Guida autonoma: gli europei preferiscono continuare a guidare

14 Dicembre 2017 517

La guida autonoma arriverà. Su questo non vi è ormai alcun dubbio. I costruttori più ottimisti parlano del 2020-2021, ma per vedere auto senza conducente sulle strade di tutti i giorni (fermo restando che prima occorre adeguare i Codici della Strada) ci vorranno ancora almeno 7-8 anni. Nell'attesa, i costruttori stanno continuando a fare ricerca, anche dal punto di vista dell'impatto che tale tecnologia avrà sugli esseri umani.

Secondo uno studio commissionato da Mazda, il 66% degli automobilisti europei intervistati vuole comunque avere la possibilità di guidare anche in caso di una diffusione capillare delle auto senza conducente. La ricerca Ipsos, che nel settembre 2017 ha interessato 11.008 automobilisti negli 11 mercati europei chiave, rivela quindi una certa indifferenza all'incombente arrivo della guida autonoma. A stupire è il valore di scettici nei mercati chiave: 71% in UK, Germania, Austria e Polonia mentre stupisce in positivo il 59% in Italia, paradossalmente uno dei mercati dove la guida autonoma stenterà a diffondersi a breve termine.

A rischio il rapporto uomo-macchina

In media, quindi, è solo il 33% degli automobilisti europei ad essere disposto a "farsi guidare" da una vettura robotizzata. Una percentuale che interessa anche la fascia degli automobilisti più giovani (18-24 anni) e che cresce leggermente in quella media 25-34 (36%), calando nuovamente nella fascia 35-44 anni (34%).

Approfondendo il legame tra uomo e macchina, il 69% degli automobilisti europei si auspica che le auto del futuro possano comunque mantenere l'opzione di guida "manuale". Per il 34% di questa fascia, l'atto della guida non è un semplice spostamento A-B, bensì una "estensione della propria personalità": per questo, l'avvento delle auto autonome rischia di rendere la guida "un piacere dimenticato". In Italia, patria di alcune delle supercar più famose al mondo, questo legame con l'auto sale al 46%.

Jinba Ittai costante per il futuro

Numeri che dovrebbero far riflettere chi vede nella guida autonoma l'unica via per la mobilità del futuro. Per fortuna (per noi appassionati della guida), ci sono costruttori che, invece, manifestano apertamente il proprio impegno nel mantenere intatto il legame tra l'uomo e la sua auto: Mazda, con il suo celebre Jinba Ittai è uno di questi.

Se guardate all'industria automotive in generale, crediamo che molti costruttori stiano privando gli automobilisti di una buona parte del piacere di guida. In Mazda stiamo lottando contro questa tendenza ed è chiaro da questo studio che c'è ancora una grande percentuale di automobilisti che vuole semplicemente guidare. In un mondo che mette in discussione l'atto della guida e svaluta il ruolo dell'auto e del conducente attraverso dei cambiamenti tecnologici, noi continueremo a supportare l'amore per la guida.

Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017, compralo al miglior prezzo da Amazon a 153 euro.
Samsung Galaxy Book 10.6 Wifi 4gb/64gb è disponibile da puntocomshop.it a 625 euro.

517

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
bldnx

Perché é solo piú sicura, efficente, economica, fa risparmiare tempo, inquinamento e ti permette di fare quello che vuoi lungo il tragitto. Anche a me piace guidare ma c'é un limite a tutto

alberto

Tipico esempio di cattivo uso del progresso scientifico. Si investono risorse non per risolvere un problema, ma per creare una soluzione a un problema inesistente. In ogni caso non userò mai un'auto che prende iniziative (nemmeno una con frenata automatica).

Liquefatto

scusa non capisco il tuo ragionamento. Una IA non è un umano, non si distrae, partendo da questo presupposto si poteva benissimo evitare il tamponamento avvertendo l'altra auto della incauta manovra. Partiamo sempre dal presupposto che tu sei fermo in parcheggio, vedi un'altra auto in retro che ti sta venendo addosso cosa fai? non avverti e aspetti il tamponamento? di questo stavo parlando, non del fatto che ci si distrae

an-cic

certo che mi è capitato, ma mi è anche capitato di venire colpito mentre ero fermo in colonna e stavo distratto a guardare un foglio... di sicuro non mi sono preso io la colpa, così come non do la colpa di quell'incidente all'AI

Liquefatto

perchè a te non è mai capitato che qualcuno in retro non ti vedesse e suonando il clacson eviti lo scontro? a me è successo un paio di volte, è bastato un colpo di clacson nemmeno tanto forte per avvertire della mia presenza, cosa che comunque un AI dovrebbe considerare in barba delle regole in caso di pericolo.

ale

Probabilmente nella maggioranza dei casi l'AI funzionerà bene, però altrettanto probabilmente esiste una casistica per quanto rara e limitata in cui l'AI fa un assurdità e provoca danni.

an-cic

e sarebbe colpa dall' AI? chi ti assicura che se ci fosse stato un conducente umano sarebbe stato attento?

Alessandro Montix

ma per me lasciare comunque la possiblità di prendere il controllo se non ci si fida ok, ma nel 99% dei casi probabilmente tra guidatore e I.A., la seconda sarà quella che si farà prendere meno dal panico e sarà in grado di prendere la migliore decisione in una frazione di secondo. Non siamo tutti Toretto alla fine

Squak9000

ma è possibile.

Quando non ci sono sono le tecnologie... è impossibile.

Quando si decideranno ad investire in tal senso le questioni saranno differenti ma soprattutto, quando la gente sarà pronta in tal senso.

Andrea1234567

Proprio per questo non possono farlo (e non solo) e proprio per questo è moooolto più complicato a parer mio.

Squak9000

Si... ma è solo una questione di costi.

Puoi obbligare quanto vuoi... ma non tutti possono permettersi di comprare un’auto nuova.

Andrea1234567

Diciamo che so guidare meglio del 99% delle persone che trovo in giro per le strade. Credo di non aver mai creato situazioni di pericolo per nessuno, il fatto della perenne 3a corsia non dimostra nulla, dato che ovviamente se la seconda fosse libera userei quella.

Se secondo te è meglio continuare a fare 2a 3a 2a 3a 2a 3a 2a 3a all'infinito non so che dirti, convinti te, convinti tutti.

Andrea1234567

Lavorando nel settore (che a dire il vero i due campi sono abbastanza lontani nonostante sia sempre programmazione) so quanto è "facile" trovare bug o exploit che rendano una qualsiasi macchina hackerabile. Considerando che viaggia a voloctà elevate e dentro ci sono io, pensare che da un momento all'altro potrebbe decidere di andare a schiantarsi, perche qualcuno ne ha assunto il controllo o comunque ha manomesso qualcosa, non mi fa venire molta voglia di salirci. Qundi le tecnologie di adesso per quanto mi riguarda non sono ancora sufficienti per rendere tutto al 100% autonomo.

Andrea1234567

Far girare le auto da sole certamente, obbligare tutti a usarle è un altro discorso. Devi rivoluzionare tutto quanto.

Luca

Secondo te gli aerei vengono guidati dai piloti? Ci sono tutti sistemi di guida autonoma e sistemi di controllo software e hardware. Il pilota interviene soltanto in alcune fasi dell'atterraggio e del decollo. La stessa cosa avverrà con le auto.

Tony Musone

cosa c'entra instagram o facebook riguardo a #sapevatelo?
è la dimostrazione, sempre che ce ne fosse stato bisogno, di quanto la tua ignoranza sia a 360°... vergognati!

e con questo chiudo le comunicazioni
adieu

Tony Musone

ah... ti riferivi alla guida autonoma OBBLIGATORIA e allora i tempi in effetti si allungano ma dubito che siano 50 anni, quelle sono le tempistiche del secolo scorso, tanto per capirci in 50 anni è nata l'aviazione commerciale

che tu abbia studiato informatica e lavori nel campo peggiora solo la situazione hai il classico atteggiamento dei tronfi saccenti... ma se fossi abbastanza grande sapresti quanti addetti ai lavori abbiano cannato alla grande le previsioni ( e quanti nel mio piccolo troppi ne abbia incontrato, in ogni settore) e come negli ultimi anni le innovazioni abbiano messo il turbo

Tony Musone

io abito nel paradiso degli automobilisti, tutti si rispettano, non c'è mai traffico e se qualcuno ha fretta esce prima da casa ;)

ah bè... se sei appassionato di auto e guidi da quando eri bambino mi taccio, tra questo e quel che hai scritto prima, riconosco il personaggio ed è evidente che malgrado la millantata esperienza tu non sappia cosa significhi e cosa comporti guidare sulla pubblica via

Squak9000

è più complicato far vare un aereo nel 1900 che far girare le macchine da sole nel 2018.

Solo questione di $$$ per le macchine.
Per gli aerei era solo una questione tecnologica.

Andrea1234567

Stai paragonando il perfezionare un aereo per farlo andare dove non c'è nessuno, cioè in cielo, con rendere tutto il traffico autonomo, senza pensare ai costi, e tutto quello che ci sta dietro. Di ciò che questo è leggermente più complicato

Andrea1234567

Questa perla alla fine mi fanno capire molte cose. Hai capito su Instagram o da un amico su Facebook quanto promettente sia la guida autonoma ahahahahah veramente patetico

Andrea1234567

La guida autonoma OBBLIGATORIA se tra 50 anni si vedrà sarà tanto.
Laureato informatica, programmo da 5/6 anni a lavoro ormai, è da un po di più amatorialmente (se così si dice), te probabilmente non sai nemmeno cosa significa. Quando un computer mi trasporterà da solo a oltre i 50km/h dovrà esserci il 0% di possibilità di incidente, cioè sicurezza, 0 bug, 0 possibilità di essere hackerato (cosa al momento più facile di quello che si pensa, considerando che Nessun sistema informatico è al 100% sicuro) prima che io decida di salirci. E ti posso assicura che prima di poter obbligare la gente a farlo devono passarne ancora tanti ma taaaanti di anni e di tecnologie.

Ma te probabilmente parli incantato da questa cosa del futuro qua, autonomia la, senza nemmeno pensare a cosa ci sta dietro.

Andrea1234567

Non ho letto tutto perché mi rifiuto di darti corda. Ripeto, mai fatto un incidente e mai preso una multa, non so dove tu abiti ma dalle mie parti è sempre trafficata l'autostrada e se di certo continuare a sorpassare e tornare in seconda corsia o addirittura prima in mezzo a tutto il traffico facendo slalom destra e siniatra ti posso assicurare che non è la cosa migliore. Poi se te vuoi stare perenne ai 90 in prima fila, fa pure. Se invece non c'è traffico capaci tutti a stare dove ti pare in prima fila.

Sono appassionato di auto e guido da quando ero bambino, di certo non devi venire te a spiegarmi come si fa.

Tk Desimon

io invece, dove posso, mantengo i 130-140 anche in destra, e cerco di spostarmi il meno possibile.
Sono quasi certo che in Austria, se rimani troppo a SX senza motivo, ti fanno la multa... dovrebbero fare cosi anche qui.

Tony Musone

come no, certo che l'ho presente ma in una siffatta situazione (tipicamente italiana) con strada praticamente deserta, io non mi azzarderei mai a superare a destra, sebbene io abbia tutta la ragione e loro siano palesemente in contravvenzione. C'è poco da fare, in autostrada molti non si aspettano un superamento da destra e nemmeno sanno, dopo 14 anni, che sia legale, quindi, nel mio caso, prevale la prudenza

p.s.
io sto sempre a destra, dato che spesso è l'unica, in assenza di tir (manco di bus) in cui è possibile rispettare il limite di velocità senza che ti si attacchino alle costole

Tk Desimon

https://uploads.disquscdn.c...

Hai presente la situazione?

Tony Musone

guarda che a cento nella corsia centrale ci possono stare e senza infrangere nessuna regola, l'unica che infrangono sta nel non utilizzare la corsia più a destra, se è libera

"E' un segnale di indicazione installato posto su autostrade (fondo verde) e indica le velocità minime obbligatorie (non consigliate) da mantenere sulle corsie indicate.

Quindi la prima corsia sulla destra può essere percorsa senza limiti di velocità minima, quella di mezzo non può essere percorsa a meno di 60 Km/h, quella di sinistra a meno di 90 Km/h.

Non è vero che consente di circolare a 160 km/h in tutte e tre le corsie, in quanto il limite generale in autostrada è di 130 Km/h.

https://uploads.disquscdn.c...

Tony Musone

terza corsia perenne? appena arriva qualcuno da dietro più veloce mi sposto? Stare dietro i camion e autobus in prima corsia non esiste proprio?... e tu saresti quello che sa guidare e non fa del male a nessuno?

ecco perchè è indispensabile la guida autonoma, nessun "fanboismo" ma solo perchè la maggior parte di chi guida considera il cds come un prontuario di consigli che si possono disattendere, piuttosto che obblighi a cui sottostare per garantire l'incolumità di tutti (ricordi l'esempio? ahahahaha)

TITOLO V - NORME DI COMPORTAMENTO

Art. 143. Posizione dei veicoli sulla carreggiata.
...
5. Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si DEVE percorrere la corsia più libera a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono RISERVATE al sorpasso. (entro i limiti di velocità ndr)

13. Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168 (e per uso improprio della corsia di SORPASSO anche -4 punti della patente)

...ma a voi che ve frega ;)
ma forse se fosse proporzionale al reddito o in base alla potenza e al tipo di autoveicolo, come avviene da altre parti, la musica cambierebbe ;)

Tony Musone

ahahahahahah... perdonami, mi sono imbattuto in queste tue altre chicche e davvero non resisto:

- un computer potrebbe ammazzarti? guarda che è esattamente il contrario, la prospettiva è che con la guida autonoma di 5^ livello gli incidenti diminuiscano in modo esponenziale, in tutti gli ambiti in cui già adesso l'elettronica e l'automazione la fa da padrona, sono gli errori umani il problema, basterebbe considerare i dati sugli incidenti mortali e/o con feriti, i quali sono causati principalmente da velocità e distrazione
- 20 anni? vorrai dire: 2020

tiè, fatti una cultura e rassegnati:
https://www. hwupgrade .it/news/web/veicoli-a-guida-autonoma-una-mappa-ti-mostra-le-citta-che-gia-sfruttano-questa-tecnologia_71924.html

https:// avsincities. bloomberg. org/

Tony Musone

ahahahahah... non hai resistito a scrivere un'altra cazzàta ... nè?!

p.s.
guarda che dare del ritardàto, stùpido ed ìgnorante a qualcun'altro non esclude che tu non lo sia... #sapevatelo ;)

Andrea1234567

10 anni di patente, MAI fatto un sinistro e MAI preso una singola multa. Semplicemente guido come andrebbe fatto senza stare in mezzo ai piedi alla gente. Se posso sorpassare sorpasso e finche sono il piu veloce sto in terzam non faccio avanti e indietro 2 3 2 3 2 3 2 corsia all'infinito. Ovviamente dipende da quanto traffico c'è, se non c'è nessuno in seconda rimango li.

Andrea1234567

Io capisco benissimo invece. A me sembra (vedendo la mole di messaggi che hai scritto sotto questo articolo) che qualcosa ti ha triggerato e sembri il classico funb0y, solo che funb0y di un'auto autonoma stiamo arrivando a dei livelli storici di ritardo ahaha Qua ti lascio alla tua stupidità e ignoranza, ciao.

Oliver Cervera

Domenica scorsa sono rimasto bloccato nella neve in Inghilterra in autostrada, ce n'era così tanta che dopo un po' anche le auto a trazione anteriore slittavano, però ho riso un sacco XS

Max80hc

Io invece per i primi 2 mesi al pub ogni tanto mi capitava che stavo per accendermi la sigaretta, un paio di volte mentre ero sovrappensiero me la sono pure accesa. Da quei tempi in poi non ho più provato lo stesso piacere nel berbi una birra fuori con gli amici.

Max80hc

Qualche inverno fa (nevicava e c'era pure abbastanza ghiaccio) mi sono sbellicando mentre ero dietro ad una ragazza che tentava di ripartire da uno stop in salita con una nota auto tedesca a trazione posteriore.

Oliver Cervera

Il prezzo del progresso :D

Max80hc

Il problema di tutti quegli aiuti è che hanno reso le nuove generazioni impedite al volante, nel senso che se per sbaglio gli capita di dover guidare un'auto senza ABS e ESP ci sarebbe da ridere, se non corressero il rischio di schiantarsi.

ale

Forse, ma il punto è sei in grado di garantire il corretto funzionamento dell'auto su ogni strada (strade bianche, strade strette, strade dove manca segnaletica, strade di montagna, ecc) in ogni particolare condizione atmosferica (neve, ghiaccio, pioggia forte, nebbia) ?

Cioè la vedo molto dura, e vorrei evitare anche che l'auto perché non è in grado di riconoscere correttamente una strada di montagna dove manca il guard rail e le righe sono completamente sbiadite mi faccia cadere nel burrone però. In tal caso mi fido molto di più a prendere il controllo manuale e guidare io.

Per non parlare tutti i possibili imprevisti che possono succedere, inclusi guasti del veicolo, tipo scoppia una gomma, siamo sicuri che l'AI non vada nel panico e riesca a mantenere il controllo della vettura per limitare i danni ? Si perde aderenza in una strada dove c'è ghiaccio, c'è acquaplaning, si rompono i freni, lo sterzo tende da un lato, si spegne il motore mentre sei in autostrada ai 130, insomma potenzialmente un infinità di situazioni impreviste molto rare che un algoritmo deve tenere in considerazione.

Alessandro Montix

sono abbastanza convinto che tra 50 anni un'auto a guida autonomia sia tranquillamente in grado di percorrere una strada sterrata, ma mi ci gioco proprio quello che vuoi.
Se negli anni '60 qualcuno avesse ipotizzato un sistema di guida autonoma come quello della Tesla, se non l'avrebbero chiuso in manicomio ci sarebbe andato vicino.

Dante

E mai smetteranno di farlo.

Oliver Cervera

In questa situazione si deve trovare il giusto equilibrio. Ad esempio trovo comodissimi gli aiuti alla guida attuali, perché migliorano la sicurezza e il piacere di guida (ABS, ESC, TCS + Aiuti al parcheggio, corsia, frenata automatica ecc) e il conducente continua a fare gran parte del lavoro, magari potendosi divertire un po' di più.
Per la guida automatica sono abbastanza scettico, anche se si rivelerebbe molto comoda durante lunghi viaggi. (Che comunque non farei in auto)

ale

I limiti dove può spingersi l'intelligenza artificiale, come qualsiasi programma informatico, sono stati individuati da un tal Alan Turing ed altri informatici negli anni 30, prima ancora di realizzare il primo computer. E da li non si scappa, un intelligenza artificiale di fatto per quanto complessa è un software che non può calcolare quello che non può calcolare una macchina di Turing, per cui non pensare faccia miracoli.

ale

E come rilevi il malfunzionamento ? Eh siamo li, l'hardware lo puoi replicare, garantire la correttezza di un software è invece impossibile, ci sono teoremi che lo dimostrano. E non puoi quindi neanche garantire la correttezza del pezzo di software che rileva il malfunzionamento e permette di accostare, tutto conseguenza del teorema di Rice che poi è una generalizzazione del problema della terminazione.

L'unica è consentire un intervento manuale per correggere il software, e di fatto è quello che i produttori automobilistici faranno. Se te fossi un produttore di automobile, immetteresti su un mercato un auto dicendo che il software non sbaglia mai, cosa palesemente falsa, e quindi al primo incidente avresti mille cause legali ? Ovviamente no, immetti l'auto nel mercato dicendo il software è infallibile al 99.99% ma altrimenti è responsabilità del guidatore correggere l'errore.

talme94

Finalmente riesco a contraddirti in una cosa :D
L'uso improprio di luci comporta 1 punto sulla patente (+ la multa ovviamente)

ale

Esatto, devi consentire la guida manuale quindi.

Sul fatto che un sistema sia al 100% affidabile lato hardware e lato software, lato hardware puoi dire si, facci come negli aerei dove replico 4 volte lo stesso computer, con 4 circuiti di alimentazione indipendenti e tutto quel che ne consegue, ovviamente, e che si rompano tutti e 4 insieme è dura, sul software è molto più complesso, è dimostrato impossibile garantire la correttezza di un software al 100%, per quanto puoi testarlo per un tempo elevatissimo può essere ci sia sempre un bug che si verifica in condizioni rarissime che ti sfugge. E li non c'è soluzione se non consentire in tal caso all'umano di intervenire e prendere il comando manuale.

Liquefatto

ricordate la vicenda del pulmino a guida autonoma? nella situazione in cui un'auto stava facendo manovra disinteressandosi completamente di chi stava dietro, l'AI del pulmino decise di aspettare l'impatto anziché avvisare acusticamente l'auto in manovra.

Tk Desimon

Saresti da ritiro della patente...

Tony Musone

bè ... anche tu che non ne capisci il senso potresti lasciar perdere, eviteresti nel contempo di aggiungere cazzàte ad altre cazzàte

Squak9000

La tecnologia esiste ed è presente.
Mancano i $$$

Andrea1234567

Ma che esempio è? Io guidando non faccio male a nessuno (non sono reponsabile di chi non sa guidare). Tu fumando fai al 100% male a te e al 100% male agli altri attorno a te. Cosa mi tocca
leggere, se non sapete fare esempi lasciate perdere che è meglio.

Renault

Renault Scenic dCi 160 EDC Initiale Paris: recensione e prova su strada | HDtest

Renault

Renault Koleos: recensione e prova su strada

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest