Uber Express Pool, nuovo servizio e tariffe vantaggiose: l'importante è venirsi incontro

21 Febbraio 2018 41

Uber torna con i piedi per terra dopo aver annunciato i primi taxy volanti entro 5-10 anni, inaugurando un nuovo servizio negli Stati Uniti che punterà a far risparmiare la mobilità urbana con effetti praticamente a breve termine. Per usare un linguaggio più concreto, si parlerebbe di ride-hailing, ovvero una sorta di trasporto on demand sempre a pagamento, ma in questo caso a prezzi nettamente più bassi.

Uber Express Pool è stato recentemente inaugurato in sei città degli Stati Uniti, e a differenza del normale servizio di Uber, popolare in tutto il mondo, il cliente dovrà effettuare un breve tratto a piedi per incontrare l'autista in un luogo specifico, concordato tramite l'applicazione dedicata.

In città come San Francisco o Washington, dove le strade a senso unico possono rappresentare motivi di ritardo o ostacoli per i navigatori, Uber cerca la soluzione direttamente nella clientela, fissando un luogo favorevole per il percorso dell'autista, ed al tempo stesso raggiungibile a piedi dal cliente (solitamente a pochi isolati di distanza), sfruttando una tariffa molto più vantaggiosa.


Un servizio che per certi versi può essere paragonato a quello di un autobus, visto che nello stesso punto d'incontro potrebbero trovarsi più persone. In questo caso, Uber impone un limite massimo, tre persone possono salire su un mezzo Uber con il servizio Express Pool, in modo da non abbattere eccessivamente i costi, ed allo stesso tempo garantire la possibilità di tragitti liberi e su richiesta per tutti gli occupanti, in aree specifiche.

Insieme ad UberSUV (dedicato a gruppi numerosi) e UberX, l'azienda spera di rendere ancora più variegata la propria offerta con il nuovo Express Pool, puntando ad una tariffa più economica per tutti, nell'ordine del 50% in meno rispetto ad una normale corsa prenotata con ritiro diretto sul posto.

Accedendo all'applicazione, gli utenti possono visualizzare il prezzo migliore fornito da Express Pool, in base alla posizione degli autisti, comparata anche altre tariffe di Uber. Nel corso delle prossime settimane, il servizio sarà attivato anche in altre città degli Stati Uniti, cercando di coprire un maggior numero di clientela.

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 309 euro oppure da Media World a 399 euro.

41

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Carlo

C'hai rotto le p@ll3 con la teoria, la pratica?

mari

L'economia e le statistiche non si fanno con i casi singoli, si fanno guardando la situazione nel suo complesso. Giornali e telegiornali parlano solo delle cose negative, di certo non stanno a dirci se un'azienda di 10, 20 o 100 persone lavora molto meglio di prima. Se un'azienda di 500 persone delocalizza diventa un caso nazionale, se un'altra assume, ovviamente, non lo dice nessuno. Mai sentito al telegiornale di un bravo infermiere? Ovviamente no, se ne parla solo quando viene commesso un errore e quindi si scredita tutto il sistema sanitario nazionale. Il ragionamento è lo stesso in tutti i campi: le notizie arrivano solo quando succede qualcosa di negativo. Ma se si vuole davvero sapere come vanno le cose bisogna guardare ai dati, alle statistiche.

Carlo

Veramente qua se c'è uno che parla di teorie e sterili manfrine sugli studi quello sei proprio tu, io son tre giorni che porto esempi di imprese a go-go, casi eclatanti dell'economia nazionale che evidentemente non sei all'altezza di interpretare o peggio, per presunzione ignori.
Sai anche dire qualcosa di diverso oltre "é cosi perché io studio"?

mari

Immaginavo non avessi mai visto una ricerca. Sai, quando uno espone delle teorie, porta dei numeri, dei dati e delle prove empiriche. E se dice cose confutabili qualcuno le confuta. Quelli che invece parlano a caso portano sempre e solo casi presi a caso e che supportano le proprie parole. Dire che la globalizzazione è negativa perché conosco un'azienda che è fallita è come dire che l'acqua fa male perché un mio amico che beve acqua è morto. Insegna a tuo figlio a studiare e affidarsi ai libri, non a quello che legge su internet

Carlo

Parli di teorie, esperti, studi "seri" ma dove stanno i fatti? Sembri mio figlio: papà la mia macchina è la più veloce di tutte" solo che mio figlio è giustificato perchè ha 5 anni

mari

Non millanto nulla, sei tu che millanti la tua ignoranza parlando di cose che non conosci perché non hai studiato. Le chiacchiere le fa la gente che parla per sentito dire, non la gente che studia seriamente le cose e si affida a quelli che ne sanno più di lui. Io mi baso su studi e ricerche quando parlo, tu su cosa ti basi? Su quello che senti al telegiornale? In tele e sui giornali si sentono sempre e solo le notizie negative, ovvio poi che tutto ciò che succede o esiste sembra essere negativo (globalizzazione, Europa, euro, immigrazione). Per fortuna poi ci sono gli studi seri di ricercatori seri che dicono cose serie. Se la globalizzazione è solo negativa, perché tutti quelli seri che la studiano dicono il contrario? Ma da come parli già so che risponderai "perché ci mentono per arricchirsi, informati, sveglia!!"

Carlo

Cit. "C'è poi da considerare che appena 10 anni fa il mondo è entrato nella crisi più grossa dal 1929 (non so perché nessuno sembra ricordarselo)"
Queste sono parole tue non mie, se io non capisco vuol dire che dovevi scrivere diversamente se non intendevi riferirti alla crisi del '29.

Dato che stai qui a millantare "i tuoi studi universitari" trovo veramente comico che tu non abbia inteso tra le righe che gli esempi che porto toccano tutti i settori economici che tengono (tenevano) in piedi il nostro paese, e davvero non so come ho fatto ieri a non nominare il flagello FCA che porta l'impresa più importante d'italia ad amsterdam.
Detto ciò, per piacere risparmiami dai tuoi interventi da saputello, le nozioncine da "master in economia" restano solo chiacchiere in un paese dove la stragrande maggioranza di imprese sono ditte individuali che si rivolgono ad un mercato provinciale.

mari

Le ricerchine su internet le fai tu, io le cose le studio all'università sui libri. E hai pure difficoltà di comprensione visto che io ho parlato della crisi del 2008, non di quella del 29. Comunque hai fatto un po' di confusione. Il fatto che milan e inter siano sotto il controllo dei cinesi non porta via posti di lavoro, è solo cambiata la proprietà e non vedo dove sia il problema. Se poi parli di aziende che falliscono allora può c'entrare la globalizzazione. Ma dimentichi una cosa fondamentale: nei settori di import i posti di lavoro si distruggono, nei settori di export invece si creano. Dimentichi di citare i settori in cui l'Italia esporta (moda, food, automobili sono i primi che mi vengono in mente). Effettivamente alla fine i posti di lavoro persi sono più di quelli guadagnati: le economie avanzate tendono ad esportare in settori capital intensive, quelle in via di sviluppo in quelli labor intensive. Dall'altra parte però la globalizzazione permette di abbassare i prezzi dei prodotti e di aumentare quindi il numero e la varietà dei prodotti nel nostro mercato. Alla fine, tra vantaggi e svantaggi, la globalizzazione ha molti più vantaggi che svantaggi, e su questo concordano il 99.9% degli economisti.

Carlo

Il '29? Forse perché il '29 era 90 anni fa? E comunque con questo cosa vuoi dire? In pratica non hai detto niente forse perché al di la della ricerchina che hai fatto, non sai niente. E intanto basta così poco per vedere cosa ci sta succedendo che più "vi leggo" e più mi rendo conto che l'ignoranza dilaga a redini sciolte, esempi tanto evidenti e palesi come Telecomitalia in mano ai francesi di vivendi (ca77o la telecom, l'impresa di Telco che un tempo era l'orgoglio italiano, la più imponente d'europa), poi magneti marelli, olivetti, che fine hanno fatto?... E non dimentichiamoci Milan ed Inter in mano agli orientali, industrie delocalizzate come original marines in china, yamamai china ed india, calzedonia in sri lanka, vabbè, diciamo che un po' tutto il settore secondario ormai é in mano ai cinesi che nel frattempo sono diventati la seconda potenza industriale al mondo, grazie all'europa che ieri li sfuttava, oggi non ne può fare più a meno perché ci tengono per le pall3. Per non parlare del settore alimentare, ma non vedi quanti ca77o di ristoranti cinesi ci sono in Italia? DECINE DI MIGLIAIA. Ma com'è possibile che la cucina low cost sull'onda "dell'all you can eat" abbia fatto u

mari

Io tendo a parlare solo di cose che conosco, e fidati che di globalizzazione e mercati internazionali qualcosina, senza esagerare, la so. La globalizzazione effettivamente ha portato via qualche posto di lavoro, ma molto meno di quelli "rubati" dall'innovazione tecnologica. La globalizzazione distrugge posti di lavoro nei settori di import e li crea nei settori di export. Sono la tecnologia e l'innovazione che tendono maggiormente a modificare la distribuzione della ricchezza nella popolazione. C'è poi da considerare che appena 10 anni fa il mondo è entrato nella crisi più grossa dal 1929 (non so perché nessuno sembra ricordarselo) per cui un aumento della disoccupazione è abbastanza normale. Comunque ci si sta riprendendo, e ci si riprende anche e soprattutto grazie agli investimenti fatti da e verso l'italia

Leox91

Vabbè xD

gianni

A me l hanno fatta sempre quando l ho chiesta...

Leox91

E' chiaro che tu non conosci la differenza fra una fattura fiscalmente valida, e quel foglietto timbrato su cui scrivono importo e percorso, per niente valido ai fini fiscali.

gianni

La fattura la fanno a chiunque

Se purtroppo vivi nella parte sbagliata del italia non si può fare niente....

Darkat

Ma al nero? Ma sai di che parli almeno? Non mi sembra proprio
Per di più mi scrivi sveglia XD ci mancava la ciliegina

Leox91

Tassisti di m3rda.
Invece di evolversi restano ancorati alla loro licenza del c4zzo.

bda94

L'esempio è azzeccatissimo .. Quindi smettila di ragionare come un cavallo

Carlo

Quando i fatti vengono a mancare si passa alle allusioni?

pako8x

Si, ma se vuoi essere un po' più informato non ti fermare ai giornaletti nostrani, leggi anche qualcosa che ti possa aprire un po' più la mente. Se vuoi ti passo qualche link. Ciao

Carlo

Essere poco informato oggi è una colpa

pako8x

Adesso sono diventato quello che apre le fabbriche in Cina? Posa il fiasco per piacere che li è mattina!!
Spero che la tua personale lotta dei buoni (quelli come te) contro i cattivi (quelli come me, Uber e i cinesi) abbia un esito positivo, perché vorrà dire che i problemi del mondo sono in fondo più semplici di quello che sembra a tutti gli altri all'infuori di te ;)

csharpino

Hai perfettamente ragione.. Questi di Uber sono come quei bastardi che hanno prima inventato e poi commercializzato su vasta scale le auto lasciando senza lavoro milioni di cocchieri in tutto il mondo...

Carlo

I cinesi non hanno affossato nessuno? Ma scherzi o ti sei scolato qualche litro di jack daniels? Hanno letteralmente disintegrato l'industria tessile con il costo della manifattura sottocosto e grazie agli accordi internazionali esportano capi di infima qualità a prezzi neanche immaginabili per gli europei, così come nel campo dei mobili, giocattoli, elettronica, utensileria, componentistica industriale (pannelli fotovoltaici), vuoi che continuo?
Ieri erano trattati da schiavi e noi, o per meglio dire quelli come te, li sfruttavano sentendosi scaltri aprendo fabbriche in cina, oggi loro hanno acquisito conoscenze che noi abbiamo accumulato in centinaia di anni, che ci distinguevano, e le stanno usando contro di noi. Vai a vedere quanti negozi, bazar, centri commerciali hanno aperto in italia i cinesi, li dentro di italiano in molti casi non è rimasto neanche più l'affitto delle mura, capisci cosa vuol dire tutto questo? Roba da paese sottosviluppato

Carlo

Sicuramente non sarò eccelso ma da da quello che scrivi stai messo molto peggio di me... e dei tuoi amici qua in torno

OlioDiCozza

TAAAAXIII mi porti alla stazione per favore.
SUBBITO SIÒ
..........
so 120 euri senza fattura SIÒ

pako8x

Il terziario in Italia è in crisi perché non ha mai funzionato come avrebbe potuto e dovuto. I trasporti sono vergognosi e le nostre città sono un chiaro esempio di inefficienza e spreco di denaro pubblico da 40 anni. In un mondo in cui le grandi città del mondo si rifanno il trucco per accogliere imprenditori e figure professionali straniere per dargli tutto ciò di cui hanno bisogno per lavorare, noi siamo qui a parlare del pericolo della globalizzazione per l'economia italiana.
Poi parliamo dei cinesi, lo sai che hanno già colonizzato tutto il mondo prima di venire in Italia? Non mi pare che abbiano affossato l'economia di qualche paese, anzi...
Credo che se tu avessi girato il mondo almeno un po' avresti idee un po' diverse... Ad esempio qui a Toronto la metà dei chi ci vive non è nata in Canada, nonostante questo stiamo parlando di una delle città più ricche del nord America, grazie soprattutto ad un'economia aperta in ingresso
ma aggressiva verso l'esterno.

mari

Meno male che ci sei tu che parli di globalizzazione senza avere la minima idea di quello che stai dicendo

Giulk since 71'

Capisco il tuo ragionamento, ma pensa che tra pochi anni questi sono lavori che non esisteranno più, con la guida autonoma sai quanti posti di lavoro si perderanno? Senza contare l’indotto, conosco personalmente tassisti che si sono venduti già la licenza in vista del tracollo

Carlo

Quindi è giusto lavorare a nero senza pagare tasse ed oltre al danno la beffa, dare ad una multinazionale americana l'opportunità di venire a prendersi il 20% degli introiti senza muovere un dito?
Qua non si parla "solo" dei tassisti, ma di tutta l'economia che ci gira attorno.
Poi noto con piacere che hai perfettamente afferrato l'esempio dei cinesi... Dici di avere un buon lavoro e poterti permettere "gli sfizi", deduco quindi tu non abbia la benché minima idea su cosa stiano provocando in italia le multinazionali estere, colpendo ogni singolo settore economico introducendo merci ed attività "sottocosto" rispetto al nostro mercato. Svegliati

Carlo

1° non sai cosa significhi globalizzazione e gli effetti che sta provocando all'economia nazionale
2° il settore terziario da dieci anni a questa parte ha subito un collasso, basta dare un'occhiata ai quotidiani per esserne a conoscenza, tu evidentemente no lo fai
3° lascia stare il paragone ai tassisti, uber è un esempio di denaro da reddito fiondato all'estero quindi, vuoi o non vuoi, tolto al mercato nazionale italiano, nonché una formula di impiego lavorativo assolutamente illegittima, priva di controlli ed autorizzazioni necessarie, oltretutto il gettito fiscale di uber si rivolge in america e fisicamente un un italiano che svolge uber è esattamente come se lavorasse a nero.
Se un autista uber provoca un incidente e ci scappa il morto chi ne risponde? L'impresa multinazionale o il guidatore?

Carlo

Praticamente un'analisi perversa e riadattata della nascita dell'industrializzazione. Cavoli un esempio più sbagliato e poco affine al discorso non lo potevi fare, complimenti

pako8x

Ti assicuro che noi Italiani nonostante la crisi siamo il popolo che spende di più per cibo e vestiario in proporzione al proprio reddito, e questo perché più di altri conosciamo il termine "qualità" (non per niente in quei settori le nostre aziende sono in netta crescita). Invece siamo in crisi proprio dove il concetto di qualità è venuto meno e quindi si va al ribasso!!
Se poi il tuo discorso verte a prendere le parti della categoria dei tassisti, allora stiamo proprio parlando di un servizio che è assolutamente non paragonabile a quello che Uber offre in termini qualitativi (ex. Sapere quanto spenderai prima di confermare la corsa e pagare)!

Darkat

Senti XD mi sembri molto drastico, non esistono solo il bianco ed il nero, io ho un buon lavoro e guadagno bene, posso permettermi abbastanza sfizi. Questo non toglie che debba giudicare tutta l'erba per un fascio, un conto sono le magliette a 2euro in acrilico, e un conto è Uber, il sistema dei taxi è un sistema assurdo, costosissimo sia per i taxisti che per i clienti, Uber è un sistema che permette un'alternativa migliore sia per i clienti che per chi vuole fare l'autista. Onestamente a parte la categoria dei taxisti non capisco davvero chi altro può lamentarsene

Tomas

E intanto in Italia... :D

Tizio Caio

Il mercato si evolve, tutti si devono adattare, tutti devono crescere e imparare, altrimenti a quest'ora andremmo ancora tutti a cavallo perché le automobili hanno fatto fallire i cocchieri della città...

Carlo

Adesso ti sembra un beneficio perché ti sembra economico. Di questo passo, tra una decina d'anni, ti sembrerà cara anche una corsa Uber perché non avrai i soldi. Adesso vai a comprare una bella maglia cinese 100% acrilico, si adatterà perfettamente alla tua giornata in giro per la città grazie ad uber, però non fare caso alle saracinesche abbassate di "quei pazzi italiani" che vendevano quelle carissime maglie 100% lana

Carlo

Forse volevi dire "il sottoprezzo"... Comunque no, perché la gente non capisce che spendere soldi destinati all'estero vuol dire diventare sempre più poveri. Piu andiamo avanti peggio è

Darkat

A me sembra una cosa molto vantaggiosa sia per i clienti sia per chi guida, perché saltare strade molto affollate in grandi città permette di risparmiare tanto tempo e denaro da entrambe le parti. Poi di che parli? Io da cittadino volendo lavorare per un taxi devo prendere una licenza pagando e avendo diverse difficoltà, oppure possono diventare un autista uber molto velocemente e in maniera molto più vantaggiosa economicamente. Perché dovrebbe essere una cosa cattiva?

MaK

Il prezzo non lo fa il mercato?

Carlo

Quando ho letto il titolo mi sembrava che l'articolo trattasse importanti intese burocratiche... Invece sempre più meschini stanno infettando il mercato con prezzi senza logica. Come i i negozi dei cinesi che fanno chiudere le botteghe degli italiani, come i centri commerciali in mano alle multinazionali. Ma lo capite che queste operazioni ci rendono solo sempre più poveri schiavi della globalizzazione?
Quando ci ridurremo come il pakistan forse lo capirete

Walter

...già vedo i tassisti italiani con le vene sul collo viola e gonfie. Il sistema taxi in Italia necessita un ridimensionamento sui privilegi, per il bene di tutti

Volkswagen

Volkswagen T-Roc: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: recensione auto elettrica, consumi e autonomia | VIDEO

Mercedes benz

Mercedes AMG GT R: prova su strada alla 1000 Miglia 2018 | VIDEO

Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest