Tesla Model 3: tutte le informazioni ufficiali | In Italia dal 2018

29 Luglio 2017 0


Dopo una presentazione in pompa magna lo scorso 31 marzo 2016, Elon Musk ha preferito una cerimonia decisamente più sobria per svelare al mondo la versione definitiva di Tesla Model 3. Per l'occasione, i primi 30 esemplari sono stati consegnati ai rispettivi proprietari: la produzione crescerà mese dopo mese, arrivando alla consegna di quasi 500.000 Tesla Model 3 in tutto il mondo entro due anni.

Si respira ottimismo a Fremont, in California, da dove sono uscite le prime 30 Tesla Model 3 mai prodotte. Un modello che è destinato ad entrare nella storia come la prima elettrica ad alte prestazioni prodotta in grande serie. Nata grazie alla liquidità raccolta dalla vendita di modelli di successo come Model S e Model X, la Model 3 è stata sviluppata partendo da una piattaforma nuova di zecca, con l'obiettivo di abbassare la soglia d'ingresso al mondo delle elettriche ad alte prestazioni.

35.000 dollari negli USA, 45.000 euro in Italia

Per questo, prima di parlarvi del resto, preferiamo partire dal prezzo: 35.000 dollari per la Tesla Model 3 in edizione "Standard", con autonomia stimata di 355 km, mentre la versione "Long Range", con percorrenza stimata di quasi 500 km, sarà proposta a partire da 44.000 dollari. I prezzi sono riferiti al mercato USA e, dunque, sono privi delle imposte e degli incentivi, che variano da Stato a Stato. In Italia, tenendo conto di IVA e cambio attuali, la Model 3 più economica potrebbe partire da una cifra compresa tra i 40 e i 45.000 euro, incentivi e promozioni escluse.

Dunque non proprio un'elettrica per tutti, ma sicuramente per molti. Molti di più di quelli che possono permettersi una Model S o una Model X. Certo, vetture come la prossima Nissan Leaf costeranno di meno, ma percorreranno anche meno strada con una ricarica e, soprattutto, non avranno le prestazioni di questa Model 3.

Va sempre forte


Già, perché la più economica delle Model 3, in versione Standard con un solo motore (più in là arriverà anche quella con il doppio motore elettrico), è in grado di accelerare da 0 a 60 miglia orarie (circa 96 km/h) in 5,6 secondi e raggiungere una velocità massima di 210 km/h. 5,1 secondi sono invece necessari per la versione Long Range, che arriva a 225 km/h di velocità massima.

E si ricarica in fretta

Interessante è anche il tempo di ricarica delle batterie: la versione Standard può garantire 210 km di autonomia in 30 minuti di ricarca dai Tesla Supercharger, mentre la Long Range è in grado di garantirne circa 273. Ricaricando da una comune presa domestica 240 V a 32 Ampere, si possono percorrere rispettivamente circa 48 e 60 km dopo un'ora. Per ovviare ancor di più all'ansia da autonomia, Tesla ha annunciato che continuerà ad aumentare il numero degli attuali Supercharger sparsi nel mondo con un'aggiunta di 18.000 punti di ricarica entro fine 2018.

Dentro: anticipa gli abitacoli senza conducente


Da Musk è stato anche confermato il design minimalistico degli interni, che, a detta del CEO e fondatore di Tesla, avvicina l'abitacolo della Model 3 a quello delle future vetture a guida autonoma: un solo display centrale, in posizione orizzontale, con diagonale da 15 pollici e cornici ridotte all'osso, sostituisce in un colpo solo strumentazione e console centrale, ospitando anche i comandi della climatizzazione. Molto sobria la plancia, arricchita da un inserto di legno che corre lungo tutta la larghezza della vettura, mentre al centro un mobiletto ospita dei vani portaoggetti.

Fuori: una Model S in piccolo

A proposito di guida autonoma, Tesla Model 3 è equipaggiata, in ogni allestimenti, dell'hardware necessario per la guida autonoma totale, con 8 telecamere, radar di distanza e 12 sensori a ultrasuoni. L'attivazione di questi sensori attraverso l'Autopilot costerà però 5.000 dollari, consentendo a Model 3 di guidare in autonomia tra le linee di corsia, parcheggiare e svoltare. Per la guida autonoma totale, le cui funzionalità verranno svelate nel corso dei prossimi mesi e anni, bisognerà aggiungere un pacchetto integrativo di 3.000 dollari. La linea esterna non risente di questi sensori, perfettamente integrati in un'estetica che riprende, in piccolo, le forme della berlina Model S, con un tetto più alto e un frontale più compatto. Di serie per tutte le versioni gli scenografici proiettori full-LED.


Poco personalizzabile, per ridurre tempi e costi

La personalizzazione potrebbe forse essere uno dei pochi limiti di questa Model 3, almeno nei primi mesi di commercializzazione: al lancio, infatti, sono disponibili solamente cinque colori: Solid Black, Midnight Silver Metallic, Deep Blue Metallic, Silver Metallic, Pearl White Multi-Coat e Red Multi-Coat. Tutti costano 1.000 dollari, ad eccezione del Solid Black che è standard. Per quanto riguarda l'allestimento interno, i clienti potranno scegliere il pacchetto Premium Upgrades (5.000 dollari) che prevede sedili anteriori elettrici regolabili a 12 vie, sterzo e specchietti regolabili elettricamente, sedili riscaldati, inserti in legno con effetto opaco, due ulteriori porte USB per i sedili posteriori, sistema audio premium, lunotto posteriore allungato, fendinebbia LED e console centrale in grado di ospitare la docking station per due smartphone. I cerchi in lega di serie sono da 18 pollici, mentre optional ci sono quelli da 19 pollici.


"L'auto più sicura al mondo"

Dal punto di vista tecnico, Tesla Model 3 presenta una piattaforma con sospensioni anteriori a doppio braccio e una soluzione multilink al posteriore. Il peso a secco è di 1.609 kg per la versione Standard e di 1.730 kg per la Long Range, mentre la distribuzione del peso è di 47-53 per la Standard e 48-52 per la Long Range. Elon Musk ha inoltre mostrato un estratto dei crash test laterali effettuati sul modello, messo a confronto con una delle berline più sicure sul mercato, la Volvo S60: in questo caso, la Model 3 risulta assai più rigida e meno soggetta a deformarsi. Il CEO lo ha dichiarato senza timori: "Model 3 è il veicolo più sicuro al mondo"

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 140 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Porsche 718 Boxster e Cayman: finalmente anche GTS

Auto

Polestar 1: autonomia record per la prima coupé sportiva ibrida plug-in

Auto

Toyota Concept-i: a Tokyo la famiglia di elettriche con intelligenza artificiale

Kia

Anteprima Kia Stonic: la prova del B SUV coreano