Dragon Drive: assistente vocale con intelligenza artificiale | Live da Francoforte

16 Settembre 2017 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il salone di Francoforte ha spinto moltissimo sulla tecnologia applicata alle auto, al punto da attirare l'attenzione di diverse aziende di stampo "tech". Anche Nuance ha risposto alla chiamata presentando l'ultima evoluzione di Dragon Drive, assistente vocale che diventa "smart" grazie all'intelligenza artificiale.

Intelligenza Artificiale

L'applicazione dell'intelligenza artificiale consente al sistema di apprendere dal conducente. Più lo si usa, più Dragon Drive imparerà dalle nostre preferenze, ordinando i risultati delle ricerche dei parcheggi a seconda del nostro metodo di pagamento preferito ad esempio (carta o contanti). Non manca poi il riconoscimento del linguaggio naturale, funzionalità che consente di chiedere informazioni complesse (l'esempio nel video con il parcheggio per visitatori a Detroit) e ottenere risposte complete ed, eventualmente, soluzioni alternative.

Connettendosi all'auto, l'assistente potrà poi fare da ponte tra uomo e macchina: non solo per le situazioni in cui bisognerà passare da guida autonoma a guida manuale, ma anche per tradurre informazioni tecniche in linguaggio colloquiale. Così le spie di malfunzionamento ci verranno descritte a voce ad esempio. Ipotizzando l'utilizzo di un'elettrica, poi, il sistema calcolerà l'autonomia residua e ci inviterà a trovare una stazione di ricarica, collegandosi al nostro calendario così da tenere in considerazione anche gli appuntamenti successivi o addirittura del giorno dopo.

Entrando nella nostra vita e nei nostri sistemi connessi in rete (mail, calendario), l'assistente vocale potrà anche ricordarci quello che ci dimentichiamo. Ad esempio una chiamata ricorrente in orario di rientro al consorte, o la necessità di contattare qualcuno in base all'evento programmato nel calendario: se il navigatore capirà che l'appuntamento rischia di saltare in base ai dati sul traffico, proporrà una chiamata per avvisare chi ci aspetta. Ricevere un messaggio su un appuntamento, poi, porterà l'assistente a chiederci se vogliamo aggiungerlo automaticamente al calendario...quante volte abbiamo detto "alla prima pausa dalla guida lo faccio"  e ci siamo dimenticati? O quante altre abbiamo rinunciato a farlo con il riconoscimento vocale di base per via dei troppi passaggi richiesti? L'IA estrapolerà dal messaggio i dati necessari per tagliare tutti questi step intermedi.


Riconoscimento biometrico e spaziale

L'ultima generazione di Dragon Drive usa le tecnologie di riconoscimento biometrico sviluppate da Nuance. Ogni passeggero viene quindi riconosciuto così da impostare l'auto secondo parametri personalizzati (sedili, infotainment) e l'assistente sa sempre chi è seduto dove all'interno dell'abitacolo. Usare il comando "chiama mia moglie" significherà quindi chiamare una persona diversa a seconda di chi lo pronuncia dato che l'assistente avrà memorizzato la rubrica di chi parla in quel momento e saprà quale contatto corrisponde al ruolo di moglie per l'interlocutore.

Ovviamente per tali funzioni aumentano i microfoni nell'abitacolo, cosa che ha reso possibile anche offrire funzionalità di gestione dell'audio avanzato.  Dragon Drive capisce dove è seduto chi parla, così che quando il passeggero posteriore destro si lamenterà del caldo, andrà automaticamente a modificare la climatizzazione (ovviamente se presente un sistema multi-zona) di quella specifica area, notificandolo all'utente e chiedendo se la nuova temperatura è adeguata.


Sparisce poi la necessità di dover stare tutti in religioso silenzio quando si attivano i comandi vocali: che siano le voci dei passeggeri o la musica, il sistema di Nuance taglia attivamente tutti i rumori così da isolare la voce del conducente che lancia il comando vocale ad esempio. Una cancellazione del rumore attiva sempre presente e valida per tutti gli occupanti dell'auto. Qui si collega poi la possibilità di restare sempre in ascolto: con "JustTalk" vengono riconosciuti solo i comandi vocali validi e ignorati gli altri discorsi, evitando la necessità di premere un tasto per attivare l'assistente vocale che resta, a conti fatti, sempre a disposizione.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da Tiger Shop a 496 euro oppure da Amazon a 579 euro.
Apple Iphone 7 32gb Jet Black è disponibile da puntocomshop.it a 519 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve