Volkswagen: limiti CO2 più severi comporteranno un aumento dei prezzi

14 Gennaio 2019 2

L'inevitabile corsa al ribasso dei limiti di emissioni di CO2 da parte delle istituzioni europee - confermata la riduzione del 37,5% entro il 2030 - porterà i grandi costruttori automobilistici a dover sviluppare nuove soluzioni per poter rientrare in questi limiti. Per raggiungere questo obiettivo, il Gruppo Volkswagen si vedrà costretto a correggere al rialzo i listini dei propri modelli nel medio termine. A dirlo, ai microfoni di Automotive News, è il responsabile delle vendite del Gruppo Christian Dahlheim.

È fuori discussione la responsabilità della CO2 nel cambiamento climatico, un po' meno il fatto che le istituzioni - locali e nazionali - si limitino a vedere nelle emissioni di anidride carbonica il solo valido indicatore dell'inquinamento generico prodotto da ogni veicolo in commercio (la stessa politica di bonus/malus in vigore dal prossimo 1° marzo in Italia penalizzerà tanti veicoli a benzina di ultima generazione).

D'accordo oppure no, la riduzione delle emissioni di CO2 è fondamentale per gli anni a venire, non solo per VW ma anche per tutti gli altri grandi costruttori. Nel caso di VW, Dahlheim ha chiarito che si cercherà di arginare il più possibile l'aumento dei prezzi dovuto all'introduzione di nuove tecnologie per la riduzione del gas serra emesso allo scarico. Tra queste l'evoluzione dei motori a scoppio (ma solo fino al 2026) e il progressivo ingresso in gamma di sistemi di elettrificazione (mild-hybrid e ibrido plug-in) e di veicoli 100% elettrici.

Per queste ultime due categorie di veicoli rimangono tuttavia dei limiti evidenti, ovvero i prezzi elevati e l'incidenza minima sul mercato totale (nel 2018 Volkswagen ha venduto 100.000 tra veicoli elettrici puri e ibrid plug-in, ovvero meno dell'1% del totale). Ad accusare maggiormente i rincari saranno, per forza di cose, le auto più economiche, che già oggi soffrono dell'implementazione (spesso obbligatoria) dei sistemi di assistenza alla guida necessari per superare con un buon punteggio i crash test.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 885 euro oppure da Media World a 1,049 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Roberto

Sono già finiti i soldi che hanno risparmiato quando taroccavano i test sulle emissioni non investendo nell'evoluzione dei motori, pur aggiornando i listini?

Desmond Hume

il Gruppo Volkswagen si vedrà costretto a correggere al rialzo i listini dei propri modelli nel medio termine

e la differenza rispetto al passato quale sarebbe? siccome costano già poco le vw...

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente