SWM Superdual si rinnova per strada e fuoristrada

26 Maggio 2017 0

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il nuovo asse italo-cinese di SWM si prepara a rinnovare la gamma con l'arrivo degli Euro 4 per le stradali, dal trio di classiche alla SWM Superdual. L'esperienza è quella che arriva da un passato in marchi storici come Aprilia, Cagiva e Husqvarna, il retaggio è quello di un brand che negli anni settanta ci ha dato dentro con il fuoristrada, raggiungendo traguardi importanti, e i fondi sono quelli cinesi.

Così rinasce SWM, nell'impianto che prima apparteneva ad Husqvarna e che è stato il centro delle nostre prove. Progetto italiano, SWM Superdual è una tourer con monocilindrico da 600 cc che si differenzia dalle maxi-enduro, anche quelle di media cilindrata, per il peso ridotto. Il taglio in questo segmento è notevole e con i suoi circa 183 chili in ordine di marcia con il pieno, l'agilità è il suo asso nella manica (leggerete spesso 169 chili ma sono riferiti al serbatoio vuoto).

Raffreddato a liquido e aria, il monocilindrico eroga 40 kW a 7.500 giri, 53 cavalli che su questo peso sono giusti, ideali per non strafare ma in grado comunque di affrontare i viaggi e darci quello spunto necessario per i sorpassi. Sulla T c'è una rapportatura più autostradale per viaggiare, sfruttando cerchi da 19 e 17 pollici e pneumatici più favorevoli all'asfalto.

La X è invece quella per chi è convinto che vorrà sporcare la moto il più possibile: cerchi da 21 e 18 pollici, gomme tassellate (Metzeler Enduro 3 Sahara) e rapporti più corti. In comune ci sono la forcella, una Fast Ace da 45 mm regolabile in estensione e precarico, dischi freni da 300 e 200 mm con ABS di serie. Buona la risposta della Fast Ace anteriore, una forcella a steli rovesciati da 45 millimetri con corsa di 210 mm in grado di affrontare il fuoristrada e regolabile in estensione. Dietro c'è invece il Sachs completamente regolabile e con una corsa da 270 mm.

L'altezza da terrà è importante ma il lato positivo è che c'è una buona luce (180 mm), utile per quando si va in offroad dove la skid inferiore si occuperò di proteggere il motore. Saliti in sella, rinnovata e comoda a sufficienza anche per i viaggi, si scopre subito una buona maneggevolezza in tutte le situazioni.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Cellularishop a 475 euro oppure da Amazon a 520 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Auto elettriche: le ho provate tutte e vi racconto una storia | Video

Dacia

GPL auto: guida completa, caratteristiche, costi e manutenzione | Dacia Duster

Jeep

Jeep Compass 1.6 Multijet 120 CV Limited: recensione e prova su strada | VIDEO

Audi

Audi Q5 40 TDI quattro 190 CV: recensione e prova su strada