Toyota Safety Sense: la tecnologia della seconda generazione

05 Dicembre 2017 11

Da sempre all'avanguardia nella tecnologia applicata alle auto, Toyota annuncia la seconda genrazione di Toyota Safety Sense, evoluzione della suite di sicurezza attiva e guida semi-autonoma che arriverà nel 2018. Il piano prosegue quello del 2015, quando i giapponesi hanno deciso di democratizzare tali tecnologie su tutti i modelli.

L'anno prossimo, con la seconda generazione, arriveranno diversi affinamenti, a partire dall'hardware con l'unità di controllo che si fa più compatta e aumenta la capacità computazionale.

Questo consentirà di migliorare i sistemi già disponibili: il Pre-Collision, l'anti-collisione, avrà quindi una capacità di reazione maggiore, consentendo il funzionamento a velocità più alte, mantenendo il rilevamento di veicoli e pedoni e includendo il riconoscimento dei ciclisti. A questo si aggiungono l'avviso di superamento di corsia, rilevamento dei segnali stradali e abbaglianti automatici.


La seconda generazione di Toyota Safety Sense migliora telecamera e radar ad onde millimetriche, cosa che permette di gestire il Cruise Control Adattivo. Il risultato è che il sistema Pre-Collisione (PCS) funziona dai 10 ai 180 chilometri orari rilevando i veicoli.

Inoltre la vettura frena automaticamente in caso di pedoni (di giorno e di notte) e ciclisti (solo di giorno) a velocità comprese tra i 10 e gli 80 chilometri orari. L'evoluzione del monitoraggio di corsia rientra sotto la sigla LTA e include il mantenimento automatico. Lo sterzo è gestito dal sistema che mantiene al centro della carreggiata la vettura. In più la nuova telecamera e gli algoritmi di gestione riconoscono il margine della strada anche quando, in rettilineo, non sono presenti le linee di demarcazione.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 729 euro oppure da Unieuro a 799 euro.
Apple Iphone 7 32gb Jet Black è disponibile da puntocomshop.it a 510 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gaetano Scognamiglio

Peccato che ancora non si decidono ad implementare un sistema di infotainment come si deve come già fanno tutte le altre case automobilistiche...

Manuelicata

Prima o dopo il conducente?

ironmel

i pedoni di notte li vede, non vede i ciclisti di notte

Aster

Qualche dacia forse o cinese

Giulk since 71'

Bestemmia

DiRavello

se trova una buca in mezzo alla carreggiata come si comporta?

Gpat. (Android/macOS)

Auto a listino nuove da 7000€ non esistono in Italia, e probabilmente nemmeno una Classe S arriva a 50000€ di costi in elettronica per il produttore

Liuk

Fanno come le Console, le vendono in perdita.
Ma poi guadagnano con gli aggiornamenti!
;-)

Maurizio Mugelli

probabilmente perche' e' dura vendere a 7.000€ un'auto con dentro hardware da 50.000€

doctor_bike

Hdblog Fascio SUCCHIAMI IL CAZZ0

Liuk

Bello ( a parte che non ho capito perchè solo i pedoni di notte non li vede, probabilmente ce l'ha su con loro ma solo di notte ) mi domando perchè invece non potrebbe avere un radar a 360° come quello di Daredavil.
Sarebbe troppo per il primo modello?
(Per poter fare come Intel che centellina le innovazioni...)

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve