Atlis XT: un nuovo pick-up elettrico per il 2020

07 Gennaio 2019 18

Il mercato dei pick-up elettrici è in rampa di lancio: nei prossimi mesi, infatti, assisteremo al debutto di diversi modelli mai visti prima, a cominciare dal Workhorse W-15, passando per l'Haavelar Bison, il più recente Rivian R1T e l'annunciato pick-up elettrico di Tesla.

L'ultima novità in questo campo è rappresentata dall'Atlis XT, un modello che segue le orme di quelli sopracitati in quanto a design scenografico e scheda tecnica di tutto rispetto. Sviluppato negli USA e prodotto a partire dal 2020 - queste le intenzioni della startup Atlis, che offre comunque la possibilità di riservare un esemplare - XT propone un sistema di trazione integrale con distribuzione indipendente della coppia e della frenata ad ogni singola ruota, sospensioni indipendenti ad aria (in grado di elevare l'altezza da terra fino a 38 cm), una trasmissione per ogni asse e un avanzato sistema di recupero dell'energia in frenata con Dynamic Load Control.


Sotto al pianale di questo veicolo caratterizzato da uno stile che si avvicina a quello dei pick-up tradizionali (Ford F-150 in primis) troviamo un powertrain in grado di spingere la massa del mezzo a 193 km/h, accelerando da 0 a 100 km/h in poco più di 5 secondi, che diventano 18 secondi a pieno carico e con il massimo peso rimorchiabile (9 tonnellate), ovvero 15 tonnellate in totale. Diverse le autonomie promesse, in base ai pacchi batterie proposti: 300, 400 e 500 miglia (482, 643 e 804 km), con velocità di ricarica garantita dalle future stazioni proprietarie Atlis Motor Vehicles Advanced Charging station.


Tra le particolarità di XT trovamo il bagagliaio frontale, in grado di accogliere due valige grandi e tutte le attrezzature che non si vogliono caricare nel cassone posteriore. Grande attenzione alla tecnologia a bordo: gli specchietti retrovisori sono sostituiti da telecamere che riproducono le immagini sui due grandi schermi ai lati della strumentazione. Altri due display di dimensioni generose fungono poi da strumentazione e schermo infotainment (con Apple CarPlay e interfaccia personalizzabile) su cui è possibile visualizzare le immagini provenienti dalle altre telecamere esterne (una per lato).


Infine, la sicurezza: di serie c'è l'Adaptive Cruise Control, mentre come optional sono disponibili l'Advanced Adaptive Cruise Control, il controllo di corsia e il parcheggio automatico. Aggiornamenti futuri permetteranno comunque al pick-up elettrico RT di raggiungere la guida autonoma avanzata: l'obiettivo è il livello 5.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 482 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony bresaola

il fatto che ti aggradi essere green tra i vigneti é una tua scelta...ma non pensare che tutti acquistino un pick up per l’utilizzo che ne fai tu... Comunque se fra qualche anno giardinieri, edili e tutte le figure professionali che hanno necessità di un pick up circoleranno con questo modello sarò pronto a dirti che avevi ragione ... per il momento vedo solo Mitsubishi, Nissan Toyota e isuzu nella mia zona buona giornata

Carlo

Sta storia accanita contro dell'infotainment guarda che l'hai uscita te, io mai menzionato. Se riuscissi a miscelare il tuo assolutismo con un po' di raziocinio magari ti accorgeresti leggendo nei commenti precedenti che mi aggrada l'idea di girare tra i vigneti con un mezzo ecologico, come oggi lo faccio col pajero 3.2 e mio fratello col range sport.

Tony bresaola

Io si lo ho chiaro il concetto di pickup essendone proprietario ma dubito Ti sia chiaro a te... secondo te è necessaria la strumentazione con infoteinment in un mezzo da lavoro? Secondo me no...
il mio l200 del 2004 non ha manco il lettore cd ma le uniche volte che mi ha lasciato a piedi é stato per la batteria scarica e ci carico legna, pelllet e qualsiasi cosa... siamo in un blog di tecnologia e so che ste ca..ate degli schermi mandano in brodo di giuggiole molta utenza... ma da qui a parlare che una persona comune scelga un mezzo da lavoro per la strumentazione fighetta ce ne passa...

