Suzuki e Toyota insieme per l'auto elettrica in India

17 Novembre 2017 0

I due brand giapponesi dell'auto Suzuki e Toyota hanno firmato oggi un memorandum d'intesa per l'introduzione di una nuova gamma di auto elettriche nel mercato indiano nel 2020. I due gruppi automobilistici hanno già collaborato in passato per quanto riguarda la sicurezza e la connettività di bordo, con un focus principale sulla prevenzione di attacchi hacker.

Oggi, sfruttando la propria presenza capillare nel paese asiatico più popoloso dopo la Cina (Suzuki con Maruti e Toyota con Daihatsu e lo stesso brand Toyota), i due gruppi giapponesi hanno dato il via ad un processo che si concluderà entro pochi mesi e che darà vita ad una nuova joint venture.

Obiettivo: portare sul mercato indiano una nuova gamma di veicoli elettrici progettati e prodotti in loco secondo le esigenze del mercato locale. Del resto, il mercato indiano si è dimostrato uno dei più ricettivi nei confronti della mobilità a zero emissioni, annunciando a più riprese - tramite il proprio Ministro dei Trasporti e del Primo Ministro Narendra Modi- di voler commercializzare solamente auto elettriche a partire dal 2030.


Il memorandum d'intesa prende le mosse dalla lettera di intenti dello scorso 6 febbraio, in cui le due multinazionali dell’automotive iniziarono, tra l’altro, a programmare la diffusione su larga scala di veicoli a trazione elettrici in India.

L'accordo prevede che i veicoli elettrici siano prodotti da Suzuki e in parte forniti anche a Toyota che, per bilanciare, offrirà pieno supporto tecnologico al loro sviluppo.

Per ottenere una diffusione capillare di queste vetture, Suzuki e Toyota inizieranno a condurre uno studio esaustivo sulle attività da implementare per incentivare un'apertura culturale e infrastrutturale dell'India nei confronti della mobilità elettrica. Tali attività includono la creazione di stazioni di ricarica, di sistemi appropriati per lo smaltimento delle batterie esauste e lo sviluppo delle risorse umane, come la formazione di tecnici del servizio post-vendita impiegati in tutte le reti di vendita.

Per quanto riguarda la produzione, Suzuki ha già stabilito una joint venture con Toshiba e Denso per dar vita, entro fine anno, ad uno stabilimento di produzione di batterie agli ioni di litio. Batterie, motori elettrici e altri componenti principali per la produzione saranno realizzati rigorosamente in India nell'ottica del piano "Make in India" promosso dal Gorveno locale.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 555 euro oppure da Amazon a 608 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini