YFAI XiM18: a Francoforte l'abitacolo dell'auto a guida autonoma

09 Agosto 2017 0


Dopo l'anteprima con XiM17 al Salone di Detroit, lo specialista cinese degli interni per autovetture presenterà al prossimo Salone di Francoforte (12-24 settembre) l'evoluzione del concept che immagina gli interni delle automobili a guida autonoma del prossimo futuro. Un salotto viaggiante pensato per far rilassare i passeggeri con tanto spazio e materiali innovativi.

Si chiama Yanfeng Automotive Interiors (YFAI) ed è considerata una delle aziende leader globali nella progettazione degli abitacoli delle autovetture. E chi meglio di uno specialista di interni potrebbe immaginare l'abitacolo delle auto a guida autonoma del prossimo futuro? Il concept XiM18 (eXperience in Motion) si evolve rispetto a quello presentato al Salone di Detroit a gennaio, introducendo maggiore spazio per gli occupanti e materiali innovativi.

A Francoforte gli interni di domani

Lo potremo vedere fisicamente al Salone di Francoforte, dal 12 al 24 settembre prossimo. Nel frattempo, XiM18 anticipa ben 30 prodotti e processi innovativi pensati per la prossima generazione delle auto elettriche e a guida autonoma, i cui interni integreranno estetica, emozione e funzionalità.

L'abitacolo XiM18 risponde alla classica domanda che viene continuamente formulata quando si parla di guida autonoma: cosa farà l'uomo se non dovrà guidare? Secondo YFAI, i passeggeri saranno (finalmente) liberi di rilassarsi, ma anche lavorare o svagarsi. La soluzione di Yanfeng si propone di soddisfare le più disparate esigenze degli automobilisti di domani.

Il segreto sta nell'interfaccia uomo-macchina...

Il concept, evoluto rispetto a quello di gennaio a Detroit, offre maggiore spazio interno, con una flessibilità migliorata, ma è dal fronte dei materiali e della tecnologia che arrivano le maggiori novità: a Francoforte, infatti, YFAI metterà in mostra per la prima volta delle superfici "smart" e funzionali, che includono una nuova console centrale fissata sul pavimento dotata di soluzioni avanzate di interfaccia uomo-macchina e inediti rivestimenti "smart skin" in tessuto con effetto soft-touch. La strumentazione interamente digitale offre la possibilità di controllare tutte le funzioni dell'auto e dei device ad essa connessi.

... e nei materiali

Un altro interessante passo in avanti rispetto a Detroit è stato fatto nei materiali: qui, infatti, debuttano nuovi pannelli porta e altri inserti polimerici progettati per ridurre ulteriormente il peso, aspetto fondamentale trattandosi dell'abitacolo di un'auto elettrica. Maggiori informazioni sull'abitacolo del futuro saranno svelate in occasione dell'anteprima il prossimo 13 settembre.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

HDBlog.it

Boosted Board Stealth: un missile a 4 ruote da 38 km/h | Recensione