ZUS: la vecchia auto diventa tecnologica

20 Settembre 2017 0

Quanti ancora hanno un'auto senza retrocamera, priva di sensori per la pressione degli pneumatici e magari scollegata a livello multimediale da qualsiasi possibilità di connessione con gli smartphone? Per chi non vuole rinunciare al vecchio pandino ma vorrebbe usufruire comunque delle ultime tecnologie ormai quasi standard, ecco ZUS, un pacchetto di accessori che rende tecnologica la vecchia quattro ruote.

Si parte con i sensori di pressione per gli pneumatici collegati ad una centralina esterna (che replica l'ingresso USB così da averlo disponibile anche per la carica) per arrivare alla retrocamera "smart". A differenza di molte videocamere di terze parti, questa è completamente wireless, sfrutta una lente da 170 gradi, ha la modalità notturna, è impermeabile e si attacca alla targa con un adesivo. Questioni di sicurezza a parte (qualcuno potrebbe staccarcela), risulta un'ottima alternativa che non richiede di smontare nulla per l'installazione e ha una batteria ricaricabile da 3 mesi di autonomia.


E lo schermo? Non serve, si usa quello del cellulare. Lo smartphone è il centro nevralgico per ricevere le notifiche degli altri accessori connessi: da qui si controlla la pressione degli pneumatici e i parametri dell'auto tramite dispositivo da collegare alla porta OBD-II, uno standard di tutte le auto realizzate dopo il 1996. Il sistema permette anche di controllare i consumi in tempo reale e sfrutta un algoritmo predittivo per analizzare i dati provenienti dalla centralina del motore e avvisare in caso di potenziali problemi.

Il lato multimediale è gestito dall'adattatore con cavo da 3.5 millimetri, Bluetooth e ricevitore FM qualora l'autoradio non avesse collegamenti di alcun tipo (si usa una banda libera per trasmettere la musica tramite antenna). Il dispositivo serve anche per le chiamate in vivavoce.


Lo Smart Car Charger è un caricatore che salva automaticamente la posizione dell'auto quando la si parcheggia collegandosi con l'app di ZUS, registra gli itinerari e ricarica gli accessori sfruttando la tecnologia Qualcomm Quick Charge (esce a 4.8 mA, suddivisi nelle due porte da 2.4 massimo). A completare il pacchetto c'è il tag per trovare chiavi, smartphone o auto. Un click salva la posizione del parcheggio e si può attivare il cicalino per recuperare facilmente le chiavi a cui si collega il tag (o lo smartphone se si ha il tag in mano). Tutti questi accessori sono proposti in crowdfunding su Indiegogo a 319$ (265EUR) con consegna prevista a novembre 2017.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Youkai a 750 euro oppure da Amazon a 844 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve

Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS