Alcuni droni DJI potranno sorvolare i centri abitati negli USA, ma solo con il paracadute

10 Gennaio 2019 0

Attualmente l'utilizzo privato dei droni prevede diverse limitazioni, a cominciare dal divieto di sorvolare aree affollate e centri abitati per questioni di sicurezza. Sono tuttavia previste delle eccezioni per chi dimostra di poter dotare il proprio drone di dispositivi di sicurezza adeguati per limitare i danni in caso di caduta. Questo vale negli USA, dove la Federal Aviation Administration (FAA) - che è responsabile di ciò che accade nei cieli americani - ha il potere di rilasciare queste certificazioni "nulla osta".

La prima azienda a ricevere tale certificazione dalla FAA è Indemnis, società fondata nel 2015 nota per la propria offerta di soluzioni di sicurezza per droni. Il recente sistema Nexus, sviluppato ad hoc per il drone DJI Inspire 2 (pensato per i videomaker professionisti), è stato di recente certificato - prima volta nel settore - per consentire ai proprietari far funzionare i propri droni anche in zone frequentate da piccoli gruppi di persone.

Nexus ha dovuto superare un'impegnativa serie di test di funzionalità (45 in totale) che simulano cinque scenari di potenziale errore o pericolo. Questi test, svoltisi tra i cieli di Rome (nello stato di New York) dall'ente NUAIR, hanno messo alla prova il sistema di apertura balistica del paracadute.

Sì, Nexus è un paracadute, di quelli in grado di gonfiarsi qualora i sensori di cui è dotato rilevino la presenza di anomalie durante il volo. Se qualcosa va storto, il paracadute viene estratto da un lanciatore balistico, attraverso un sistema che allontana il paracadute dalle eliche del drone. Secondo Indemnis, questa operazione avviene in soli 30 millisecondi. Indemnis Nexus, disponibile da oggi per DJI Inspire 2, sarà offerto entro la fine del 2019 anche sui modelli Matrice 200 e 600.

Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, in offerta oggi da Computer Shop Pisa a 399 euro oppure da Amazon a 454 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente