Waze fotografa le destinazioni preferite dagli automobilisti italiani a gennaio 2019

30 Gennaio 2019 26

Quali sono le attività preferite dagli italiani a gennaio 2019? In un altro momento storico questo articolo sarebbe iniziato snocciolando una serie di dati statistici proveniente da sondaggi più o meno attendibili, in grado di fornire solamente un'istantanea di una piccola porzione della popolazione. Oggi, invece, grazie al contributo dell'app di navigazione social Waze - forte di 110 milioni di utilizzatori al mondo - possiamo davvero regalarvi una fotografia realistica della società, sfruttando la grande mole di dati che ogni giorno il sistema raccoglie dagli smartphone degli utenti.

In base ai dati registrati nei primi quattro fine settimana del 2019, infatti, Waze ha stilato una classifica che illustra le destinazioni preferite dagli automobilisti italiani, fornendo informazioni interessanti (ma anche tante conferme) sulle abitudini del popolo italico a seconda dei diversi periodi dell'anno. A gennaio, con l'avvio dei saldi, il primo weekend inizia obbligatoriamente con i navigatori impostati in ottica shopping, con un aumento di navigazioni pari al 79% (+15% grandi magazzini, +31% centri commerciali, +33% negozi di abbigliamento). Gli acquisti post-vacanze natalizie, dunque, occupano il primo posto delle attività preferite dagli italiani a gennaio.


Non stupisce che al secondo posto si trovi lo sport: dopo le abbuffate natalizie, infatti, gli italiani pensano a recuperare la forma fisica puntando i navigatori verso i centri sportivi (con un incremento di navigazioni pari al 74%, in particolar modo nel secondo weekend del mese): in questo caso, la palestra vince sulla piscina (51% vs 23%).

Al terzo posto delle attività preferite dagli italiani, specialmente nel primo weekend del mese, troviamo le visite ai monumenti del nostro Paese (+42%), seguiti dai musei (+21%): storia, arte e cultura continuano ad essere dunque una costante per il nostro popolo, anche grazie ad iniziative come le domeniche gratuite. Sempre in quest'ottica, nel primo weekend del mese i dati di Waze hanno registrato un incremento di navigazioni verso teatri (+27%) e cinema (+25%), ma anche location di festival e concerti (+29%). A sfondo di tutto ciò, costante per tutta la prima metà di gennaio, è stata la navigazione verso le mete della routine quotidiana, dunque scuole (+76%), università (+48%) e uffici (+30%).

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da TeknoZone a 479 euro oppure da ePrice a 598 euro.

26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Maledetto

Quelle fanno parte dei posti più frequentati di sicuro, solo che sono troppo variegati per entrare nella classifica

saetta

le meretrici , anche

Maledetto

Esatto, visto che sono segnalati si può sapere dove si può andare oltre il limite e dove rispettarlo, sono curioso di sapere le statistiche

Pensare che negli USA per un periodo segnalava anche i posti di blocco della polizia

Ciccioli

Gmaps non è un vero navigatore. È un abbozzo.

Ciccioli
Maledetto

Sarebbe più interessante vedere anche altre statistiche, per esempio: rispetto dei limiti, preferenze sulle strade, incidenti rilevati, ecc...

Honoré de Balzac

io ho un problema con waze+opel intellilink/android auto. quando lo avvio mi da una schermata verde fissa. secondo voi da cosa può dipendere?

tulipanonero1990

Questa è una valida osservazione

VaDetto

Waze ha le ztl! Santo waze!

Carlo
Alla ricerca del tempo perduto

io mi trovo meglio con gmaps a dire il vero
ma so che molti preferiscono waze

Vincenzo Garofalo

Puoi anche andare in una palestra vicino casa, eh. Esci da lavoro, fai comunque quella strada, e vai in palestra e poi ti ritiri. Non per forza la tua idea (palestra vicino al lavoro) è la soluzione più furba.
La strada quella è.
E' solo una questione di "punti di interesse" cliccata sul navigatore.

look47

Potrebbe essere anche che Waze utilizzi la posizione per ottenere questo dato senza che tu abbia necessariamente impostato il navigatore.

Vincenzo Garofalo

No, ma quando vivi in città tipo Roma o Milano, sovente, ti capita di doverlo usare anche per i tragitti quotidiani. Tangenziali bloccate, strade chiuse, incidenti, traffico impossibile. Il navigatore non serve per darti le indicazioni, ma per avere le info sul traffico e quindi, nel caso, a trovare le alternative più veloci.

Fino a che ho vissuto ad Avellino, chi mai l'ha usato. Tantomeno a Ferrara. Ma a Milano, per lavoro e movimenti vari, è un must have.
Senza non avrei mai saputo, in via preliminare, che sulla A14 c'erano circa 10km di coda per incidente, prima di arrivarci e restare imbottigliato. Quindi, con il navigatore acceso, direttamente uscito di casa, ho saputo che facendo una strada che non percorro mai, avrei fatto prima ad arrivare a lavoro - in tempo!

tulipanonero1990

Si avevo inteso il tuo commento prima, probabilmente avrei potuto esprimermi meglio.

Vittorio

Potrebbe anche essere che la catalogazione "palestre" sia da intendersi in modo più ampio. Poco sopra dicono che l'incremento è nei weekend, quindi secondo me include anche tutti coloro che fanno attività agonistica o amatoriale e un paio di volte al mese vanno a giocare in trasferta.

tulipanonero1990

Io mi sentirei stupido a dover affrontare il traffico e contribuire a causarlo per andare in palestra :-)

J.H. Bolivar Pacheco

Se abiti in una grossa città lo utilizzi non perchè non sai dove si trova, ma per capire quale sia la strada meno trafficata per arrivarci.

Io mi sento più stupido a rimanere incastrato nel traffico cittadino o in tangenziale, piuttosto che non utilizzare costantemente il navigatoe per evitare ingorghi.

vince

Ma infatti mi pare di essere stato chiaro, di non capire il motivo di scegliere una palestra lontana...
Io vado a lavoro direttamente in bicicletta ed evito di rinchiudermi in palestra...

tulipanonero1990

Il vero problema è che sono pure queste persone a causare il traffico, proprio perché devono prendere la macchina e attraversare la città per una necessità ricorrente quando potrebbero benissimo evitare di farlo.

tulipanonero1990

Non vedo il senso di andare in una palestra che mi obblighi a pormi il problema del traffico. Capisco che per corsi particolari si sia costretti, ma non dovrebbe riguardare la maggioranza delle persone. Anche io vado in palestra 3 volte a settimana, abito in una grande città con enormi problemi di traffico, ed infatti unico metro di giudizio su quale scegliere è la vicinanza dal posto di lavoro (2 km circa). Già il lavoro è uno stress, ci manca pure la palestra.

caedium

Io avvio quasi sempre Waze quando sono in macchina, anche se so perfettamente la strada che devo percorrere, principalmente per fornire e ricevere dati utili (traffico, strade chiuse, ecc), l'ideale è che tutti facessero altrettanto, ma intanto io faccio volentieri la mia parte

vince

stesso commento fatto tempo fa:
se abiti in una grossa città e hai l'abbonamento in palestra lontano (si nemmeno io capisco il senso.....) è utile per evitare traffico, strade chiuse per manutenzione, etc etc

Se sei in una cittadina è inutile il navigatore.

ReArciù

Di solito si trovano sempre in zone molto centrali quindi per evitare il traffico e utile

caribba

Trattandosi di Waze spero venga usato per evitare il traffico

tulipanonero1990

Sul serio la gente ha bisogno del navigatore per andare in palestra?

Jeep

Jeep Renegade: recensione e prova su strada del restyling 2019

Euro 6D vs TEMP, differenze RDE, WLTP, emissioni NOx e CO2: cosa cambia | Guida

HDBlog.it

Kia e-Soul: prova su strada e prezzi in Italia, la nuova sarà solo elettrica | Video

Ford

Ford Mondeo Hybrid Vignale: wagon ibrida per risparmiare con la gamification | Video