Lane Departure Warning: per l'IIHS è essenziale per salvare vite

25 Agosto 2017 0


Il dispositivo che in italiano viene tradotto con "Assistente di Corsia" rappresenta uno dei sistemi di assistenza alla guida avanzati più interessanti per la sicurezza. Presente, con diverse funzionalità, su ormai quasi tutte le automobili di nuova progettazione, è stato definito dall'Insurance Institute for Highway Safety americano come "indispensabile per salvare la vita delle persone".

Che fosse utile per prevenire gli incidenti causati dalla distrazione o dai colpi di sonno era ormai chiaro a tutti. Il Lane Departure Warning (detto anche Lane Assist o Assistente di Corsia) è però stato considerato tra i dispositivi di assistenza alla guida indispensabili per salvare la vita degli automobilisti, secondo l'IIHS, l'istituto per la salvaguardia della sicurezza stradale negli Stati Uniti.

Negli USA, mercato di riferimento, da quando sono presenti i diversi sistemi di assistenza di corsia gli incidenti stradali si sono ridotti del 18%, riducendo il numero dei feriti del 24%. Ma a stupire è la percentuale di riduzione degli incidenti mortali nelle automobili dotate di questi sistemi: -86%.

Mai disattivarlo

Non solo le auto, ma anche i camion (in america definiti "trucks") hanno beneficiato di questi sistemi di assistenza alla guida: i mezzi pesanti dotati del lane departure warning hanno visto una riduzione degli incidenti del 50% nel 2015. Uno studio realizzato da Volvo in Svezia ha invece fatto emergere che il numero dei feriti causati da incidenti dovuti alla mancanza di tali sistemi si è ridotto del 53%. Per questo motivo, l'agenzia IIHS (a cui ci uniamo anche noi di HDmotori) consiglia caldamente agli automobilisti di dotare le nuove vetture di questi sistemi di sicurezza e, una volta scelti, di non disattivarli mai, perché potrebbero davvero salvare le nostre vite.

Come funziona?

Esistono essenzialmente due tipologie di Lane Departure Warning: la prima consiste nell'avvisare il conducente con un segnale visivo, acustico o una vibrazione, mentre la seconda (caratterizzata dalla denominazione aggiuntiva Lane Keeping System et similia) corregge automaticamente la traiettoria riportando il veicolo in carreggiata. Questi sistemi lavorano in simbiosi con il sistema di controllo dell'angolo cieco (Blind Spot Detection), che individua veicoli provenienti dai lati della vettura, impedendoci di cambiare corsia.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ford

Ford Fiesta 2018: anche per i neopatentati | video recensione e prova su strada

Kia

Kia Picanto X-Line e GT: prova in anteprima del 100 CV 1.0 T-GDI

Mahindra

Mahindra KUV100: recensione in anteprima del SUV da meno di 11.000 euro

HDBlog.it

Le migliori tecnologie di Ginevra 2018: dal pneumatico vivente ai fari smart Mercedes