AMG Performance Day a Monza: storia, passione e adrenalina per i 50 anni del marchio

23 Settembre 2017 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Un appuntamento tutto italiano per omaggiare gli appassionati del marchio Mercedes-AMG in occasione dei primi 50 anni del brand di Affalterbach: l'AMG Performance Day, tenutosi a Monza il 16 e 17 settembre, ha visto partecipare proprietari di Mercedes-AMG provenienti da tutta la Penisola, appassionati del marchio e semplici amanti della guida sportiva. Per tutti, la possibilità di effettuare due giri in pista nel Tempio della Velocità, oltre a provare le vetture della gamma in una serie di attività come handling e accelerazione.

Anche il mercato Italiano festeggia i 50 anni di Mercedes-AMG con la seconda edizione dell'AMG Performance Day, tenutosi presso l'Autodromo Nazionale di Monza il 16 e 17 settembre. Un appuntamento imperdibile che ha riunito proprietari e appassionati del marchio sportivo della Stella, per provare l'emozione di guidare la propria vettura, insieme a tutto il resto della gamma Mercedes-AMG, insieme ai piloti dell´AMG Driving Academy Italia.


A spasso nel Tempio della Velocità

A bordo del celeberrimo tracciato brianzolo, dove una settimana prima proprio il team Formula 1 Mercedes-AMG Petronas ha trionfato occupando i primi due gradini del podio, riportando Hamilton in cima alla classifica Piloti, i modelli più significativi della storia del Marchio, tra cui la mitica 300 SEL 6.8 vincitrice nella propria categoria alla 24 Ore di Spa nel 1971 e la prima vettura nata dalla collaborazione ufficiale con Mercedes-Benz, la C 36 del 1993.


In una domenica di fine estate con un sole cocente, cielo terso e un temporale alle spalle, la pista dell'Autodromo di Monza, leggermente umida, ha saputo regalarci grandi soddisfazioni: per HDMotori quattro giri completi dello storico circuito, due a bordo della Mercedes-AMG C 43 4MATIC Coupé e due al volante dell'esclusiva AMG GT C.

C 43 Coupé: GT nel vero senso del termine


Due facce della stessa medaglia AMG: per la C 43 Coupé il giusto equilibrio di prestazioni per un utilizzo "ibrido" tra quotidianità e pista, carrozzeria da coupé granturismo, abitacolo raffinato e motore 3.0 V6 biturbo da 367 CV, restituisce una vettura perfetta per tutte le occasioni, capace di tirare fuori la grinta ma anche in grado di essere addomesticata per girare con un filo di gas.

Sia chiaro: sul circuito di Monza, la coppia massima di 520 Nm e l´intelligenza del cambio AMG Speedshift a 9 rapporti creano un mix perfetto, e la trazione integrale 4MATIC offre una sensazione di sicurezza tale da spingerti a sfidare i limiti di questa coupé, a cui spesso ci si ritrova a chiedere ancora più potenza, perché in effetti telaio e cambio la supporterebbero.

AMG GT-C: "en-plein-air" senza compromessi


Se l'idea di consumare le gomme in pista non vi spaventa, allora la Mercedes-AMG GT C è la scelta giusta per voi. Sarà per il piacere di sfrecciare con il vento tra i capelli, sarà per quei cavalli in più dati dal motore 4.0 V8 biturbo (totale: 557 puledri sotto il lungo cofano anteriore), sarà per la trazione posteriore e per i freni potentissimi, la AMG ti conquista e poi ti tiene stretto a sé con un sound da brivido e un assetto sempre sicuro, ma un po' più "libertino" di quello della più "tranquilla" C 43 Coupé. La scelta ideale, secondo noi, sta nel mezzo: carrozzeria e abitacolo della Classe C Coupé, unita al motore della GT C. Toh, senza volerlo abbiamo tirato in ballo la C 63 Coupé, che di cavalli ne ha "solo" 476 (510 nella versione S) ma che può offrire 4 posti comodi per portare due amici in più in pista...

C'è una AMG per (quasi) tutti


In effetti, nella sconfinata gamma Mercedes-AMG è difficile non trovare una sportiva che non faccia al caso vostro: sono ben 56 i modelli attualmente disponibili, distribuiti tra `performance car´, `sports car´ e `street legal race car´: dalle compatte ai SUV, passando per berline, station wagon, shooting brake, coupé, roadster e cabrio. Da 367 a 630 CV, 4, 6, 8 e 12 cilindri, a trazione posteriore e anche integrale 4MATIC. Senza contare le personalizzazioni delle versioni AMG Line e Premium, scelte dal 45% dei clienti Mercedes-Benz in Italia. Segno che tutti amano un po' di sportività in più nella propria auto, anche se non da corsa.

Da preparatore ufficioso ad atelier ufficiale

Ma quello che oggi è ufficialmente uno dei marchi del gruppo Daimler, nel 1967, anno della fondazione da parte dei tecnici tedeschi Hans-Werner Aufrecht ed Erhard Melcher a Großaspach non era altro che un piccolo elaboratore privato per vetture destinate a correre in pista, prima ancora che su strada. Nel corso di questo mezzo secolo di storia Mercedes-AMG si è affermata come marchio di vetture sportive e performance brand di successo riportando numerose vittorie nelle competizioni sportive e sviluppando, in proprio, vetture stradali uniche nel loro genere.


Nel DTM, la scuderia AMG diventa presto il team di maggior successo, con modelli iconici come la AMG CLK DTM guidata da Bernd Schneider, ma anche nel campionato Fia GT il marchio è riuscito a collezionare un gran numero di vittorie. Nel 2011 giunge poi il momento di fare un ulteriore passo in avanti, ossia portare i propri (ormai affezionati) clienti a gareggiare in pista: nasce la Mercedes-Benz SLS AMG GT3, la cui eredità oggi è portata avanti dall'affascinante Mercedes-AMG GT4. E a tenere viva la crescente passione per il Marchio contribuiscono le numerose iniziative rivolte a Clienti e appassionati: dai corsi in pista dell'AMG Driving Academy, alle driving experience dei Performance Tour: tutto all'insegna della "Driving Performance".

Special Guest: Pagani Huayra


A fare da sfondo a questi due giorni carichi di storia, passione e adrenalina, tutta una serie di iniziative proposte dalla filiale italiana di Mercedes-AMG, affiancata dai 12 Performance Center presenti in tutta la penisola: al Performance Day, infatti, erano presenti i partner italiani del marchio, da Brembo, a Dinamica® MIKO, passando per IWC, Pagani, Santoni, Sony Play Station, Yokohama e Zeiss.

Il futuro di AMG

Dopo 50 anni di continua esplorazione, in cui AMG non si è mai guardata alle spalle, nel prossimo futuro il marchio di Affalterbach si troverà a superare, ancora una volta, i propri limiti, accogliendo l'ibrido come una delle soluzioni per coniugare basse emissioni con prestazioni ancora più esaltanti e coinvolgenti. I powertrain EQ Power+ saranno parte integrante delle future AMG, sempre più vicine alla monoposto che oggi domina la Formula 1.

Non riuscite ancora ad immaginarvi un futuro fatto di AMG ibride? Date un´occhiata alle recenti concept AMG GT Concept, la berlina a quattro porte su base AMG GT, e soprattutto alla recente

">AMG Project One che ha debuttato a Francoforte, e capirete che il meglio di AMG deve ancora venire...

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 729 euro oppure da Amazon a 785 euro.
Apple Ipad Pro (10,5) Wi-fi+4g 512gb Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 1,093 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve