Gran Turismo Sport: tra videogiochi e mondo reale | speciale

19 Ottobre 2017 77

Insignito della laurea honoris causa in Ingegneria del Veicolo dall'Università di Modena, un dipartimento che porta il nome del drake Enzo Ferrari, Yamauchi annuncia Gran Turismo Sport, quello che lui stesso definisce il suo nuovo capitolo preferito della serie rivoluzionando una classifica che prima vedeva GT 5 al terzo posto per l'arrivo dell'online, GT 3 al secondo per il rapporto simbiotico con PS2, un hardware che permise di fare grandi passi in avanti al ivello di tecnica e stimolava gli sviluppatori, e GT 1 al primo perché si sa...il primo figlio non si scorda mai e Gran Turismo è stato un sogno nato senza una direzione precisa e oggi evolutosi fino a trasformarsi in un brand noto in tutto il mondo.


Così nasce GT Sport, un progetto in divenire che pone le basi per il futuro della serie con un punto fermo ben in mente: cavalcare la crescente marea del mondo degli sport elettronici. C'è l'accordo con la FIA ad esempio, il FIA GT Championship che riconosce ufficialmente GT Sport al pari dei campionati sulle vere auto: il "pre-season start" prenderà il via il 4 novembre e la stagione sarà avviata ufficialmente nell'aprile del 2018.

Si tratta di un'iniziativa di rilievo talmente imponente che, per il trofeo, si è scelta l'opera del Boccioni (Forme Uniche della Continuità nello Spazio), scultura del futurista datata 1913 che attingeva a piene mani alla rivoluzione tecnologica di inizio secolo, quel periodo in cui l'uomo scopriva la velocità e la tecnologia con la prima ibrida con range extender (Lohner-Porsche), senza dimenticarsi della conquista dell'aria a partire dai fratelli Wright o della velocità su terra della Blitzen-Benz che ha sfondato il muro dei 200 km/h nel 1909

Il gioco, in breve

GT Sport si concretizza così dopo una lunga attesa in un gioco da 137 auto, tutte realizzate senza risparmiare sui poligoni utilizzati per il dettaglio. La potenza di PS4 Pro ha permesso a Yamauchi di realizzare la sua visione, cosa che si rispecchia non solo sulla fisica del modello di guida ma nella spettacolare gestione della luce e nelle ambientazioni, con l'ottimo HDR a rendere più realistico l'impatto visivo.

Il progetto stacca rispetto al passato nella tecnica: auto e tracciati ripartono da zero e il menu cambia, introducendo il concetto dei "mondi": ogni GT Earth rispecchierà il giocatore e comunicherà con la terra degli amici online, integrando in un'unica interfaccia le molteplici sezioni, che prevedono la modalità arcade per correre su pista, il garage e gli spazi per la personalizzazione delle livree e delle auto, la sezione dove spendere crediti di gioco per l'acquisto dei nuovi modelli mentre si scopre la storia dei vari produttori, un editor di foto degno delle app più in voga per quantità di filtri e regolazioni (tutto materiale per creare fantastici sfondi in 4K) e la sezione online per lanciarsi nelle competizioni.


Yamauchi ha deciso di mandarci tutti a scuola di guida con tanto di video lezioni utili per accompagnare i principianti nella scoperta del gioco. Fatto questo si avrà a disposizione una campagna che resta, al momento, l'unico neo di questa produzione. Non esiste, o meglio non ha una consistenza tale da poterla definire "campagna giocatore singolo". Più che una storia si tratta di una progessione...e se già avevamo mostrato qualche riserva sul lavoro fatto da Forza Motorsport 7, non possiamo certo elogiare una sezione ancor più carente qui su GT.

E' chiaro, però, che Gran Turismo Sport è figlio di un progetto in divenire: Yamauchi vuole essere pronto per il futuro e lo fa in un'era di transizione, specie in Italia, dove il giocatore resta bloccato da connessioni più lente della media europea. Però nell'abbracciare il mondo degli eSport il lavoro svolto è ottimo, curato al punto che c'è anche una modalità che insegna all'indisciplinato principiante come ci si comporta quando si corre nelle competizioni online...la netiquette dell'eSport in pratica!

Diatribe tra single vs multiplayer online a parte, GT Sport è inattaccabile in molti aspetti. Graficamente ad esempio, con una cura estrema nel dettaglio di tutte le auto in pista e ambientazioni suggestive. Poi c'è la gestione della luce che risulta realistica e più che convincente grazie anche all'HDR ma anche il sound è quello giusto: i motori cantano come quelli reali e qui si nota la cura e la passione di Yamauchi e del suo team.

Modello di guida: una filosofia diversa

Prima di andare oltre occorre soffermarsi sulla figura di Yamauchi, un pilota, un appassionato, qualcuno che ha passato più di 20 anni immerso nel mondo dei motori. Non solo quelli "finti" dei videogiochi ma anche quelli veri. Leoni da tastiera a parte, alzi la mano chi ha davvero la sensibilità di percepire le diverse mescole degli pneumatici, o riesce a portare un'auto in pista senza andare in crisi. O, ancor più banalmente, sa frenare: le statistiche degli istruttori parlano chiaro, la maggior parte di chi prova un'auto in pista NON è capace di frenare. Mettetevi il cuore in pace perché fra di voi che state leggendo qualcuno rientra in questa categoria. Non diciamo che imparare sia impossibile, semplicemente che la situazione di partenza è questa, prova incontrovertibile è stata la nascita del BAS (Brake Assistant System) che massimizza automaticamente la forza frenante nelle staccate d'emergenza sulle vetture stradali.

Tutto ciò per evidenziare il fatto che Yamauchi sa come si guida e conosce la tecnica (oggi è ufficialmente un Ingegnere laureato), quindi il modello di guida di Gran Turismo Sport non è realizzato a metà tra il simulativo e l'arcade per difetto, ma è frutto di una scelta precisa, la cosiddetta "driveability".

In breve significa prendere per mano il giocatore, farlo crescere con abilità spendibili anche nella vita reale (la GT Academy e i piloti che dal virtuale sono passati al reale rappresentano la prova perfetta) e farlo divertire. Volante alla mano il modello è vincente perché offre un buon grado di sfida e di realismo senza frustrazioni dovute ad uno sbilanciamento verso il simulativo estremo. Questione di gusti, ovvio, ma diciamocelo chiaramente: oggi anche le auto sportive da competizione hanno gli aiuti!

La prima prova dimostra come Polyphony sia stata in grado di offrire una simulazione scalabile perché è si la "più realistica e precisa della serie" ma è anche a prova di principiante. Si percepisce il terreno quando si pizzica il cordolo, i diversi livelli d'aderenza e il peso, cosa che porterà quindi ad apprezzare le auto ben bilanciate e a capire cosa significa guidare una categoria inferiore dove l'ottimizzazione nella distribuzione delle masse non è così eccelsa. Anche il carico aerodinamico è qualcosa che passa dal volante ai polpastrelli, traducendo un misto di sensazioni tattili, visive ed uditive in un'esperienza che solo se si guida in pista è possibile comprendere appieno. Meno brillante la gestione dei trasferimenti di carico ma non si tratta di un simulatore.

Alle lodi, però, va affiancata una sezione di critiche. Impossibile non lamentarsi dell'assenza di un meteo dinamico ad esempio, e la prima prova non mi ha convinto molto nella gestione della guida con il pad. Bisognerà prendersi più tempo per la valutazione (ne parleremo in sede di review) ma, al momento, Gran Turismo Sport con volante e pedaliera sembra un'altro gioco rispetto a quello con il pad. Il DualShock non lo rende ingestibile, ma si ha la sensazione di trovarsi con qualcosa di castrato: i concorrenti sembrano fare meglio.



Spettacolare la realtà virtuale: sebbene PlayStation VR non è affatto un top di gamma per quanto riguarda la VR, l'esperienza offerta è convincente. Motion sickness assente e, con volante e pedaliera, la sensazione è quella di essere in pista. Persino la bassa risoluzione del visore passa presto in secondo piano, specie quando il cervello inizierà a sovrapporre la grafica in alta definizione a cui siamo abituati a quella che effettivamente stiamo fruendo in quel momento con il VR.

Videogiochi: la cura contro la guida autonoma?

Durante la roundtable con gli altri giornalisti, ho avuto modo di fare una domanda a Kazunori Yamauchi: quale pensi che sia il ruolo dei videogiochi in un mondo che si sta muovendo verso la guida autonoma, allontanandosi dal piacere della guida manuale?

Penso che i videogiochi svolgeranno un ruolo molto importante. In passato il primo approccio con un'auto sportiva avveniva grazie a quella del padre o del fratello maggiore: così potevi scoprire il divertimento della guida. Oggi situazioni del genere sono sempre più rare e in futuro, con la guida assistita e autonoma, rischieranno di sparire. Per questo penso che un videogioco di guida possa essere fondamentale per far scoprire alle nuove generazioni quanto possa essere divertente ed entusiasmante la guida e il mondo delle auto in generale. Penso che sia la nostra missione.


In fin dei conti, quindi, il progetto Gran Turismo Sport convince l'appassionato di motori così come quello di videogiochi. Quest'ultimo potrebbe, giustamente, impuntarsi sulle mancanze come la campagna, specie considerando che non è chiaro quali saranno gli sviluppi futuri in termini di nuove funzionalità e DLC. Dall'altro lato, va considerata la filosofia racchiusa nel nome "Sport": a quanti serve una "storia" per praticare uno sport?

In attesa della recensione, però, posso dirvi che incontrare Yamauchi mi ha permesso di scoprire l'uomo dietro gli "slogan" e apprezzare la genuinità della sua passione per le auto e le competizioni, scoprendo tutto il lavoro maniacale che sta dietro alla realizzazione di quello che, oggi, non è più un "semplice" videogioco!

Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, compralo al miglior prezzo da 4G Retail Tim a 899 euro.
Dji Mavic Pro Fly More Drone (bundle) è disponibile da puntocomshop.it a 1,180 euro.

77

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
L'avocado del Diavolo

Esiste superficialmente.
Gioca a destruction derby se vuoi gli scontri porco il sindaco.

Ratchet

Non parlo del genere, ma di com'è fatto

Ratchet

GT ha delle grosse possibilità se sfruttato a dovere..

peyotefree

Anche io senza GT

AB

Sopravvivrà.

AB

Cioè un racing arcade?

AB

Sì sì, scarsissimo guarda

Oliver Cervera

Esattamente.

L'avocado del Diavolo

Lode alle tu parole.

L'avocado del Diavolo

Assolutamente ! Sono solo danni estetici che di rilevante hanno poco.

L'avocado del Diavolo

Ma che danni ?! Solo per il piacere dei casual deve spaccarsi tutto ? I gt ci sono i danni simulati da usura.

Matt Ds

ma e' come per l'ip, il nuovo GT ed il nuovo ip sono prima fenomeni di costume che tecnologici: delle uscite dei galaxy frega solo alla gente nei blog, del nuovo forza solo a pochissimi fedeli del brand, di ProjectCars2 a nessuno al mondo, ma di GT puo' parlare anche il telegiornale e non c'e' nulla di strano. Di strano e' che questo GT e' spazzatura.

Matt Ds

GT e' un'icona nel mondo del videogame, e' l'equivalente di Mario nei giochi racing, forza invece non lo conosce quasi nessuno e non significa nulla come marchio. di Gt ne hanno scritto anche siti che di tecnologia e vg non si occupano, e non c'e' nulla di strano: e' un fenomeno pop, gli altri sono solo giochi. Questo non toglie che GT Sport fa schif0, e Yamauchi deve morire alla prossima gara che fa =D

Vinz

È il gioco più realistico in giro, perché esattamente come me il gioco non ha una Carriera nelle corse

ayeyebrazorf

Nessuno chiama SIM ne Forza ne Assetto corsa...anzi è proprio GT che nel titolo presenta "The real driving simulation".
Ma qui non stiamo criticando il fatto di essere più SIM o meno SIM ma di mancanze gravi o di realizzazione tecnica scarsa.

simone Rocca

Quando smetteranno i bimbiminkia di pensare che quelli che loro chiamano sim tipo forza o assetto siano come la realtà? Andate in pista anche con un kart e poi vedrete che girarsi come una saponetta a 40 km/h in curva con macchine sportive non è la realtà allora meglio divertirsi ... le battaglie che si facevano a grid online con una merd@sa lacetti erano divertentissime pur nella loro guida semplice ma almeno intuitiva e fattibile pure con un joypad ( cosa importantissima )
Certo che se hanno tolto la modalità per fare la carriera modificando le macchine questo si mi roderebbe parecchio anche perchè era quello che mi piaceva di più e che mi fa ancora rimpiangere nfs underground
Ho provato gli altri giochi di auto su ps4 e mi fanno tutti cagare, vedremo stò gt ... è dal 3 che non ne gioco piú uno

William

Manca il cuore che ci mettevano prima....l’anima che sentivi nel gioco

William

Pensa te che risposta....da metterlo al muro e frustarlo a vita

William

Infatti è la come al demo che hanno rilasciato prima,ormai il mondo va avanti così,più spendi è più il gioco prende forma,vedi per esempio la castrazione del offline.vai a vedere sui mercatini online quanti ce ne sono già in vendita usato,preoccupante.
Purtroppo nei programmatori è venuta a mancare la Passione,sono diventati banchieri acchiappa soldi,poi ti sparano str0nzate che ci mettono l’anima mentre lo producono! Balle!

Giulk since 71'

Ma hai letto che alcuni eventi online li puoi solo fare in determinati giorni della settimana ( tipo sabato o domenica ) e in determinati ben precisi orari? ah ah ah questi stanno fuori di zucca

Flagship

Ecco esatto... Lo avremmo adorato tutti così il nuovo GT.
Invece no... rilasciano un gioco che sembra una demo di grafica più che un gioco.

Giulk since 71'

Secondo me potevano tranquillamente ripartire da GT4 che a detta di molti ( e di me ) è stato il migliore della serie, riproporre un bel parco auto aggiornato, mettere qualche modalità di gara o opzione di gara in più, nuova fisica, meteo variabile, già mi bastava

Poi per carità potevano pure mantenere un online competitivo per chi lo voleva :)

Simone

Non capisco perché hanno rovinato il gioco.

Non era meglio lasciar la modalità GT identica rispetto a rimuoverla

Simone

Sei sicuro che non c'è codesta modalità...

Ricordo che sole modalità F1 etc... Se sbattevi contro un muro perdevo e basta, sicuro che per forza 7 non c'è?

Flagship

Concordo al 100%. FH è un capolavoro.
Benché siano generi cmq diversi.

Ratchet

Alla fine non è niente di speciale, rimane il solito Gran Turismo.. Per PS4 ci vuole un gioco come Forza Horizon!

Flagship

Vero...Detto questo, la fisica dei danni in FM7 esiste.
In GT invece?

Enrico Garro

L'ultimo GT degno di essere chiamato tale è stato il 4, poi il nulla. Sarei curioso solo di provarlo col vr

Edgar Oscar Alexander Urrutia

SONO MORTO XD

Mark

Mi rispecchio in toto nel tuo bel commento! 100% d'accordo con te!

Simone31

Risposta un po' alla pene di segugio.

peyotefree

Solo per questa risposta non si merita i miei 50 euro per il suo gioco

Giulk since 71'

Questa è la risposta che ha dato Yamauchi a chi lo incalzava chiedendo perchè in questo capitolo non ci fosse più la modalità GT che ha fatto la fortuna della serie, traetene voi le conclusioni......

"Vent'anni fa, quando sviluppammo il primo Gran Turismo, la gente sapeva cosa accade quando cambi il filtro dell'aria, o come agisce un rapporto di compressione incrementato sulle auto. Ma i nuovi utenti non possiedono più queste conoscenze perché non sono più così tanto interessati alle auto, quindi abbiamo semplificato cosicché poteste fare esattamente le stesse cose del passato e risultasse più user-friendly entrare a bordo dei veicoli".

Mattia_Krav

Ormai è rimasto solo questo a Sony per far comprare GT. Marketing che bombarda gli utenti e pagine pubblicitarie come questo articolo.

L'avocado del Diavolo

Sai vero che in "simulazione" se ti schianti sul muro è finita la gara ? E su Fm7 vai pure avanti con le lamiere piegate...
Forza non è affatto male ma di simulativo come voi credete non ha nulla.
(Idem per GT)

ayeyebrazorf

300km e rimbalzi sul muro...ma di cosa stiamo parlando? LOL
Muri invisibili nelle corse "Rally" se cosi possiamo definirle...
Sciacquati la bocca prima di parlare di altri titoli.

Vincenzo

e lapo keffà...

Giulk since 71'

Ah Ah non so se Mario Kart e più simulativo ma per me e sicuramente più divertente xd

Scannatore™

Ok ma almeno tu riconosci un arcade da un simulatore

ayeyebrazorf

Vende perchè Sony ha una base utenza enorme e titoli racing proprietari si contano sulle dita di una mano di un napoletano dopo i botti di capodanno.
PS. senza offesa ai napoletani.

Flagship

Ma guarda che voglio bene pure io alla redazione.. Anzi, quando vengono accusati di fare markette nei confronti di Apple o Samsung..sono il primo a scagliarmi contro quelle accuse... Però!

netname

ma si dai.. lo sanno tutti che è molto meglio Need for Forza... cioè no ... no aspe no mi ricordo come si chiama.... comunque quello li.

Flagship

Io sono il primo a non saper guidare in pista.
Mai provato, onestamente.
Le uniche piste che conosco sono quelle da Sci o le "piste di sangue" che seguono i predatori.

Flagship

Si.
Con relativo volante e quant'altro , se la cosa ti può aiutare.
Tu?

Oliver Cervera

Per me non è una marchetta (anche perché vi voglio bene) ma Gran Turismo è un titolo MOLTO MOLTO controverso ed esaltarlo da tutti i pori fa strano...

Oliver Cervera

"per me questo non può manco considerarsi un granturismo senza la modalità GT"
Assolutamente d'accordo. NON dovrebbe chiamarsi Gran Turismo.
Può essere il gioco più bello del mondo, ma se non hai la carriera offline / modalità GT non vai da nessuna parte.

Oliver Cervera

Come si fa a dire
"Diatribe tra single vs multiplayer online a parte, GT Sport è inattaccabile in molti aspetti."
MANCA IL CORE DI GRAN TURISMO!!!!!!!!!!!!!
RIPETO
MANCA
IL
CORE
DI
GRAN
TURISMO

WryNail

Apprezzo e condivido molto le ultime due righe del tuo commento.

Giulk since 71'

Può darsi che la aggiungeranno poi, da quello che per ora si è visto ( e un po' si era già visto nel 6 ) sembra un gioco pensato per essere espanso a moduli

WryNail

Concordo appieno, bastava impegnarsi un pò di più..tanto i contenuti single ci sono, solo che fanno pena.

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS