Free2Move: il piano per la mobilità del futuro di PSA

21 Settembre 2017 0


Le ultime strategie commerciali e di prodotto di PSA hanno portato il gruppo a raggiungere il 9.7% di quota nei primi otto mesi del 2017 per le vendite nel mercato Italiano. Perché questa premessa? Il motivo è che, seppur in crescita e con una buona posizione, PSA sa bene che il futuro dell'auto porterà ad un'evoluzione che, più o meno lentamente, trasformerà le quattro ruote da bene di proprietà a servizio.

E' proprio per questo che diventa importante iniziare ad esserci e giocare un ruolo attivo in quel mondo fatto di leasing, noleggio a lungo termine anche per i privati, car sharing e servizi. Nasce così Free2Move, non un sotto prodotto di PSA ma piuttosto un marchio a se stante all'interno del gruppo come già sono Citroen, Peugeot, DS e Opel. I numeri parlano chiaro: se nel 2011 l'auto come servizio era qualcosa che muoveva 200.000 unità, nel 2016 il numero è cresciuto arrivando a 6.5 milioni. Il 40% dei milanesi è iscritto ad un servizio di car sharing (anche se è ovvio che la conversione da iscritti a utilizzatori non è 1:1) e l'anno scorso il noleggio a lungo termine ha interessato il 12.3% delle immatricolazioni.

E' in questo scenario, dove i numeri parlano di crescita, che entra in gioco Free2Move. Il marchio costruisce (quasi) da zero recuperando la proposta precedente del gruppo, uniformando i servizi a quanto già disponibile sul mercato ma aggiungendo il supporto di 250 concessionari ufficiali e 400 operatori della rete PSA, numeri che oggi contano solo quelli dei marchi Citroen, Peugeot e DS ma che, mentre l'unione con Opel si concretizza anche a livello operativo, cresceranno aggiungendo la relativa rete.


La proposta di Free2Move parte dal leasing, solo una delle gambe di un piano che punta a raggiungere, nel 2030, il titolo di fornitore di mobilità preferito dai clienti. Il servizio punta sulla qualità, testimoniata dal fatto di usare solo riparatori ufficiali e di offrire un pacchetto completo di tutti i servizi così che l'utente debba pensare solo al canone mensile, trovandosi le spalle coperte in caso di incidenti, assicurazioni, pratiche burocratiche e via dicendo. Oltre al "Free2Move Lease" c'è di più ed è stato già annunciato il ramo dedicato al car sharing che arriverà in un secondo momento insieme ad altri servizi.

Oggi però si parte con il leasing per tutti. Questo significa non solo grandi aziende ma anche piccole e medie imprese, professionisti in partita IVA  e privati che iniziano a vede l'auto come un servizio, rompendo il paradigma di un passato dove l'auto di proprietà era uno status symbol, di qualsiasi classe questa fosse. Il noleggio a lungo termine, con tagli dai 12 ai 60 mesi, prevede per le aziende servizi come la piattaforma Connect Fleet per la gestione aziendale della flotta (forte dell'hardware già presente sulla maggior parte delle vetture del gruppo PSA ma non solo) e Fleet Sharing che permette di mettere in piedi un car sharing tra gli utenti aziendali e offre un'app dedicata per gli smartphone.

Tutto il resto è identico per aziende così come per i privati, entrambi clienti che potranno scegliere tra i modelli dei marchi del gruppo PSA e non solo. Free2Move è nato infatti come multi-brand, così da offrire all'utente anche auto di altri marchi qualora le esigenze (pensiamo ad esempio ai segmenti non coperti da Citroen, Opel, DS e Peugeot) non possano essere soddisfatte dalla gamma di casa. L'arrivo (o rinascita, o potenziamento) di un servizio del genere da parte del gruppo PSA sarà poi di aiuto al mercato delle elettriche: spesso chi inizia a pensare ad abbandonare il concetto di auto di proprietà è un utente più aperto ai nuovi trend e alle tecnologia, una profilazione dove il cliente vede di buon occhio il mondo delle vetture a batteria. PSA ha quindi intenzione di puntare anche su Free2Move per la strategia di elettrificazione e diffusione di ibride plug-in ed EV, cosa che in cascata farà bene al mondo delle infrastrutture aiutando nel potenziamento della rete di ricarica di cui il nostro Paese necessita.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 742 euro oppure da Amazon a 826 euro.
Samsung Galaxy S8+ G955f 64gb Lte Viola Orchid Grey è disponibile da puntocomshop.it a 579 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve