Tesla acquista Perbix per aumentare la produttività delle sue fabbriche

09 Novembre 2017 130

L'ultima trimestrale di Tesla non è andata tanto bene. La società è in rosso di oltre 600 milioni di dollari, ma il problema più grave è che non riesce a stabilizzare la produzione delle sue tanto attese Model 3. Nell'ultimo trimestre ne sono uscite solo 260, contro le 1.500 previste in passato.

Molti dei problemi produttivi di Tesla derivano dal fatto che Elon Musk sta cercando di costruire una catena di montaggio completamente automatizzata - "la macchina che costruisce la macchina", usando le sue parole - e inevitabilmente, quando si innova, qualche intoppo si verifica.

Ma Musk non torna indietro, anzi, spinge sull'acceleratore, e annuncia l'acquisto di Perbix, società già fornitrice di componenti per Tesla stessa da circa tre anni. L'acquisto permetterà all'azienda di produrre in prima persona più pezzi, e avvicinarsi di un altro passo all'obiettivo della fabbrica "talmente automatica che sembrerà un'ammiraglia aliena".

Non sono stati rivelati dettagli sulle cifre coinvolte, ma in questo documento emerge che il fondatore di Perbix ha ricevuto da Tesla quasi 35.000 azioni, per un valore di oltre 10 milioni di dollari.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Tekno zone a 679 euro oppure da Amazon a 738 euro.

130

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ngamer

credo che tu non abbia capito il mio pensiero

Frost

Giusto perchè l'importante di un'impresa è solo far soldi nell'immediato. Se tutti la pensassero come te saremmo ancora nelle caverne.

italba

Senti bamboccio, io conosco meglio di te le auto elettriche che ha progettato Ferdinand Porsche agli inizi del '900, ma so anche che non hanno niente a che vedere con le auto elettriche moderne. Se te ne vuoi convincere (ammesso che tu abbia abbastanza cervello per capire qualcosa) leggi le caratteristiche della Panda Elettra del 1990, e confrontale con le auto attuali. Pensa cosa doveva essere un'auto elettrica allora! Se tu fossi diverso dal bimbetto presuntuoso che sei ti potrei parlare di motori a magneti permanenti, di controllo elettronico della commutazione, di batterie litio polimero e di tante altre cose, ma è inutile lavare la testa agli asini o cercare di discutere con attrezzi come te.

P.s. Io non guardo Hystory Channel, semmai leggo "Storica" del National Geographics, e se tu credi che ci si informi al pub davanti ad una birra si spiegano molte cose

italba

Ed infatti anche qualche banca ogni tanto fa il botto

RobyMax1

Beh, vale per tutto: banche in primis

italba

È il concetto giusto per INIZIARE l'investimento, ma non può durare per sempre. È un gran bel castello di carte, ma se ne inizia a cadere una...

RobyMax1

Beh, è il concetto dell'investimento, non trovi?

Svasatore

Non hai capito.
Auto costosa e tecnologia standard=Tesla.

Giuseppe Montesanto

È quello che ho detto. Ho elencato varie caratteristiche particolari che sono solo esempi. Non c'è bisogno di travisare le parole per poi riaffermare lo stesso concetto.

Giuseppe Montesanto

Creando un nuovo tipo di prodotto. Esempio: mi lavo i denti con uno spazzolino elettrico, mi trovo bene col mio spazzolino elettrico, ma un bel giorno la marca X ne crea uno con il doppio dell'autonomia e che pulisce meglio i denti. Anche se ero soddisfatto del mio spazzolino, la novità mi attrae. Contemporaneamente le altre marche vedono che la tecnologia della marca x è migliore e cercano di essere competitive. Tutto ciò ha creato un nuovo mercato, e una nuova richiesta, perché accontentarmi del mio spazzolino di vecchia generazione? Esempio molto basilare ma spero di esserti stato d'aiuto

Leo9

Ho circa 150 azioni con una base di 180$ e onestamente non intendo assolutamente vendere, anzi, a questi prezzi sto considerando di comprare ancora.
Il mio obiettivo su tesla é a lunghissimo termine (anche più di 10 anni), ma dato il titolo molto volatile e lo stato della società di certo non é noioso seguirne gli aggiornamenti.

Fabrizio

Per avere il progresso di lungo termine bisogna investire, poche storie.
Chi critica non capisce l'importanza di questa idea

italba

Che SpaceX sia vincente è da vedersi, aspettiamo che i conti veri vengano fuori e che si chiarisca se sta lavorando per un profitto o in perdita, tanto per attirare altri investitori. Il fatto che ci sia Musk vuol dire tanto per attirare i capitali iniziali (se tu od io ci fossimo presentati dicendo che volevamo costruire automobili ci avrebbero riso dietro) ma arrivare a qualcosa di redditizio per davvero è tutt'altra cosa

RobyMax1

Sì ma il credito si dà a chi fornisce garanzie. SpaceX (vincente), PayPal (stra-vincente), Tesla (vedremo), hanno in comune qualcosa di molto importante: proprio MUSK.

italba

Non basta la spira percorsa dalla corrente, la corrente va fatta scorrere prima in un senso e poi nell'altro al momento giusto. Questo veniva fatto, fino a qualche decennio fa, in maniera elettromeccanica, con delle "spazzole" di grafite che collegavano ed interrompevano la corrente inviata al rotore, con risultati tutt'altro che ottimali. Inoltre anche nello statore c'erano degli avvolgimenti percorsi da corrente, i magneti fissi non avevano abbastanza potenza. Oggi tutto questo non c'è più, nel rotore ci sono dei magneti fissi (che quindi non consumano corrente), e la commutazione degli avvolgimenti dello statore avviene per via elettronica, al momento esatto per generare la massima potenza ed il massimo rendimento, inoltre così gli avvolgimenti sono molto più facili da raffreddare e possono anche essere sovraccaricati, per dare ancora più potenza per un tempo limitato

italba

Soluzioni di batterie diverse ce ne sono parecchie, solo che passare dai prototipi al prodotto vero non è immediato. Se i vigili non sono attrezzati per spegnere gli incendi delle batterie si attrezzeranno, non vedo proprio dove sia il problema, come si sono attrezzati con gli estintori a polvere ed a CO2 quando si sono diffuse le auto a benzina. In quanto all'anima per un motore che inquina, butta via i tre quarti dell'energia consumata, non riesce neanche a partire da fermo, non recupera l'energia in frenata ed ha bisogno di cambio, frizione, radiatore, catalizzatore, scarico, e tantissimi altri aggeggi costosi e pronti a guastarsi sul più bello, beh... che vada all'inferno!

Markk

Il principio è sempre la spira percorsa da corrente che ruota banalizzando ma la tecnologia batteria non è il motore, è l'energia che serve per far funzionare il motore. É come dire che l'auto a benzina non va se non c'è benzina. Poi sono d'accordo

Ngamer

mahh vedremo

Ngamer

anzi no non faccio il politico , faccio quello che caccia i politici :P

Ngamer

se rinasco faccio il politico :P

Maxim Castelli

Eeeeh?

Maxim Castelli

Guarda che 35.000 trova conferma solo nelle aberrazioni di chi dice di portare un razzo nello spazio.

Maxim Castelli

Infatti dove non ci sono più, le vendite si sono praticamente annullate.

Maxim Castelli

Contante. In Italia si dice contante. Contante.

Maxim Castelli

Non di fede, ma di creduloneria.

Maxim Castelli

Un anno. Poi vedrà che fine farà.

Maxim Castelli

Hai detto esattamente quello che ha detto Musk! Satira davvero sottile e intelligente.

Svasatore

Se parli come efficienza hai ragione ma non é tutto.
Come dici il problema batteria é grosso e non si vede soluzione che preveda degli step evolutivi.
Problema sicurezza, una Tesla in Austria ha preso fuoco ed é stato impossibile per i vigili del fuoco spegnere l'incendio per ben 30 minuti.
Poi un motore a scoppio ha un'anima, l'elettrico no.
Ovviamente parlo di auto che non siano utilitarie, in quel caso l'elettrico sarebbe una bella soluzione.

Ibenfeldan

non sono pochi ma insufficienti per chi percorre di frequente strade extraurbane o autostrade.

italba

Ma infatti, chiedere ad un azionista come andranno le cose da qui a sei mesi è come chiedere al gestore della ricevitoria quali numeri usciranno alla prossima estrazione del lotto

Marco Seregni

Azioni azioni o CFD? io avevo le azioni quando stavano a 150$ anni fa (un po' prima dite a occhio e croce) però poi le ho vendute a 250... mannaggia xD Ora sono passato ai CFD e ci sto perdendo. Se ti va scrivimi su FBche mi piacerebbe avere a che fare (anche solo per scambio informazioni e pareri/analisi) con uno che investe nei miei stessi titoli

italba

Tesla arriva a 500 Km solo con la batteria speciale in opzione, la Leaf 2018 dovrebbe arrivare a 378 Km che non sono pochi

Marco Seregni

Essere azionista non ti dà alcun vantaggio nel conoscere certe cose che sono coperte da riservatezza. Tali dati sensibili li conoscono soltanto i singoli lavoratori addetti a certe specifiche cose, l'AD (che conosce TUTTO della società), e, in parte, il CDA. In ogni caso chi conosce dati "sensibili" non può comprare e vendere azioni della società di cui conoscere i dati in modo "normale" ma solo in certi tempi e in certi modi (generalmente solo dopo un tot di tempo che è uscito dall'azienda e tali informazioni sensibili sono di dominio pubblico). Altrimenti si hanno casi di Insider trading che è un reato penale (e in america soprattutto ci vanno giù parecchio pesante).

italba

Assolutamente no, il motore elettrico è infinitamente superiore ai motori a combustione interna, già oggi! L'unico "piccolo" problema è nella batteria...

Svasatore

Appunto. Ma é molto più facile il contrario, cioè perderci senza saperlo.

Solo i pesci grossi possono in certi casi speculare.

Svasatore

Parliamone, cosa vuoi sapere?

Marco Seregni

non è proprio così semplice. Quando compri/vendi grosse quantità di azioni devi segnalarlo alle autorità competenti e ci sono dei limiti (vedi per esempio il caso della "scalata" di vivendì in Mediaset o in Telecom). Certo 35mila azioni da 300$ non sono poi tantissime però nemmeno bruscolini. Inoltre non è escluso che nell'accordo ci siano eventuali clausole che ne impediscano la vendita per un tot di tempo o clausole di opzioni di riacquisto. Certo che qui l'affare l'ha fatto Tesla. Se le macchine gli servono per accelerare ha fatto un buon investimento, se serve a nulla e fallisce e il titolo crolla comunque le avrebbe pagate con "carta straccia". Solo il tempo ci dirà.

Svasatore

Perché l'elettrico ha troppi problemi che ad oggi non sono stati risolti e il motore a scoppio é superiore.

italba

Guarda che se lo sapesse non te lo verrebbe certo a dire, con un'informazione del genere si diventa miliardari

Svasatore

Sono d'accordissimo con te.
Però sul piacere di guida avrei qualcosa da ridire.

Svasatore

Capirai che vantaggio possono avere gli azionisti.
Ok, quindi dimmi, cos'è previsto il prossimo trimestre e a metà del 2018?

Marco Seregni

beh ma ci sono anche i brevetti penso... puoi anche comprendere tutto il codice sorgente ma non puoi copiarlo così

italba

Sei tu che non esisti come fonte della verità e metro di paragone della realtà. Se hanno venduto qualche centinaio di auto elettriche vuol dire che le hanno vendute e sono in circolazione, ed il fatto che tu veda solo tesla importa quanto il due di picche a tresette. Ci sono più Audi che Leaf? Ma anche più Ferrari, se è per questo, ma stanno appena iniziando a venderle! Il giorno prima che iniziassero non ce n'era nessuna, ma guarda un po'... Apri gli occhi ed informati, che di stare a studiare le str...upidaggini complottiste che scrivi non ne ho nessuna voglia

Svasatore

No non lo hanno detto.
Alcune case hanno detto che nel prossimo futuro costruiranno più auto elettriche e questo ci sta'.
La grossa fetta cioè più del 90% resterà con motori tradizionali.

Prenderà piede invece il microibrido a 42 volt.

Ibenfeldan

.Gli ordini sono inchiodati, non ne vengono più accettati di nuovi e chi l'ha ordinata prima del blocco deve aspettare il 2019. La nuova Leaf non copre comunque 500 Km di autonomia, quindi non appartiene al segmento della Model 3 / Ampera.

italba

Anche il principio della ruota è sempre lo stesso... Senza le batterie al litio ed i motori elettrici a commutazione elettronica le auto elettriche non avrebbero avuto nessuna possibilità. La Panda Elettra del 1990 costava quanto una Mercedes, poteva portare solo due persone a 70 Kmh massimi per meno di 100 Km, le batterie pesavano uno sproposito ed andavano sostituite ogni 35.000 Km, doveva essere guidata con cambio e frizione

AbitoInToscana

Sì, se non vedo questi tanto favoleggiati veicoli in un parcheggio, per me non esistono. Ciò che trovo buffo è che prendete certi annunci come oro colato, quando non è la prima volta che promettono e non mantengono, beata la speranza (e l'ignoranza).

Io non so dove le vedi tutte queste Nissan LEAF, a dispetto del nick al momento mi trovo in Piemonte, in una zona ricca. Ho visto una marea di Tesla (tutte targate CH, ma guarda il caso!) e ibridi vari, ma la macchina di cui parli? Nemmeno l'ombra.

Mi sposto in la', zona più popolare, tante fiat, tante vw, tantissime audi (anche ibride) ma la LEAF? Faccio prima a trovare una Duna 4x4.

Quando hai deciso di leggere approfonditamente quel che scrivo (si vede che non hai letto la parte del Semper Vivus) e ribattere con intelligenza, allora ti darò retta. Non serve la magia, quando altre persone un secolo e passa fa hanno creato la stessa tecnologia che oggi propinano come il progresso e il futuro dei trasporti.

italba

Quindi finché non la vedi parcheggiata nella piazza del tuo paesello un'auto non esiste? Interessante teoria... Per la cronaca la Nissan Leaf è l'auto elettrica più venduta in Italia, più della Tesla http://www. ecoblog. it/post/169775/auto-elettriche-le-piu-vendute-nel-2017-in-italia . Se non ti basta quello che ha annunciato il presidente della BMW forse ti interesseranno le analoghe dichiarazioni di Volvo http://www. ilsole24ore. com/art/motori/2017-07-05/volvo-2019-solo-ibride-ed-elettriche-bmw-studia-serie-3-ioni-litio-102717. shtml?uuid=AEXdg1rB , Mercedes http://www. webnews. it/2017/09/12/mercedes-benz-solo-auto-elettriche-entro-il-2022/ , Renault http://www. ilsole24ore. com/art/motori/2017-10-06/renault-meta-produzione-sara-elettrica-entro-2022--100404.shtml?uuid=AEUCiFgC e praticamente tutti i maggiori produttori mondiali. Se poi pensi che ai costruttori interessi vendere benzina anziché automobili è tutto un altro discorso...

P.s. Harry Potter non esiste, e la produzione automobilistica mondiale non può cambiare da un giorno all'altro con un colpo di bacchetta magica. Ci vorranno anni, e nel frattempo, ma guarda un po', continueranno a vendere auto diesel e a benzina

Markk

Nessuna religione né fanatismo, ho detto una cosa completamente diversa

Markk

Il principio del motore elettrico è lo stesso, non puoi cambiare le leggi elettromagnetiche

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS