui

https://www.carminatigroup.com/download


Nel modulo del certificato c'è scritto, tra gli altri controlli:
"- sussistono turbe e/o patologie psichiche ( se Si quali
- fa uso di sostanze psicoattive ( se Si quali
- sussistono patologie del sistema nervoso"
Se poi intendi per "realtà" che il medico spesso manco ti guarda sono d'accordo, ma è tutto un altro discorso

Desmond Hume
italba

Il solito "ragionamento" benaltrista. Se ci sono in giro delle auto non sicure vuole forse dire che qualunque ragazzotto con quattro soldi può acquistare un'auto da 300 cavalli e andarsene in giro senza un minimo di controllo o addestramento specifico?

P.s. Fatti curare tu, se trovi un bravo veterinario

italba

E nessuno dice che non dovrebbe essere molto più serio. Sta di fatto che il medico non controlla solo "due letterine al muro", altrimenti il certificato medico lo rilascerebbe l'ottico

AleSuperfly

Rido per non piangere quando leggo simili idiozie..
Poi per strada si vedono circolare ancora macchine di 30anni fa che si accartocciano a guaradarle, e mi venite a parlare di sicurezza.
Curatevi

Desmond Hume

Certo facendoti leggere due Letterine appese al muro immagino il controllo psicofisico approfondito.

italba

Da sempre, nel certificato medico c'è scritto che hai i requisiti PSICOfisici per guidare. Il medico, con quel pezzo di carta, certifica che non sei pazzo né con tendenze suicide

Desmond Hume

Per le patenti normali? Ma quando mai...

italba

Mettere al mondo dei figli non uccide nessuno, almeno non subito...

Desmond Hume

Si beh una patente aggiuntiva come per le moto avrebbe senso anche se comunque per strada la dovresti portare come si porta una panda ossia a velocità da limite stradale.

Per quanto riguarda l'accurata valutazione della maturità e dell'equilibrio psicologico fa sorridere in quanto non viene richiesta neanche per mettere al mondo dei figli figuriamoci per guidare l'auto.

italba

Si spera piuttosto che venga vietata la guida di auto del genere a chi non abbia conseguito una superpatente adeguata, che comprenda anche una accurata valutazione della maturità e dell'equilibrio psicologico e che tale patente venga sospesa irrevocabilmente alla prima violazione del codice della strada

Desmond Hume

si spera che entro tale data sia già passato il ddl sull'abolizione del superbollo, triste storia italiana.

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada