Tesla: sempre più vicina la fabbrica cinese

24 Ottobre 2017 52

Tesla alla conquista della Cina. Del resto da dove pensavate che arrivassero la maggior parte degli ordini delle oltre 500.000 Tesla Model 3 finora in attesa di ricevere un proprietario?

Che il mercato cinese sia il primo al mondo per numero di auto elettriche vendute è ormai un dato assodato da cui Tesla, in un momento di particolare fermento industriale, non può assolutamente prescindere per portare a termine il suo ambizioso piano di crescita.

Ci sono però tanti fattori che potrebbero mettere i bastoni tra le ruote alla crescita del marchio di Elon Musk: tra questi, la pesante tassazione a cui sono sottoposti i prodotti industriali (e non solo) che devono oltrepassare le dogane cinesi. Per questo motivo, già a giugno sono trapelati nel web alcuni rumor riguardanti la possibile espansione della capacità produttiva del marchio Tesla al di fuori degli USA, e in particolare verso Paese del Dragone.


Secondo quanto riportato nella giornata di ieri dal Wall Street Journal, pare che Tesla abbia trovato un accordo con l'amministrazione di Shanghai per la costruzione di un nuovo stabilimento in cui produrre le vetture che costituiranno la futura gamma del marchio. Nei mesi scorsi vi abbiamo raccontato di come fosse stato lo stesso Governo cinese ad aver promosso una campagna per incentivare le aziende straniere a costituire partnership industriali al 50% con le realtà locali, con i conseguenti benefici in termini di occupazione, crescita e accesso al know how. Senza contare, per le aziende straniere, la possibilità di evitare i dazi di importazione, che sulle auto elettriche pesano per ben il 25% sul prezzo finale delle vetture stesse.

In attesa del commento ufficiale di Tesla (che, presumibilmente, potrebbe arrivare tramite uno dei tanti tweet di Elon Musk), le informazioni in nostro possesso ci spingono ad identificare la città di Shanghai come candidata ideale per l'insediamento della nuova fabbrica Tesla, che potrebbe beneficiare della cosiddetta "free-trade zone" della metropoli cinese. Se questo fosse vero, allora Tesla potrebbe aver trovato il modo di evitare l'accordo al 50% con un'azienda locale.

In questo caso, però, rimarrebbe la questione fiscale: le tasse d'importazione, in Cina, valgono anche per i costruttori stranieri che decidano di produrre in questo paese. A questo punto, è facile pensare che Tesla e il Governo cinese abbiano trovato un accordo per evitare questa pesante tassa, che vanificherebbe la scelta di produrre in Cina. Del resto, la scelta di "favorire" Tesla potrebbe non essere così scontata, dal momento che l'azienda californiana è partecipata al 5% dalla cinese Tencent Holdings Ltd...

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 147 euro.

52

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
saetta

che pecccaaaato!

Tony Musone

ahahahaha... amici? no grazie, fa' come se avessi accettato ;)

saetta

a me frega un gazzo, amici come prima

Tony Musone

io non so più di quel che leggo (lo stesso musk ha dichiarato che la sua tesla vale più di quel che merita) sembra invece che tu nel dichiarare che "navighi in brutte acque" sappia qualcosa che noi non sappiamo ;)

saetta

lo stesso articolo riporta:"Ed è proprio su questa vettura (rif. model3)e sui suoi ritardi di produzione che si sono addensate le nubi di un'eventuale crisi" comunque al di la della interpretazione soggettiva sulla quale non mi interessa discutere, ci sono decine di articoli di testate serie che parlano di bolla finanziaria, se tu ne sai di piu buon per te

Tony Musone

o non hai letto l'articolo oppure sei un provocatore o invece...

se licenzia il motivo non è quello di essere in cattive acque ma: "Il Secondo l'azienda si tratterebbe dell'effetto della valutazione delle performance annuali dei dipendenti... lo stabilimento di Fremont (nella produzione della model 3 ndr) sta viaggiando ad appena un decimo dell'effettiva capacità ... e i licenziamenti sembrano aver molto a che fare con questa situazione"

p.s.
per il link, basta mettere due spazi, dopo www e prima di com o it:

http://www. ilsole24ore. com/art/motori/2017-10-14/tesla-centinaia-licenziamenti-e-problemi-produzione-model-3-172116.shtml?uuid=AEqeIenC

saetta

aggiungi tesla a quelle chiavi di ricerca, il link non me lo passa.

Midnight

link?

saetta

sole24ore motori24 del 14-10

Fiber to the gabinett

Ma non ti devi incacchiare. Chi non ha ancora capito che l'assenza di sovranità monetaria è un problema, lo capirà quando toccherà con mano la deflazione salariale.

ps: Ma non lo sai che con l'euro lavoriamo un giorno in meno ma guadagnamo come se ne lavorassimo uno in più? Inioranteeeeh! :D

Riccardo Piccinato

Grande! Li hai detto proprio tutti i luoghi comuni xD Io, a differenza tua che la butti giustamente sul ridere, mi incazzo di fronte a quel che sento...

Cesoia

https://uploads.disquscdn.c...

Ci siamo arrivati prima noi da loro....pardon i romani!
Vedi l'affascinante storia di Liqian.Il dibattito tuttavia rimane aperto.

Cesoia

il mondo e' inquinato!

Midnight

Da cosa lo dici?

Midnight

E che ci vuole per capirla, il QI di Hawking?

Fiber to the gabinett

L'euro è solo una moneta! Adesso c'è la cina! Eppoi non lo sai che l'inflazione erode i risparmi? :D

Fiber to the gabinett

Fare due fabbriche in California pareva brutto, evidentemente. Il mercato global vuole più effigienza. C'hai ragggione.

Riccardo Piccinato

La differenza è che tu nemmeno ripeti quel che dicono gli esperti, mentre io ci ho anche scritto un libro diversi anni fa sull'argomento. In molti aspetti prevedendo gli eventi. Saluti

felicstzechet

in cina se vuoi entrare nel mercato devi investire per forza o sei fuori. In europa ti vendono gia le tedesche fatte in cina, figurarsi se tesla apre uno stabilimento in europa, ti vendono quelle fatte in cina. la cine poi cannibalizza la tecnologia e conquista il mondo, tutti cinesi sarete!

saetta

tesla non è in buone acque

Giorgio

La differenza è che io penso e tu ripeti quello che senti dire dagli economisti che ti fa piacere ascoltare, ciao.

Sisslith

Sembra un enorme power bank solare

Riccardo Piccinato

Non hai tempo per pensare. Che è diverso. Ciao

Giorgio

Lo sostengono 8 premi Nobel all'economia

Si ed altrettanti sostengono il contrario, non ho tempo di leggere, grazie della tua risposta cmq

Riccardo Piccinato

Lo sostengono 8 premi Nobel all'economia, oltre a tutta l'evidenza del mondo. Non è solo questione di acquistarla, la moneta.
Ti spiego, evidentemente ti manca qualche punto.
Nel momento in cui non si è competitivi, ci sono solo 3 strade per recuperare competitività:
1) investire tantissimo facendo debito in r e s e attendere qualche anno, sperando gli altri stiamo a guardare
2) avviare un ciclo economico favorevole (si veda il Giappone, ad esempio, che non vuol necessariamente dire inflazione, ma capisco bene che siano concetti difficili per chi non ha basi).
3) tagliare gli stipendi e generare disoccupazione, così da far accettare salari più bassi per ogni lavoro.

Ovviamente in Italia, non potendo attuare la seconda perché abbiamo perso la leva monetaria, escludendo così anche la prima possibilità (mentre prima con una moneta sovrana il debito era anche un credito sempre nostro), stanno, ovviamente, puntando sulla terza. Peccato che la terza sia un meccanismo che si autoavvita. Si veda la Grecia che è partita prima di noi..

Ted

ahahah questa è per pochi

Giorgio

Mi sa che non hai mica capito cosa sia successo con l'apertura dei mercati mondiali.
Meglio che ti togli dalla testa l'idea idi0ta che sia colpa di una moneta la situazione economica, al massimo c'è un problema col fatto che dobbiamo comprarla e non batterla, ma usando l'inflazione come negli anni precedenti il risultato non cambierebbe

Commentatore

Da altri rumours sembra che stiano sondando il terreno per una fabbrica anche in Europa.
Staremo a vedere, ma non mi aspetto niente nel breve termine.
Hanno già tanta carne al fuoco tra i 400.000 ordini della Model 3, Gigafacory da finire, aumentare i Supercharger, tetti solari, impianti di stoccaggio (120 MWh in Australia), ecc.

A volte mi chiedo cosa potrebbe fare Tesla se avesse la disponibilità economica di VW o Daimler.

Marco Seregni

una sola fabbrica è insufficiente ok... bisogna vedere se però le costruirà dislocate o tutte in Cina xD

Riccardo Piccinato

L'aggancio all'euro è stato fatto nel 96 come valore fisso. Ti invito ad approfondire. Si può benissimo aprire ad uno o più mercati, ma senza possibilità di leva, come l'euro ci ha tolto, si è finiti.

Commentatore

Una fabbrica in Cina per il mercato locale ha perfettamente senso.
Aspettiamoci anche una fabbrica in Europa nei prossimi anni.
D'altronde una sola fabbrica in California per soddisfare un mercato globale è inefficiente e solo provvisorio.

Giorgio

Infatti il grafico cala prima che l'euro fosse in vigore, proprio all'apertura dei mercati del 96....

Marco Seregni

"le informazioni in nostro possesso ci spingono ad identificare la città di Shanghai come candidata ideale per l'insediamento della nuova fabbrica Tesla"
è stato detto esplicitamente che la fabbrica sorgerà nella Shangai FTZ, anche perché è l'UNICA dove un'azienda non Cinese /Join Venture almeno al 50% cinese può insediarsi

"le tasse d'importazione, in Cina, valgono anche per i costruttori stranieri che decidano di produrre in questo paese." Non è così,non è che gli stranieri che producono in CIna pagano tasse di importazione: le tasse di importazione ci sono per chiunque, cinese o no, produca NELLA SHANGHAI FTZ perchè è appunto zona franca quindi ai fini fiscali è come se fosse un altro stato (infatti ci sono anche dei notevoli sgravi fiscali). Semplicemente i non-cinesi possono produrre SOLO lì nella FTZ (almeno per ora) se non fanno una join venture partecipata almeno al 50% da aziende cinesi

Giorgio

Guarda in Cina ci sono stato per 3 grandi marchi che hanno spostato le linee li ed i prodotti prima e dopo sono identici, se poi invece prendi dei macchinari logori ed a fine vita è altro discorso.
Se tesla si sposta use linee di pari qualità

Riccardo Piccinato

T https://uploads.disquscdn.c... i consiglio di approfondire ...
Non è il libero mercato in sé il problema, quanto non avere più gli strumenti per gestirlo.

an-cic

si inizia sempre così... poi tra qualche anno quando avranno assestato tutti i problemi si accorgeranno che tra produrre in cina e produrre in occidente non c'è differenza qualitativa ma lì ti costa il 60% in meno... e improvvisamente si produrrà tutto lì

steek

Si diceva lo stesso un tempo Delle Giapponesi e poi Delle Sud Coreane...

derapage

I cinesi hanno comprato le linee di molte vetture fuori produzione. Se mai ti capiterà di vedere una Multipla cinese capirai che non basta una linea per garantire la qualità. Nemmeno se il paragone è una
tanto disprezzata auto FIAT.

Giorgio

Eh ok ma se iniziano a trasferire le grandi fabbriche di auto in Cina vedrai che impareranno

derapage

sono anni che dicono che le auto cinesi arriveranno al livello occidentale ma per ora vedo solo robaccia.

Giorgio

Se le linee sono le stesse viene fuori la stessa cosa

derapage

quello è vero... ma se in Usa le fanno scadenti in Cina cosa viene fuori?

Giorgio

Ma cosa c'entra? Ahahahahha
Al limite ringrazia il WTO e l'apertura dei mercati mondiali nel 96

Claudiogbr

da quello che c'è scritto nell'articolo sembra aprano la fabbrica in cina per venderle li

Giorgio

Non è che dalle recensioni la tesla eccella per qualità negli assemblaggi e materiali

Giorgio

Tranquillo tempo 4-5 anni e miliardi di dollari investiti più cedere la conoscenza know how e vedrai che sarà il primo

derapage

le macchine non sono smartphone... la cina è indietro 30 anni come qualità della pruduzione nel settore automotive.

Riccardo Piccinato

Ringraziamo l'euro per questo..

Giorgio

Era più una risposta generale riferita a tutte le aziende che emigrano in Cina e vendono da noi

ciro

Le famose fabbriche Tesla "dalle nostre parti"

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS