NuTonomy, accordo con Lyft per il ride sharing a guida autonoma

06 Giugno 2017 0


Lyft e nuTonomy hanno siglato una nuova partnership che porterà su strada i primi prototipi di veicoli a guida autonoma da impiegare per il servizio di ride sharing. Lyft, che opera a livello nazionale sul territorio USA, ha tra l'altro già in cantiere la collaborazione con GM e Waymo mentre quella con nuTonomy potrebbe portare i primi risultati in tempi brevi.

Il ride sharing autonomo vicino al via

nuTonomy, che elabora e sviluppa un software proprietario per lo sviluppo della guida autonoma dal 2013, equipaggerà alcuni prototipi della flotta di Lyft (in particolare di tratterà di Renault Zoe) per testare la reazione dei clienti nei confronti di un'auto che guida da sola. Questa iniziativa segue l'annuncio fatto a fine 2016, secondo cui le auto a guida autonoma di nuTonomy sarebbero presto sbarcate nelle strade di Boston.

A bordo delle auto ci dovrebbero comunque essere gli ingegneri di nuTonomy per monitorare la situazione ed eventualmente riprendere il controllo del mezzo. Il CEO di Lyft, Logan Green, è convinto che il ride sharing rappresenterà "l'80% della strada percorsa in auto da qui a 20 anni" ed è per questo che lo sviluppo di taxi a guida autonoma aiuterebbe a sostenere la crescente richiesta di questo genere di mobilità.

La concorrenza non sta a guardare

Siamo quindi vicini, come detto, al via per il progetto annunciato a fine 2016 da nuTonomy, ma soprattutto l'arrivo di Lyft come nuovo partner potrebbe forzare il debutto dei taxi a guida autonoma in pianta stabile e non solo sotto forma prototipale. Nei mesi scorsi nuTonomy ha siglato un accordo con PSA per lo sviluppo di una flotta composta di SUV 3008 a guida autonoma a Singapore, mentre Uber non sta a guardare di certo. Il colosso dei trasporti, di recente riabilitato nelle città di Roma e Milano, fatica a prendere piede in modo convincente nella città di Pittsburgh ma continua lo sviluppo di una piattaforma che permetta alle sue black cars di muoversi senza autista a bordo.

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 299 euro oppure da Amazon a 343 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video

Jaguar

Jaguar I-PACE: Live Batteria "mari e monti" | Milano - Bolzano - Rimini