Volkswagen Touareg: cadono le camuffature del grande SUV

05 Giugno 2017 0


La terza generazione del grande SUV tedesco verrà lanciata a novembre ma, in occasione degli ultimi test su strada, siamo già in grado di apprezzarne alcuni dettagli stilistici, evidentemente ripresi dalla concept car T-Prime GTE Concept e da Audi Q7.

Cadono praticamente tutte le camuffature relative alla terza generazione di Volkswagen Touareg, il SUV premium destinato a diventare l'ammiraglia europea del marchio di Wolfsburg. In attesa del debutto ufficiale, previsto a novembre, i fotografi di AutoExpress ci mostrano come sarà il nuovo SUV di segmento E, grazie ad una serie di foto spia che mostrano una vettura davvero molto simile alla concept car T-Prime GTE di Pechino 2016.

Fuori: sapore di Arteon


La principale caratteristica del frontale sarà l'abbandono della griglia orizzontale dell'attuale modello in favore di una calandra più verticale, ispirata a quanto proposto (in maniera piuttosto coraggiosa) sulla berlina-coupé Arteon, con gruppi ottici full-LED che si integreranno con i listelli cromati senza soluzione di continuità. Imponente ma elegante allo stesso tempo, il frontale presenta poi delle linee piuttosto marcate che si sviluppano poi sulla fiancata, a sottolineare la possenza dei passaruota.

Una profonda nervatura è presente sulla fiancata, che accoglie una superficie vetrata di dimensioni inferiori e dalle linee più nette e squadrate dell'attuale. Un risultato molto simile al "cugino" Audi Q7, rispetto al quale Touareg sarà più corto di una decina di centimetri, a tutto vantaggio delle proporzioni più attraenti del SUV VW.



Al posteriore è impossibile scorgere la forma dei fanali, coperti da una pellicola che riprende i fari dell'attuale generazione, ma è chiaro che le differenze rispetto al concept T-Prime saranno minime e riguarderanno la grafica interna a LED. Definitivo invece il disegno della parte bassa del paraurti, con un elemento in plastica nera che integra due scarichi trapezoidali veri.

Dentro: a tutto schermo


La vera rivoluzione sarà però negli interni, dove la T-Prime GTE farà scuola: prevista una plancia fortemente inclinata verso il conducente, con una strumentazione digitale che si fonderà con il display touch della console centrale, che potrebbe raggiungere la ragguardevole diagonale di 15 pollici. Non mancheranno poi comandi a sfioramento e materiali di grande pregio, come si addice ad un'ammiraglia.

4 cilindri solo con la GTE

Sotto al cofano, Volkswagen esclude la presenza di motori 4 cilindri, almeno per le varianti tradizionali: confermati invece i diesel V6 e V8 e la variante ibrida plug-in GTE, che sarà dotata di un motore elettrico in grado di far percorrere al SUV una distanza di oltre 50 km con una ricarica, in abbinamento ad un motore a 4 cilindri 2 litri TSI.

Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, compralo al miglior prezzo da Amazon a 517 euro.
Apple Iphone 7 32gb Jet Black è disponibile da puntocomshop.it a 519 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Renault

F1: Renault svela la nuova R.S.18

Renault

Renault Scenic dCi 160 EDC Initiale Paris: recensione e prova su strada | HDtest

Renault

Renault Koleos: recensione e prova su strada

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia