AeroMobil: da oggi si può prenotare l’auto volante

20 Aprile 2017 0


Aprite i portafogli: da oggi si può prenotare l'auto volante di AeroMobil, un modello che parte da 1.3 milioni di dollari e, proprio come le "colleghe" prive di ali, configurabile con vari accessori in grado di far lievitare il prezzo fino a 1.7 milioni.

La genesi del progetto risale "all'alba dei tempi" se consideriamo la rapida evoluzione tecnologica. Si tratta infatti di un concept che nasce nella sua versione slovacca nel 1989 con l'idea di Stefan Klein. Si passa poi al 2010, anno in cui, insieme a Vaculik, Klein ha avviato AeroMobil per concretizzare il concept in un progetto commerciale. Nel 2013 è nato il primo prototipo certivicato dalla Slovakia Aviation Authority e, negli anni, l'auto volante si è evoluta fino ad arrivare al modello attuale che spicca il volo con soli 200 metri per il decollo e 50 per l'atterraggio.

Oggi arriva l'annuncio dell'apertura dei preordini che, però, si accompagna ad una vaga dichiarazione sui tempi di consegna. L'azienda spera di riuscire ad arrivare alle produzione nei prossimi anni e indica il 2020 come data di consegna, fermo restante la necessità di raccogliere fondi per poter avviare il processo produttivo.

Il CEO di AeroMobil ha commentato l'annuncio dei preordini parlando del "giorno in cui si sancisce il futuro dei viaggi con la nascita del trasporto volante quotidiano". L'affermazione è ambiziosa ma quel che è certo è che il mondo automotive inizia davvero ad interessarsi a questa tecnologia, come dimostra il concept di auto-drone presentato da Italdesign e Airbus.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

HDBlog.it

Boosted Board Stealth: un missile a 4 ruote da 38 km/h | Recensione