Edison Plug&Go: noleggio a lungo termine per auto elettriche

12 Luglio 2018 9

Attualmente l'Italia rappresenta uno dei Paesi europei meno sviluppati dal punto di vista dell'auto elettrica. Le vetture ricaricabili fanno fatica a prendere piede nella nostra Penisola e il motivo va ricercato in una serie di barriere che vanno oltre il "semplice" aspetto del prezzo di listino elevato. Come vi abbiamo raccontato qui, queste "barriere" sono rappresentate dalla carenza delle infrastrutture e dall'autonomia insufficiente (o dai lunghi tempi di ricarica), oltre che dal punto interrogativo in termini di produzione e smaltimento delle batterie.

In Italia, la quota delle auto elettriche sul totale non supera lo 0,1% ma, secondo le stime, il numero dei veicoli elettrici circolanti nel nostro Paese toccherà quota 5 milioni al 2030 dagli attuali 10.000, complici il calo dei prezzi e l’adeguato sviluppo infrastrutturale di ricarica. Nel 2017, le vendite dei veicoli a zero emissioni locali hanno segnato un +40% rispetto l’anno precedente, con quasi 2.000 nuove immatricolazioni. Al momento, l'acquisto di una vettura elettrica è comunque economicamente svantaggioso per la maggior parte degli utilizzatori, ma il discorso cambia se, invece dell'acquisto, ci si orienta sul noleggio a lungo termine.

Per questo da Edison arriva Plug&Go, una formula di noleggio che permette ai clienti di scegliere tra un'ampia gamma di veicoli elettrici (praticamente quasi tutti quelli in commercio attualmente), in abbinamento all'installazione domestica di una Wall Box per la ricarica.


Ai clienti Plug&Go - che potranno scegliere, per esempio, una Renault Zoe a 390 euro al mese, una Nissan LEAF a 490 euro al mese oppure una BMW i3 a 595 euro al mese, ma anche veicoli più piccoli come Renault Twizy oppure un veicolo commerciale Nissan e-NV200 - Edison garantisce un sopralluogo gratuito per verificare lo stato dell’impianto elettrico dell’abitazione e una consulenza sulla tipologia di Wall Box più adatta da installare con il partner SCAME. A chi attiverà un contratto di fornitura Edison, inoltre, verrà rimborsato in bolletta un valore pari di un anno di ricarica dell’auto (circa 200 euro).

La formula Plug&Go, nata per "incoraggiare stili di vita sostenibili ed ecologici per trasformare le nostre città in smart city interconnesse, energeticamente efficienti, sicure e su misura dei bisogni dei suoi abitanti", prevede anche la presenza dell'App Edison Plug&Go, che permetterà agli utenti di trovare le colonnine di ricarica più vicine. In questo progetto rientra anche un piano che prevede l’installazione di colonne di ricarica nei luoghi di sosta dove la macchina è lasciata più a lungo, come parcheggi della Grande Distribuzione o parcheggi aziendali, in modo da facilitare l’uso dell’auto elettrica senza stravolgere le abitudini dei conducenti.


La scelta di un'auto elettrica, benché ostacolata dalle barriere di cui sopra, porta ad alcuni vantaggi: oltre a delocalizzare le emissioni inquinanti al di fuori dei centri abitati, (con un risparmio fino a 2 tonnellate di CO2 all'anno), un veicolo elettrico costa meno in termini di manutenzione, assicurazione e bollo (con il noleggio, tra l'altro, questi costi sono inclusi nel canone), e anche per quanto riguarda il rifornimento di energia il risparmio è notevole (200 euro di elettricità all'anno contro i circa 1.000 euro di carburante per un'auto tradizonale).

Alessandro Zunino, amministratore delegato di Edison Energia, descrive così la strategia Plug&Go:

L’obiettivo di Edison è di rimuovere i principali ostacoli all’adozione dell’auto elettrica, ossia l’investimento iniziale e la difficoltà di ricarica. Con il noleggio dell’auto, l’installazione a casa della Wall Box, e l’energia gratuita per il primo anno di ricarica dell’auto offriamo un servizio completo che supera questi ostacoli ed aiuta a muoversi in maniera più sostenibile e più economica senza modificare le proprie abitudini.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8 è in offerta oggi su a 499 euro oppure da ePrice a 609 euro.

9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tony Musone

L'attestato di rischio lo mantieni anche nel caso di noleggio a lungo termine e leasing e comunque valeva 5 anni.

L'unico stupore riguarda l'entrata in vigore di questa pratica, io pensavo fosse così da anni invece, giusto per scrupolo ho controllato e sembrerebbe una cosa recente, aprile u.s. (!?)

Hockey

Il motove a scoppio è pev voi bavboni

claudio

Entro il 2030 il numero di veicoli elettrici preposto come obiettivo è di 18 milioni (non 5) pari al 50% del totale e il motivo è dato dalle direttive della CE (dicono anche il 100% entro il 2050). Per il resto complimenti per l'articolo :)

Akira Koga

Il noleggio a lungo termine conviene solo a coloro che vogliono o devono cambiare l'auto soesso e si accontentano di versioni poco accessoriate. Al momento credo che oltretutto ci sia ancora l'ENORME problema che dopo 4 anni ti scade l'attestato di rischio e magari da classe di merito 1 passi alla 14... Auguri...

mytom

Prenderò in considerazione una soluzione del genere quando il noleggio mi costerà 200/250€ mese per un'utilitaria cittadina con 150/200 km. di autonomia e che si possa ricaricare durante la notte senza installazione di colonnine.
Quindi mai...

gaelom

“Attualmente l'Italia rappresenta uno dei Paesi europei meno sviluppati"
Ecco, io mi sarei fermato qui con l'articolo.....

Tiziano

Interessante... ma a mio avviso sembrano prezzi un po' troppo alti; vero, poi bisogna togliere prezzo assicurazione, costo carburante, noleggio batterie... è solo una mia impressione?

Per dire: oggi come oggi una Zoe da 41 Kw si trova usata sui 18k euro circa - prezzo che si raggiunge in circa 4 anni di noleggio di cui all'articolo (ipotizzando 80 euro/mese noleggio batterie) - cosa conviene?

Parlo per me che cambio macchina una volta ogni 10 anni se va bene, di solito a Km zero o comunque pochi...

Pip

Sembra un offerta abbastanza decente, considerando che sono compresi anche i costi di assicurazione, ci sarebbe da valutare tutte le varie condizioni per dare una risposta precisa.
Anche se l'unica macchina decente è la Zoe...
La i3 già è insensata di suo, figuriamoci a 600 euro al mese.
La leaf invece è una barzelletta, 40kwh di batteria che non assicurano neanche una percorrenza superiore ai 28kwh della ioniq. E questo perché? Perché a Nissan sbatteva troppo aggiungere una ventola per raffreddare le batterie, hanno fatto la boiata (come con la vecchia leaf) di creare una batteria a tenuta stagna senza alcun sistema di raffreddamento, né a liquido (che è già un po' più avanzato) ne ad aria, così la batteria raggiunge temperature altissime che ne dimezzano la capacità e aumentano il degrado in modo esponenziale. Non a caso la leaf è l'auto con le batterie peggiori di tutte, non la vorrei neanche gratis,e dire che prima non vedevo l'ora che uscisse la versione da 60kwh...

ghost

Vi prego usate le nostre auto peggiori in tutto rispetto a quella che possedete

Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

HDBlog.it

Boosted Board Stealth: un missile a 4 ruote da 38 km/h | Recensione