Mercato auto Europa: ad aprile giù del 6,8%

16 Maggio 2017 0


Anche in Europa il mese di aprile ha rappresentato una battuta d'arresto per il mercato dell'auto. A causa soprattutto delle feste pasquali ma anche di una nuova tassazione nel Regno Unito, il mercato ha registrato un calo del 6,9%. 

Le vacanze di Pasqua hanno contribuito in maniera importante al calo delle immatricoazioni di autovetture nel mercato europeo. I due giorni lavorativi in meno hanno infatti portato ad un decremento del 6,8% a 1,23 milioni di veicoli nei mercati EU e EFTA, secondo quanto pubblicato dall'UNRAE. Il calo mensile ha ridotto anche la crescita a livello annuale, che però rimane positiva al 4,5% rispetto ai primi 4 mesi del 2016, con 5,49 milioni di immatricolazioni.

Calo generalizzato

Il gruppo che ha patito maggiormente ad aprile è stato Volkswagen, le cui vendite sono calate del 9% con una quota di mercato che è scesa dal 25,4% al 24,8. La "colpa" è da attribuire principalmente al marchio Volkswagen, in calo del 14%, ma anche ad Audi (-10%), Skoda (5,4%) e Porsche (-17%). In netto rialzo invece Seat, aiutata dal successo del SUV Ateca, che ha contribuito ad un +15%.

Non se la passa bene nemmeno PSA, le cui immatricolazioni sono calate del 6,7% con Peugeot al -4,2%, Citroen al -6,2 e DS al -45%. Anche Opel e Vauxhall, presto di proprietà PSA, hanno registrato un calo del 13%. Simile anche il calo di Ford, con un -12%, Hyundai a -10% e Nissan a -14%.

Il gruppo Renault ha invece fatto meglio del mercato, con un calo del 2,9%. Così come FCA, che ha registrato un -0,5% grazie al +52% di Alfa Romeo e ad un leggero calo del 2% di Fiat. Jeep invece ha rallentato con un calo dell'8%.

Tra i mercati, spiccano in negativo il -8% della Germania e addirittura il -20% del Regno Unito, quest'ultimo al suo primo mese dall'introduzione di un nuovo sistema di tassazione. L'Italia, al terzo posto tra i maggiori mercati, ha visto un calo del 4,6%, dietro Germania e Francia (-6%).

Sono in pochi a crescere

A registrare il segno + nelle immatricolazioni sono solo Toyota e Kia, che hanno visto le proprie immatricolazioni aumentare rispettivamente del 5,7% e 8,1%.

Tra i mercati "virtuosi" la Spagna, il solo grande mercato in crescita ha visto un aumento delle immatricolazioni del 1,1%.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2