Lynk & Co 01, il modello di serie pronto al debutto

19 Aprile 2017 0


Lynk & Co è uno dei marchi con le migliori credenziali per affermarsi in un mercato sempre più competitivo e soprattutto in forte cambiamento.

La paternità di un colosso come Geely e la parentela strettissima con l'europeissima Volvo la rendono appetibile anche al pubblico più scettico ma non è finita qui. Fin dall'inizio il marchio Lynk & Co non si è imposto come quello di un costruttore di auto tradizionale ma piuttosto come fornitore di servizi di mobilità intelligente e sostenibile, sia dal punto di vista ambientale che economico.


La "01" è pronta al debutto

La Lynk & Co è pronta al debutto dopo essersi mostrata in veste definitiva durante il Salone di Shanghai in corso in questi giorni. Le forme sono simili a quelle viste sul concept l'anno scorso ma adesso l'auto è più "reale" del tutto simile ad un qualsiasi SUV finora in circolazione per le strade di tutto il mondo. A cominciare dai cerchi che, pur essendo di misure importanti, fanno meno scena rispetto a quelli visti sul prototipo della "01".

Per il resto rimane la Lynk & Co che conoscevamo. Quindi forme ammorbidite sugli spigoli ma una presenza ugualmente forte e imponente. Le misure sono di 1,654mm (altezza), 4,530mm (lunghezza) e 1,855mm (larghezza) e l'auto è basata sull'architettura CMA del Gruppo Geely-Volvo, che vedremo tra gli altri anche sulla prossima generazione di Volvo V40, S40 e XC40.


La Lynk & Co 01 andrà in vendita entro fine anno in Cina mentre il debutto sul suolo europeo e USA avverrà nel 2019, contrariamente a quanto comunicato inizialmente quando si parlò del 2018. I motori inizialmente previsti per il mercato cinese sono due benzina (1.5 litri e 2.0 litri) incluse derivazioni ibride plug-in. Il luogo di produzione sarà la fabbrica del Gruppo di Luqiao, nella Cina orientale. Lynk & Co punta a vendere nell'arco dei prossimi cinque anni ben 500 mila auto creando una gamma completa di almeno cinque modelli: la "01" appunto, la "02", la "03" (presentata sotto forma di concept a Shanghai) e così via.

Uno smartphone su ruote

Sostanzialmente Lynk & Co intende creare il primo vero e proprio "smartphone su ruote", dotandolo prima di tutto di una tecnologia di connettività degna dei migliori device Apple o Android. L'auto, grazie al grosso schermo touchscreen si connette alla rete e ad un cloud dedicato, in grado di immagazzinare tutti i dati utili al proprietario e non solo.


Nell'idea del produttore iscriversi ai servizi Lynk & Co sarà molto facile e permetterà di far parte di una comunità che condividerà i mezzi di trasporto della flotta presente su strada, un po' come avviene per gli attuali servizi di car sharing. Esisterà anche il primo app store dedicato interamente alla mobilità e la piattaforma informatica sarà open source, ossia a sviluppo aperto da parte della comunità di sviluppatori.


Insomma un nuovo modo di intendere il business delle quattro ruote, fornendo la mobilità più che il mezzo di trasporto. L'obiettivo principale di Lynk & Co quindi è quello di arricchire e semplificare la proprietà del veicolo attraverso la connettività, l'e-commerce e affrontando le esigenze e le preferenze di una nuova generazione globale di clienti. Per rendere le auto ed i servizi relazionati più economici, l'azienda ha deciso di evitare equipaggiamenti e allestimenti preferendo piuttosto imitare il mondo della moda, che si basa su "collezioni", e dotare le auto di ogni genere di optional utile a godersi al massimo l'auto.

Le massime prestazioni al miglior prezzo? Realme X50 Pro è in offerta oggi su a 558 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Auto

Volkswagen ID.3: prova su strada, consumi 58 kWh e considerazioni | Video

Auto

Citroen Ami è piccolissima, elettrica e si guida a 14 anni: la nostra prova | Video

Auto

Vado a fare il pieno di idrogeno in Svizzera e (forse) torno | Live con Hyundai Nexo

Elettriche

Recensione Xiaomi Mi Scooter Essential: piccolo, economico e meno stradale