L'Unione Europea annuncia i sistemi di sicurezza obbligatori in auto dal 2021

18 Maggio 2018 418

La Commissione Europea sta adottando ulteriori misure per contribuire alla sicurezza stradale. Se il numero di incidenti e vittime è calato del 20% dal 2010, nel 2017 25.300 persone hanno perso la vita e altre 135.000 sono rimaste gravemente ferite. L'obiettivo dell'Unione Europea è quello di ridurre del 50% il numero di morti sulla strada entro il 2030.

Dopo l'ABS, l'ESP, gli airbag sparsi per l'abitacolo fino a eCall, la chiamata automatica di emergenza (obbligatoria dal 31 marzo scorso su tutti i veicoli di nuova progettazione) in grado di segnalare soccorsi, l'UE annuncia che a partire dal 2021 tutte le auto in commercio dovranno montare 12 sistemi di sicurezza obbligatori (tra cui alcuni ADAS), già previsti su alcuni modelli ma come optional e non di serie.

  • Frenata d’emergenza
  • Blocco avvio tramite alcool test
  • Rilevamento stanchezza
  • Rilevamento distrazione
  • Scatola nera
  • Segnale di frenata d’emergenza
  • Protezione frontale per l’occupante e cinture di sicurezza migliorate
  • Aumento dell’area di impatto della testa di pedoni e ciclisti e cristalli rinforzati
  • Cruise control intelligente
  • Sistema di mantenimento della corsia
  • Sistema di protezione per gli impatti laterali
  • Telecamera posteriore

Alcuni di questi sistemi come la frenata automatica d'emergenza e il mantenimento della corsia sono i requisiti minimi per ottenere le 5 stelle Euro NCAP nei crash test effettuati dall'ente europeo che verifica e valuta le qualità di sicurezza e affidabilità dei nuovi veicoli in Europa. Secondo stime questi sistemi potrebbero salvare fino a 10.500 vite ogni anno entro il 2030 ed evitare circa 60.000 incidenti. Il tutto per raggiungere l'obiettivo finale Vision Zero: nessun morto o ferito per incidenti entro il 2050.


418

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
talme94

Beh che dire, sono lusingato dai tuoi complimenti

MaK

complimenti, pensavo certe cose richiedessero tempo, invece te in mezza giornata leggendo due articoli e guardando due servizi al tg sei arrivato già alla conclusione, grandioso.

talme94

Alessandro

In caso di pericolo alla persona l'incolumità degli altri può passare in secondo per legge.

Babi

Prima di tutto sarebbe il caso di fare un corso accelerato di italiano poi puoi pensare al resto.

MaK

hai già fatto tutte le indagini in mezza giornata?

noncicredo

Se sei dispiaciuto hai già espiato.

noncicredo

Ce l'hai con me? Prova con qualcun'altro.

Alessandro

ovviamente, e non si dovrebbe guidare ubriachi, questo è certo, ma la scelta spetta sempre all'uomo.

Tony Musone

http://noheatstroke.org
http://noheatstroke.org/Heatstroke_Trends.pdf

Roberto

Hai proprio sbagliato bersaglio, al massimo è da rivedere la punteggiatura.
Commento sterile ed decisamente off-topic.
Ma se ti fa sentire meglio ti faccio un applauso ;)
Io ci metto la faccia nei commenti, magari brutta, ma ho le palle di non nascondermi dietro un nick e Ranma 1/2.
Buona serata caro.

MaK

cavolo, mi dispiace, c'è qualcosa che posso fare per rimediare? :(

noncicredo

Come il tuo insegnante di italiano, poverino.

noncicredo

Decisamente è una delle cose più stupi_de mai lette.

rsMkII

L'alcool fa male, lo sai! Ahahahahaha

Alessandro

Che succede se in un caso di pericolo dovrei scappare con l'auto ma sono alticcio.

Antonio Mariani

e tutti i veicoli verosimilmente comunicheranno con gli altri per saperne posizione, velocita e dati di circolazione
non occorre certo che sembrino le auto dei pronipoti, potrebbero essere delle vecchie panda 4×4 ma quello che conta sonobi sistemi impiegati

Antonio Mariani

fi-nal-mente. sempre pensato, ma mai dato forma a tale pensiero qui.

Tony Musone

Circa un quinto dei casi è intenzionale. Invece circa la metà dipende da veri e propri vuoti di memoria (come sembra sia successo in questo caso), per un disturbo che si chiama amnesia dissociativa, in cui manca la capacità d'intendere e di volere, in questi casi anche la giustizia esonera da ogni ulteriore pena il malcapitato, ciò non toglie che il genitore sarà tormentato dal senso di colpa finché campa. E siccome potenzialmente potrebbe capitare a chiunque, nessuno escluso, eviterei di essere così tranchant.

Nessuno dà colpe alle case automobilistiche ma la metà delle morti di cui sopra, si sono intensificate negli ultimi vent'anni, da quando c'è l'airbag anteriore lato passeggero e quindi il seggiolino, con relativo bambino, è stato spostato dietro, lontano dalla vista.

Ora, prima di pensare a quale ulteriore tortura sottoporre 'sti delinquenti e invece di aspettare il 2021 le direttive Europee, non sarebbe stato saggio introdurre quella legge ferma da tre anni in Parlamento, che obbligava i costruttori a dotare tutti i seggioloni di sensori?

http://noheatstroke.org/Heatstroke_Trends.pdf
https://www.agi.it/cronaca/amnesia_dissociativa_bambina_morta_dimenticata_in_macchina-3918068/news/2018-05-19/

The_Th

non sto a dire che non ci guadagnino con il marketing...
la dimostrazione è che lo stesso accessorio costa molto più su una macchina "di lusso" che su una "economica", e gli accessori sono quelli...

quello che dico è che un minimo di costo c'è, sia 1 o 100 €, quindi affermare che non ci sono differenze di costo non è corretto...poi che siano costi infimi è vero, come succede per la tecnologia, perchè un telefono da 64giga costa X e quello da 128 100€ in più? la differenza per il produttore saranno 10€...
In ogni caso nel clima automatico ci sono dei motorini che regolano da quali bocchette deve uscire l'aria, in quello manuale la manopola ha un cavo collegato...

Mauro Corti (Sbabba)

Un sensore di temperatura costerà 5 dollari ad un'azienda automobilistica, uno di umidità altrettanto. I flussi non sono comandati da motorini, perché nel clima manuale tu agisci su un interruttore a rotazione che aumenta o riduce il voltaggio di una ventola, mentre in quello elettronico è la centralina a farlo. L'unica differenza è software e nel sensore di temperatura/umidità. Se il tutto costasse 20 euro sarebbe già tanto.

Chiediti come mai nelle case nessuno abbia un condizionatore manuale: la risposta è che è un'idiozia, perché il fatto di essere automatico comporta un extracosto insignificante.

Altra riflessione che ti invito a fare: come mai fra auto piccole e auto grandi c'è una mostruosa differenza di costo? Non sono certo i 300 kg di acciaio in più a spostare il costo verso l'alto di 20-30k euro, è solo una scelta di mercato quella di posizionare in una fascia elevata le auto grosse, perché le persone accettano l'idea che un'auto più grossa debba costare molto di più. Ma è follia vedere una focus a 18k euro e un suv come l'edge a 50k, perché il delta costo non è assolutamente giustificato da un punto di vista ingegneristico. Semplicemente sulla prima guadagnano poco, sulla secondo tantissimo.

Per farti un esempio: Fiat su ogni singola Panda venduta ai concessionari (perché per Fiat i clienti sono i concessionari) guadagna 50-100 euro, una miseria. Su una 500X guadagna invece 5000 euro. Questi numeri non li sto sparando, li so da gente che ci lavora, e fidati quando ti dico che la stragrande maggioranza degli optional ha no un costo infimo per la casa produttrice, infinitamente inferiore alla cifra per cui lo vendono al cliente finale. Oggi sulle auto piccole le case VIVONO di optional, perché non puoi tenere in piedi un'azienda guadagnando solo 50 euro su un prodotto. Ergo: clima a 400 euro, praticamente tutti di puro guadagno.

The_Th

penso sia impossibile (o costosissimo) aggiungere alcuni sistemi dopo la produzione dell'auto...
pensa a telecamera, radar per il cruise, o peggio le protezioni laterali rinforzate o l'aumento dell'area di impatto...

alcune auto vanno riprogettate, e auto che sono uscite in questi mesi come nuove dubito che per il 2020 vengano rifatte da zero...

The_Th

non è vero, continui a non considerare che ci sono dei sensori extra, che i flussi d'aria non sono più comandati dalla manopola ma da alcuni motorini...
sarà poca la differenza ma c'è...come un telefono che da 64 a 128gb costa 100€ in più, sappiamo tutti che la differenza dei 64gb di memoria non è 100€ ma 10...

The_Th

peccato che abbiamo limiti degli anni 70 con auto del 2018...
prendi una qualsiasi auto moderna a 50km/h manco si muove praticamente...capisco che la panda 30 a 90km/h è un pericolo, ma un'auto moderna a 90km/h non ha il minimo problema...
poi 110 in autostrada...ancora più piano...

Amy Farrah Fowler

Sarebbe inutilmente costoso ed ingestibile.
Si avrebbe un crollo delle immatricolazioni per il semestre che precede le nuove regole, visto che nessun concessionario si metterebbe in casa km0 a rischio.

L0RE15

...e perché mai non sarebbe legale?! qui non parliamo di filmare e distribuire pubblicamente (magari commentando pure acidamente), ma di filmare la strada utilizzando, in caso di bisogno per tutelarsi, le immagine relative ad uno spezzone (incidente). A questo punto é illegale usare qualu que dispositivo audio-video per strada...e tuttii miliardi di filmati con le gopro montate su auto, bici, ecc e poi diffusi, dovrebbero essere sequestrati. In sostamza circa un terzo dei filmati del web andrebbero oscurati perché "illegali". Ora vado che in piazza bruciano una strega...

Paolo Giulio

Mi pare che queste siano le PROPOSTE attualmente in commissione e non un qualcosa di già approvato (come si potrebbe intendere dal titolo).
Infatti al momento ci sono forti contrarietà almeno su 2 di esse: il regolatore intelligente della velocità, che è osteggiato perché toglierebbe al conducente il pieno controllo del veicolo mentre l’altra proposta a rischio contestazione è quella del dispositivo che blocca il veicolo se i sensori rilevano che chi si mette non è sobrio. In discussione c’è il blocco dell’auto.
Mi pare che il pronunciamento definitivo sulle scelte (obblighi) avverrà più avanti.

Desmond Hume

Ma dai su ovvio che non è intenzionale ma la responsabilità di chi altro è se non tua? Dai giustifichiamoli e diamo la colpa alle case automobilistiche per non aver pensato alle teste d c**** che si dimenticano di essere in giro col figlio o quelli che lo lasciano lì intenzionalmente pensando di tornare presto.

Tony Musone

Io castrerei più volentieri gli intolleranti e coloro che non sanno o non riescono a comprendere che la maggior parte dei casi in cui sono morti dei bimbi in auto non è intenzionale

rsMkII

Con tutti questi controlli e soluzioni atte a non farli bypassare, la sicurezza sulle strade dovrebbe incrementare notevolmente. Così facendo probabilmente avremmo un quarto degli incidenti odierni entro il 2025.
P.S: se anche il furbetto si facesse accendere l'auto da un altro, avrebbe comunque dei controlli attivi in grado di "tenerlo a bada".

Maledetto

La dash cam è al limite della legalità, c'è chi dice si possa e chi no, fai te

Gpat. (Android/macOS)

Solo in alcuni casi. Quando ho fatto il preventivo io, non mi faceva nessuna differenza mettere la scatola nera

eberg93

Taci va la, se provi ad andare nel configuratore audi ti mettono la spunta anche su "pomello cambio" come se te lo stessero regalando pagando milioni al posto tuo ahaha! Provare per credere, c'è da sbellicarsi dal ridere nei configuratori, fanno di tutto per allungare il brodo e sembrare che ti stai portando a casa il non plus ultra.

Mauro Corti (Sbabba)

Si ma il costo è risibile sul volume si auto che vengono prodotte. È tutto marketing: un tempo il condizionatore era un lusso, idem l'autoradio, oggi non compreresti un'auto senza, nemmeno una panda.

Guarda il clima automatico: costo reale in più a quello manuale zero, però te lo propinano come optional. Puro marketing.

Fant_Andrea

le tue parole sono di una violenza inaudita!

Desmond Hume

"te l'accendo io fratello"

Fandrea

Quanta ignoranza nei vostri commenti

KaIser

concessionario: "è una panda…"

talme94

Addirittura. Già non posso immaginare cosa starà passando il padre in queste ore (e probabilmente per il resto della vita)

talme94

No. Il caso di oggi (come la quasi totalità) è dovuto alla distrazione. Il padre doveva portare la figlia al nido ma e andato dritto al lavoro, dimenticandosi della figlia in macchina

Dr. Freudstein

Quasi sempre sì, ma purtroppo essendo la sanità statale una imposizione monopolistica che non posso rifiutare di finanziare, a volte sono stato costretto ad utilizzarla per mancanza di alternative dato che non siamo in un pieno libero mercato.

CAIO MARIOZ

Esattamente

Jawdj Dijadj

Per quell'anno tutti i veicoli in circolazione saranno autonomi di livello 4 e 5, quindi addio incidenti

Massimo Fonetico

Avevi scritto la stessa cosa? Scusami io commento dal menu di disqus non dalla pagina web dell'articolo quindi non leggo spesso i commenti degli altri :)

Fabrizio

Il buon senso nella testa di chi guida deve principalmente essere obbligatorio! Per quanto certe cose possano sembrare una boiata, mi rendo conto che ci sono anche persone che sono troppo superficiali. Come ad esempio l'etilometro all'accensione. Sento e vedo troppe persone che si sopravvalutano e che danno dentro di alcolici anche se sanno che dopo l'ultimo bicchiere dovranno mettersi alla guida. E tanti altri non sanno guidare perché superficiali o poco esperti che vanno oltre le proprie possibilità. È colpa di questi tipi di persone se ci sono tutti questi eccessi di sistemi, tutte le limitazioni e le pesanti sanzioni del codice della strada.

L0RE15

indovinaaaaa! ;)
(disponibile in tre misure: M, L, XL)

utente

Zerbino di "da soli è meglio!111!!!11!"

Paolo Vespa

È x le donne che forma avrà?

Tony Musone

... Copione! ;)

L0RE15

si chiama società civile moderna a quale si organizza per la vita sociale di gruppi di persone e cerca di tutelare con regole, leggi ed altro tutti indiscriminatamente affinché ci sia uguaglianza di diritti e doveri...se non le piace puó diventare un eremita in qualche area sperduta... Auguri!

Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani