Aston Martin Vanquish Zagato: è il momento della Speedster. Presto la Shooting Brake

16 Agosto 2017 0


Una vera e propria famiglia di modelli da collezione è quella che si sta componendo grazie all'affascinante collaborazione tra Aston Martin e Zagato: a Pebble Beach arriva la Vanquish Zagato Speedster, mentre è stata confermata la Shooting Brake. 

Una serie tutta da collezionare e ammirare nella sua "rossa bellezza": la famiglia di vetture Zagato basate sull'affascinante Aston Martin Vanquish si presenta al prossimo Concorso d'Eleganza di Pebble Beach con la nuova declinazione Speedster, versione semi-scoperta della sportiva inglese.

L'evento automobilistico più importante dell'anno per supercar, auto d'epoca e "semplici" vetture fuoriserie è l'occasione ideale poi per anticipare un quarto modello, che si unirà, a partire dal 2018, alle attuali varianti coupé, Volante (roadster) e Speedster: la Shooting Brake, forse il modello più atteso della "famiglia".

325 esemplari da collezione


In totale, Aston Martin e Zagato costruiranno 325 esemplari di Vanquish, divise tra 99 coupé, 99 Volante, 28 Speedster e 99 Shooting Brake, creando di fatto una serie di vetture destinate ai Concorsi d'Eleganza del futuro. Tutto è iniziato lo scorso anno con la coupé a Villa d'Este, proseguendo con la Volante a Pebble Beach. Oggi, a un anno di distanza, ecco la Speedster, mentre per la Shooting Brake occorrerà attendere il prossimo Concorso d'Eleganza.

Rispetto alla coupé e alla Volante, la Speedster mette in mostra una diversa griglia frontale e un trattamento dei gruppi ottici leggermente differente, ma la vera chiave di volta è la presenza di due "cupole" in fibra di carbonio che disegnano un "tetto" che lascia comunque ai fortunati occupanti tutta la bellezza della guida "en plein air".

V12 con i capelli al vento


Sotto il cofano, una certezza che ormai solo pochi costruttori sono in grado di offrire: un V12 6.0 da 600 CV di potenza, un abbinamento perfetto con il tetto aperto di questa Speedster, i cui 28 esemplari sono già stati tutti venduti ai fortunati proprietari ad un prezzo che, si vocifera, supera le 500.000 sterline.

Come le precedenti varianti di carrozzeria, anche la Speedster è stata realizzata a quattro mani tra il capo del design di Aston Martin Marek Reichman e Andrea Zagato, che lavora con il suo Team a Milano, e prodotta nello stabilimento Aston Martin di Gaydon. Tipicamente Zagato è il disegno della coda, che scende in maniera molto inclinata e si interrompe a metà altezza, con il classico profilo da fastback e luci posteriori circolari, firma stilistica della carrozzeria italiana. Un profilo che verrà ulteriormente enfatizzato dalla prossima Shooting Brake.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE