2017: Mercedes è il marchio premium più venduto al mondo

12 Gennaio 2018 4

L'eterna sfida a colpi di vendite che coinvolge la "triade" tedesca premium ha visto anche nel 2017 il trionfo di Mercedes-Benz come costruttore di lusso più amato dagli automobilisti di tutto il mondo. I numeri in gioco, poi, non fanno che confermare un trend che prosegue da anni: le vetture premium non conoscono crisi economica.

A portarsi a casa lo scettro di marchio premium di maggior successo c'è la Casa della Stella, che per il secondo anno consecutivo ha chiuso il maggior numero di contratti in un anno ai "danni" dei due eterni concorrenti BMW e Audi. Con 2.289.344 di auto, le Mercedes-Benz hanno superato BMW, con una crescita del 9,9%.

BMW vince tra i gruppi, Audi in Italia

Il brand di Monaco di Baviera si deve accontentare del secondo posto nel podio, con 2.088.283 veicoli venduti, anche se questo è stato comunque l'anno migliore della storia per BMW, aumentando le proprie vendite del 4,2% a livello globale. Inoltre, se si contano le vendite di MINI e Rolls-Royce, è BMW Group ad avere la meglio a livello mondiale, con 2.463.526 vetture vendute grazie anche all'incremento del 3,2% di MINI. Daimler, con il contributo delle 135.025 unità vendute da smart (in calo però del 6,5%), è arrivata a 2.424.359 vetture complessive.

Si tratta dell'anno migliore di sempre anche per la terza pretendente al trono, Audi, che nel 2017 ha venduto 1.878.100 veicoli, seppur con una crescita decisamente inferiore a quello delle rivali (+0,6%). La situazione si ribalta in Italia, dove i Quattro Anelli sono stati il primo costruttore premium (67.084 auto, +4,8%), davanti alle 65.859 di Mercedes e alle 60.873 di BMW. La situazione dei gruppi nel nostro paese ha invece visto al primo posto Daimler con 92.520 unità, circa 7.000 unità in più di BMW e MINI.



4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Leon Vanel

E loro sono contenti cosi ne vendono un altra..

acid-dj

Poi arriva pinco pallino, che con 2€ di centralina se la porta via. Più sicurezza contro i furti, non solo per i pedoni....

look47

Pian piano sembra che Alfa lo stia facendo, partendo da Giulietta e Giulia passando per Stelvio e arrivando al coupè dei prossimi anni.
Certo, i colossi tedeschi sono lontani e anche tanto, però ritengo che sia un buon inizio. Unico appunto, curare infotainment, non si spesso i navigatori hanno interfacce vecchie di anni (soprattutto su Giulietta).

CAIO MARIOZ

E noi vogliamo competere a livello globale con Alfa Romeo che ha solo 3-4 modelli

Ci vorrebbe una gamma completa dalla supercar alla station wagon, dalla limousine alla utilitaria

E anche un parco accessori/personalizzazione adeguato

Ford

Ford Fiesta 2018: anche per i neopatentati | video recensione e prova su strada

Kia

Kia Picanto X-Line e GT: prova in anteprima del 100 CV 1.0 T-GDI

Mahindra

Mahindra KUV100: recensione in anteprima del SUV da meno di 11.000 euro

HDBlog.it

Le migliori tecnologie di Ginevra 2018: dal pneumatico vivente ai fari smart Mercedes