Kia Stonic: un primo sguardo al nuovo SUV compatto

20 Giugno 2017 0


A una settimana dal "cugino" Hyundai Kona, ecco le prime immagini del B-SUV Kia Stonic, il crossover compatto che vi racconteremo stasera in anteprima mondiale da Amsterdam. Nell'attesa, diamo uno sguardo a come è fatto questo modello attesissimo.

Apparentemente molto simili tra loro, Hyundai Kona e Kia Stonic sono però diverse sotto pelle: le vetture, infatti, presentano due piattaforme distinte e solo alcuni propulsori sono in comune. La Stonic, come confermato oggi da Kia, sarà realizzata sul pianale della nuova Rio e dalla compatta erediterà i motori.

Detto questo, queste prime immagini di Kia Stonic ci fanno capire il diverso target di questo modello rispetto a Kona: siamo chiaramente di fronte ad una vettura pensata per chi vuole qualcosa di più, con finiture interne che appaiono più ricercate e un'estetica più convenzionale, benché personalizzabile e "fresca" come quella della Kona.

Nel cuore del segmento B-SUV

Dal punto di vista estetico, ci troviamo di fronte ad una vettura in linea con la concorrenza più spietata, che risponde ai nomi di Renault Captur, Nissan Juke, Fiat 500 X e chi più ne ha più ne metta. Il frontale è sobrio ed elegante, con la mascherina Tiger Nose che qui è più discreta e stretta, accerchiata da dei fari tradizionali e avvolgenti. Classico anche il paraurti frontale, con gli alloggiamenti dei fendinebbia in posizione verticale.

La fiancata riprende quello che troveremo su Volkswagen T-Roc: assenza della terza luce laterale, montante C di grandi dimensioni e passaruota imponenti. Interessante il trattamento bicolore della carrozzeria, con il tetto a contrasto che interessa anche il montante A, e altrettanto interessante è il disegno della protezione in plastica laterale inferiore, che viene "movimentato" da una linea "spezzata".

Dentro: più "matura" e sobria 


Ispirati alla nuova Rio gli interni, con una plancia che appare più rifinita ed elegante rispetto alla controparte Hyundai: anche qui, però, spazio alla tecnologia, con un display touch da 8 pollici ad effetto tablet che troneggia al centro della console. Una plancia dove la personalizzazione è presente, grazie a due elementi colorati (che riprendono la cromia del tetto) sotto le bocchette di aerazione e sul mobiletto centrale.

Trazione anterirore, pianale e motori Rio

Come anticipato, la differenziazione da Hyundai Kona è evidente nella meccanica: il pianale è quello nuovo di Kia Rio e anche i motori saranno gli stessi della nuova compatta col Tiger Nose. Rispetto a Kona, inoltre, su Stonic la trazione sarà solamente sull'asse anteriore.

Maggiori informazioni a breve, in occasione dell'anteprima mondiale da Amsterdam. Continuate a seguirci!


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Audi

Audi Q2: recensione e prova su strada | HDtest

Hyundai

Hyundai IONIQ Electric: Live Batteria in extra-urbano

Volkswagen

Auto elettriche 2018: i modelli in commercio in Italia, prezzi e autonomia

È il navigatore l'optional più richiesto dagli automobilisti italiani