24 Ore di Le Mans: la pole position va a Toyota Gazoo Racing

16 Giugno 2017 0


Il team TOYOTA GAZOO RACING partirà in pole position all'85esima 24 Ore di Le Mans 24, dopo aver segnato il giro veloce sul cirtuito de la Sarthe nella sessione finale di giovedì sera.

Toyota parte con i migliori auspici alla 24 Ore di Le Mans, guadagnandosi la pole position all'85esima edizione della gara di durata più celebre al mondo. Kamui Kobayashi è infatti è il secondo pilota giapponese ad aver guadagnato la pole con il tempo di 3min 14.791sec alle 20:14, durante la seconda sessione di qualifiche a bordo della TS050 HYBRID numero 7 che condivide con Mike Conway e Stéphane Sarrazin. La pole è stata ottenuta girando in pista all'incredibile media di 251.9km/h.


Il tempo registrato da Kobayashi è di ben 2.096 secondi più veloce del precedente record sul tracciato attuale, mentre in termini di velocità media si trata del miglior risultato assoluto nei 94 anni di storia dell'evento; superiore anche ai 251.815km/h segnati da Hans-Joachim Stuck a bordo di una Porsche nel 1985. Insomma, i presupposti per una gara senza precedenti in cui finalmente Toyota possa dimostrare quanto vale ci sono tutti.

In prima fila quest'anno ci saranno solo Toyota, con la vettura numero 8 di Sébastien Buemi, Anthony Davidson e Kazuki, attualmente in testa al mondiale WEC, che partirà in seconda posizione. La TS050 HYBRID numero 9 di Nicolas Lapierre, Yuji Kunimoto e José María López, partirà dalla quinta posizione. Come da tradizione, la giornata di oggi sarà dedicata alla preparazione delle vetture e alla parata dei piloti nel centro storico. L'appuntamento è per domani alle 15.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

HDBlog.it

Boosted Board Stealth: un missile a 4 ruote da 38 km/h | Recensione