Carlo

Dico, almeno siamo d'accordo sul concetto di pickup? Cassone dietro? Ma che ti ha fatto di male il cruscotto, oltretutto trasportare utensili non adeguatamente ancorati all'interno dell'abitacolo è proibito dalla legge quindi sei sanzionabile

Tony bresaola

buon per te... da un mezzo da lavoro pretendo che sia affidabile e bello robusto... Uno schermo da infotainment é solo un orpello che rischia solo di spaccarsi o danneggiarsi con il tempo... Questa macchina può essere confrontata con i finti fuoristrada bmw o Mercedes con cui appunto vanno in giro calciatori e mamme che portano a scuola i figli...

Carlo

Non so tu ma io non vado in giro con pale e picconi sul cruscotto

Tony bresaola

Ho un L200 Mitsubishi e non lo cambierei mai con questo fuoristrada da fighetti... questo va bene per i calciatori... con quelle strumentazioni video dura 5 minuti come mezzo da lavoro... e sulle ricariche concordo con l’altro utente non voglio avere pensieri se faccio un viaggio lungo...

Tony bresaola

Un fuoristrada da fighetti... con quei display interni dura 5 minuti come mezzo da lavoro...

Desmond Hume

ricorda un pò il pick up della spalla marrone di chuck norris

The_Th

cosa vuol dire, il discorso sullo standard è universale...
ipotizza che tu lo usi in campagna solamente, altre persone possono usarla anche per viaggiare, magari chi con il cavallo va a fare delle competizioni o qualcosa del genere...in quel caso arrivi al posto X e trovi una colonnina non compatibile...che fai? ti porti un generatore da casa per caricare con il tuo cavo?

già ci sono pochissime colonnine in giro, se poi iniziamo pure a fare le colonnine proprietarie non se ne esce più...se ogni casa deve installare le sue colonnine prima di avere una diffusione "globale" ci passano anni e anni...
almeno con uno standard chiunque le installi può dare energia (a pagamento ovviamente) a tutti...
Cioè mi sta bene che la marca X installi le sue colonnine in giro per il mondo, ma che siano con lo standard che tutti possono usare, se poi ai suoi clienti vuole dare la ricarica gratis lo può fare (è facilissimo, basta una tessera personale o un controllo sul veicolo visto che quando la macchina si collega passa delle info alla colonnina), ma deve anche poter dare energia a tutti a pagamento...

Carlo

Beh non direi. Ad esempio io la userei al posto del pajero in campagna per girare tra i vigneti e trainare il carrello dei cavalli. Una vettura del genere nasce per questo, tanta coppia per superare pendenze a pieno carico per quei 100/200 km al giorno al max. La sera la metti in carica (e chi necessita di un mezzo da lavoro sicuramente non ha il contatore da 3kwh) e la mattina sei pronto ed a quanto pare l'autonomia non sembrerebbe un problema

asd555

La destinazione d'uso non esula dal discorso fatto.
O ci prendo il gelato, o ci lavoro in campagna, senza uno standard per la ricarica l'elettrico lo eviterò.

Carlo

Una vettura del genere va contestualizzata prima di giudicarla essendo in mezzo da lavoro e se hai attrezzi da spostare o animali su carrello non ti sposterai per tanti km, di certo non ci vai in giro a prendere il gelato.

Carlo

Minchiª ma quanto è bello?!

Gigiobis

e fettina di Cul0. anche 2.

asd555

"[...]con velocità di ricarica garantita dalle future stazioni proprietarie Atlis Motor Vehicles Advanced Charging station."

Fin quando non si avrà uno standard eviterò l'elettrico come la peste.
È come il cavetto Apple vs. microUSB fino a qualche anno fa, quando le persone con iPhone andavano in giro come degli eroinomani in astinenza in cerca di qualcuno con il LORO caricabatteria proprietario.
Col cavolo che subirò la stessa sorte con l'auto elettrica.

luca bandini

intero apparato urinario + pancreas ;)

BLERY

prezzo? due reni e mezzo?

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente