Mercedes Classe S: anteprima e test drive del restyling 2018

03 Ottobre 2017 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il restyling dell'ammiraglia Mercedes evolve nel segno dei motori, della tecnologia e del comfort intelligente. In Toscana per scoprirla, Classe S si rifà il trucco grazie a nuove luci LED, amplia le prese sul paraurti per essere più cattiva e ridisegna gil scarichi sul posteriore. Dentro c'è il solito lusso tecnologico, ben evidenziato dai due display da 12 pollici in alta risoluzione: uno sostituisce la strumentazione analogica che avrebbe fatto troppo anni novanta, l'altro si occupa dell'infotainment.

Sotto al cofano arrivano i sei cilindri in linea da tre litri. Chi vuole il diesel può scegliere

  • S350D 4MATIC da 286 CV e 600 Nm
  • S400D 4MATIC da 340 CV e 700 Nm

mentre per i benzina a sei cilindri arriva il micro-ibrido, inserito in un impianto a 48V dove l'avviamento è gestito da un'unità elettrica con alternatore che fa anche da supporto nelle situazioni di massimo dispendio energetico. Si taglia il carico sul termico e ne beneficiano i consumi anche grazie al disaccoppiamento automatico della trasmissione per sfruttare il coasting. E il turbo elettrico significa niente turbo lag: sono uno di quelli che preferisce solitamente la coppia di un diesel ma qui devo ammettere che sono davvero in crisi nello scegliere.

Come per i diesel c'è la trazione integrale e si può scegliere S450 da 367 CV, la versione 4MATIC e S500: stesso 3 litri ma 470 cavalli In più sono disponibili:

  • V8 biturbo S560 4MATIC: 4 litri, 490 CV, 700 Nm e disattivazione dei cilindri perché non sempre servono tutti e otto.
  • AMG S63 è la sportiva: 630 cavalli, 1000 Nm.
  • ibrida: la plug-in fa 50 chilometri a emissioni zero

Classe S 2018: nel segno della tecnologia


Solitamente sono le ammiraglie a portare per prime le tecnologie del futuro che poi arriveranno nel resto della gamma. Per Classe S non è stato così dato che è merito della E l'introduzione del doppio display. Però questo non significa che la S sia in difetto. Qui c'è TUTTO. Davvero: l'ammiraglia guida quasi da sola in autostrada perché ha un radar e più fotocamere di quelle che un comune mortale ha a casa. Scansiona la strada, resta nella corsia gestendo il volante, accelera, frena e si ferma. Per ripartire dalle soste più lunghe di 30 secondi basta un colpetto di gas ma mi raccomando: siate gentili, state pur sempre guidando una signora!

Tutto è poi integrato: il navigatore non serve solo a dirci dove andare. L'auto comunica con la cartografia per sapere in anticipo la strada (e la velocità massima, confrontando i dati con il riconoscimento dei cartelli) e le curve che ci aspettano: se avete impostato il cruise adattivo a 130 km/h ma è in arrivo una curva stretta, Classe S lo prevede, rallenta per affrontarla e poi riprende a velocità di crociera.


E mentre affronta la curva non ve la fa sentire: lo chassis attivo (con il Magic Body Control, ve la ricordate la pubblicità del super bowl con la gallina?) inclina l'abitacolo in direzione contraria alla forza centrifuga in curva così da contrastarla. Il risultato è che non verremo sballottati a destra e manca come i poveri. Anche i sedili aiutano perché gonfiano automaticamente il fianchetto per sostenerci, tutto mentre magari ci massaggiano. E le buche? C'è la telecamera che legge la strada e prepara le sospensioni: il merito è di due stereo-camere che funzionano fino a 180 k m/h.

E poi ve lo devo dire che ha anche tutto quello che potreste desiderare in termini di sicurezza attiva? A parte il pretensionatore per le cinture, c'è frenata automatica ma anche il sistema che assite il conducente ad evitare l'ostacolo: legge la strada, calcola distanze e velocità e corregge l'angolo di sterzo se insufficiente o eccessivo. Di notte ci sono gli infrarossi che riconoscono pedoni e veicoli e se è troppo buio sulla strumentazione vedremo il live feed della videocamera IR. Al parcheggio ci pensa lei, per le manovre invece c'è la visuale a 360 gradi: potete zoomare e vedrete la ricostruzione digitale dei dintorni per stupire tutti con manovre precise al millimetro nonostante stiate guidando un barcone. Ok, forse barcone è ingeneroso...meglio uno yatch.

Test drive: come si guida?


Detto questo: volete anche sapere come si guida? Per quei pochi di voi che potranno farlo [vi invidio] inutile dirvi che il comfort è da Spa. L'auto vi si cuce intorno, letteralmente visto che i sedili si regolano in centinaia di modi, e lo fa anche nella guida. E se il silenzio è d'oro, questa Classe S è a 24 carati grazie all'insonorizzazione curata ai massimi livelli.

L'alluminio taglia sul peso senza rinunciare alla rigidità, le curve si affrontano nel massimo comfort cullati dalle magie tecnologiche di bordo ma se serve la berlina dimostra che non è sportiva solo nel look. L'assetto è preciso e anche lo sterzo, le Airmatic abbassano l'auto in autostrada e in città non paghiamo dossi e sconnessioni. Il motore non si sente, a meno che non vogliate sentirlo in modalità sport: qui lo sterzo (progressivo) diventa più diretto, l'acceleratore più reattivo senza mai essere nervoso, il 9G-Tronic cambia i punti di variazione marcia e l'assetto si irrigidisce. La trazione integrale, poi, privilegia leggermente il posteriore a vantaggio del feeling di guida.

Il diesel da meno di 260 cavalli può sembrare troppo tranquillo ma in realtà la coppia generosa compensa: difficile che vi accorgiate delle 2 tonnellate di peso e avendo più di 600 Nm da 1.600 giri, oltre ad un eccezionale 9G-Tronic che lavora con una logica di controllo impeccabile, il gioco è fatto. D'altronde un'auto che costa 90.000 euro non poteva non avere una versione base già ottima.

Quanto costa?


I prezzi? Da ammiraglia ovviamente: si parte con 94.220EUR per la versione diesel S 350d Premium che sale a 103.994EUR con S 350d Premium Plus, questi gli unici due allestimenti disponibili. Interessante anche l'offerta Merfina, il finanziamento che prevede un anticipo di 19.500EUR per le diesel entry level e 35 rate da 1.160 o 1.340EUR. Dopo 3 anni si può restituire la vettura o acquistarle.

Chi vuole le versioni 4MATIC della 350d deve sborsare 97.950 o 107.724EUR (rispettivamente per Premium e Premium Plus). Il diesel più potente è quello della S 400d, solo 4MATIC e a 102.460 o 112.234EUR. Il mondo benzina parte dai 105.240EUR di S 450 4MATIC Premium e 114.014EUR per la Premium Plus. S 500 si può acquistare solo con l'allestimento top da 119.697EUR mentre S 560 raggiunge i 119.840EUR con la Premium e 128.597EUR con la "Plus".

Cosa aggiunge quindi il "Plus". Tanto: si va dai sedili climatizzati per conducente e passeggero, ulteriori possibilità di regolazione della seduta, cerchi da 19 pollici, Distronic, sterzo attivo, cruise control adattivo in base al percorso, assistenza alla frenata, monitoraggio angolo cieco, sterzata automatica per evitare un ostacolo, rilevamento limiti e il pacchetto Keyless Go. C'è poi parcheggio automatico con videocamera a 360 gradi, parcheggio remoto, sensore per il bagagliaio, tetto Panorama automatico in caso di pioggia, tendina parasole elettrica e la dotazione di serie sulla versione "base" Premium.

L'elenco è troppo lungo, ma l'allestimento base include già di serie il Concierge, CarPlay e Android Auto, modulo LTE, riconoscimento centrali, infotainment Comand Online predisposto Car-to-X, controllo vettura da remoto, ricarica wireless per smartphone, cambio 9G-Tronic Plus, abbaglianti adattivi, full LED, Airmati e altro ancora!


Difetti? Il bagagliaio non è gigantesco e ha una soglia di carico non piatta. E nell'infotainment l'unico punto che necessiterebbe migliorie è quello del browser web, assolutamente non all'altezza con l'esperienza d'uso fluida a cui siamo abituati con i moderni smartphone. Mercedes Classe S non è un'auto che va recensita, piuttosto raccontata. Come quelle storie di eroi e cavalieri: tutti ci immedesimiamo nei protagonisti più famosi ma alla fine non siamo altro che scudieri, affascinati ad ascoltare le imprese dei grandi...

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 146 euro.
Hp 250 G6 I5-7200 4gb 500gb Win10 Home è disponibile da puntocomshop.it a 428 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve