24 Ore di Le Mans: vince Porsche. GTE Pro ad Aston Martin, GTE-Am a Ferrari

19 Giugno 2017 0


Sembrava fosse l´anno di Toyota Gazoo Racing, dopo la "figuraccia" della scorsa edizione. E invece, per il terzo anno consecutivo, è Porsche ad avere la meglio alla corsa di durata più attesa dell´anno. In tutto sono 19 le vittore di Zuffenhausen a La Sarthe.

Dopo una scenografica rimonta dalla 54esima posizione, dopo diversi problemi meccanici che hanno costretto la vettura a stare per 1 ora e 5 minuti, la Porsche 919 Hybrid numero 2 guidata da Timo Bernhard, Earl Bamber e Brendon Hartley ha conquistato la vittoria alla 24 Ore di Le Mans nella categoria LMP, a scapito di una DC Racing in ottima forma che si è dovuta accontentare del secondo posto assoluto.


Dietro il team di Jarvis, Tung e Laurent si trova poi la Oreca-Gibson LMP2 del team Rebellion di Piquet, Hansoon e Beche.

Flop Toyota

Il tutto è arrivato dopo una spinta decisiva nelle ultime ore, a seguito di una parte notturna che ha stravolto le carte in tavola. Esempio clamoroso? Il team Toyota Gazoo Racing, che partiva in relativo vantaggio con le prime tre postazioni in griglia occupate dalle proprie TS050 Hybrid, ha visto cancellate le possibilità di vittoria in meno di 20 minuti, con i due migliori equipaggi (la TS050 numero 7 e la numero 9), che si sono dovuti ritirare uno per un guasto tecnico e l´altro per una gomma bucata che ha causato un incidente che, a sua volta, ha pregiudicato la prosecuzione della gara.

Il sogno DC Racing

Dopo il ritiro delle due Toyota più promettenti, sembrava che la vittoria fosse in mano alla Porsche 919 Hybrid numero 1 di Jani, Lotterer e Tandy che, però, alla ventesima ora, hanno dovuto ritirarsi a causa di un problema alla pompa dell´olio.

A quel punto, il piccolo costruttore DC Racing ha preso il comando della 24 Ore, con un vantaggio di 14 giri sulla seconda vettura, la Porsche 919 Hybrid numero 2 che però, complice uno schema tecnico più raffinato e una potenza maggiore, si è fatta strada fino a tagliare per prima il traguardo, a 24 ore dall´inizio.

Per Toyota questa 24 Ore di Le Mans ha avuto un sapore ancora più amaro rispetto allo scorso anno: il team Buemi/Davidson/Nakajima si è infatti dovuto accontentare della nona posizione, mentre DC Oreca si è portato a casa la seconda, la terza e la quarta posizione assoluta.

GTE Pro ad Aston Martin, GTE-Am a Ferrari


Nella categoria GTE Pro è stata la Aston Martin Vantage guidata da Adam/Serra/Turner ad avere la meglio sulla Corvette di Taylor/Garcia/Milner dopo un appassionante duello all´ultimo giro. Infine, l´edizione numero 85 della 24 Ore di Le Mans ha riservato alla Ferrari una tripletta, un quinto posto e due delusioni nelle classi GT. Il successo, per il terzo anno consecutivo, è arrivato nella classe GTE-Am dove la 488 GTE ha letteralmente dominato. A vincere, con un giro di vantaggio su tutti, è stata la vettura di JMW Motorsport, team inglese all´esordio con la nuova berlinetta. A guidare la 488 giallo-nera Robert Smith, Dries Vanthoor e Will Stevens.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da puntocomshop a 648 euro oppure da Amazon a 709 euro.
Lg G6 H870 32gb Black è disponibile da puntocomshop.it a 379 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest

Tesla

The Boring Company: la prima foto del "tunnel" rivoluzionario di Elon Musk

Pneumatici invernali: video guida e 10 domande sulle gomme da neve