Diesel FCA: negli USA arriva la certificazione dall'EPA

31 Luglio 2017 0


Il presunto "Dieselgate Bis" che ha coinvolto il Gruppo FCA, accusato negli USA di non aver rispettato le emissioni dei propri motori 3 litri turbodiesel venduti oltreoceano, sembra essere giunto ad un epilogo felice: FCA US ha infatti annunciato di aver ricevuto le certificazioni necessarie per la vendita di tali propulsori.

Niente Dieselgate Bis, almeno per ora: FCA US ha infatti annunciato di aver ricevuto un certificate of conformity dalla Environmental Protection Agency (EPA) e un conditional executive order dall'Air Resources Board (CARB) dello stato della California per la produzione e vendita dei modelli Ram 1500 e Jeep Grand Cherokee model year 2017 con motore diesel da 3.0 litri.

Tutto era nato a maggio, quando il gruppo italo-americano aveva annunciato di voler effettuare delle modifiche ai propri propulsori 3.0 litri montati su Jeep Grand Cherokee e RAM 1500 2017 per ottemperare al fatto di aver eluso (secondo le accuse) alcuni controlli necessari per l'omologazione di tali propulsori.

L'approvazione delle agenzie USA è il risultato di diversi mesi di collaborazione tra FCA US, EPA e CARB al fine di risolvere le preoccupazioni dalle agenzie riguardo alle tecnologie di controllo delle emissioni utilizzate su precedenti versioni di questi veicoli. L'omologazione è arrivata in seguito agli aggiornamenti effettuati da FCA US, che comprendono nuove calibrazioni del software di controllo delle emissioni, senza necessità di modifiche dell´hardware: FCA US si attende che la modifica delle calibrazioni non abbia impatto sui consumi dichiarati o sulle prestazioni di tali veicoli.

Il lavoro di omologazione non è però finito qui: FCA US ha infatti annunciato che intende continuare a lavorare in stretta collaborazione con le agenzie per ottenere la loro autorizzazione ad utilizzare una versione del software modificato per aggiornare i sistemi di controllo dei MY 2014-2016 dei veicoli diesel Jeep Grand Cherokee and Ram 1500 oggetto della Notices of Violation emessa da EPA e ARB nel gennaio 2017. Questo il commento del CEO FCA US e FCA Sergio Marchionne:

Le approvazioni annunciate oggi costituiscono un significativo passo avanti verso la soluzione delle questioni sollevate da EPA e ARB. Siamo grati alle agenzie per l´impegno che hanno profuso nel lavorare con noi per raggiungere questo importante traguardo. Siamo impazienti di costruire su questo progresso apportando gli opportuni aggiornamenti al software di controllo delle emissioni dei nostri modelli degli anni precedenti.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada

HDBlog.it

OnePlus 6T McLaren Edition ufficiale: 10 GB di RAM a 709 euro | Anteprima

HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente