Tesla: in arrivo il sistema di pre-riscaldamento delle batterie

29 Dicembre 2017 0

Chi possiede un'auto elettrica e, più in generale, chi utilizza veicoli o dispositivi a batteria in condizioni climatiche particolarmente rigide, avrà notato che le batterie non lavorano al loro massimo potenziale, in quanto le basse temperature inficiano su prestazioni e autonomia, senza dimenticare che, alla lunga, l'utilizzo in tali condizioni provoca un deterioramento precoce delle batterie.

Per questo motivo, i proprietari di Tesla saranno felici di sapere che a Palo Alto sono al lavoro su un sistema in grado di pre-riscaldare il pacco batterie di Model 3, Model S e Model X, al fine di massimizzarne l'efficienza, le prestazioni e l'autonomia, preservandone allo stesso tempo la durata.


Chi possiede una Tesla, infatti, potrà confermare che, in condizioni di temperature rigide, la batteria dell'auto non mostra l'autonomia massima, in quanto è presente un sistema di "protezione" che limita le prestazioni (e dunque l'autonomia massima) degli accumulatori.

Per questo motivo, per consentire alle celle di funzionare al massimo delle proprie potenzialità, oltre che per ottenere il massimo della frenata rigenerativa, il nuovo sistema di gestione della batteria di Tesla è in grado di riscaldare il pacco batterie, servendosi di una piccola quantità di energia che, secondo quanto riportano i colleghi di Electrek, non verrebbe comunque utilizzata per spingere la vettura. Il motivo è semplice: tale feature funzionerà solo quando l'auto è collegata alla rete elettrica, a differenza del sistema di pre-riscaldamento dell'abitacolo disponibile da diverso tempo su Tesla e su altre elettriche di ultima generazione.

La nuova funzione "battery preheating" è sarà presto attivabile tramite l'applicazione di Tesla ed sarà disponibile solamente per le vetture aggiornate all'ultima release software 2017.50.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T è in offerta oggi su a 469 euro oppure da Amazon a 579 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente