Lamboghini, come funziona l'aerodinamica attiva "ALA"

19 Aprile 2017 0

[caption id="attachment_174792" align="aligncenter" width="520"]


Come funziona l'Aerodinamica Lamborghini Attiva (ALA)[/caption]

Al recente Salone di Ginevra abbiamo visto da vicino l'ultima sbalorditiva creazione della Casa bolognese, la Lamborghini Huracan Performante, dotata del sistema aerodinamico più avanzato per un'auto del Toro. Si chiama "ALA" ed è l'acronimo di Aerodinamica Lamborghini Attiva, con la funzione di lavorare il flusso d'aria e renderlo utile alle prestazioni in curva e non solo. 

Del resto in Lamborghini dicono che sia l'ingrediente segreto che ha permesso all'auto di percorrere i 22 Km circa del Nurburgring in appena 6'52", segnando un nuovo record per le auto omologate alla circolazione in strada.

Sicuramente la Huracan ha beneficiato della riduzione del peso di 40 Kg grazie al largo impiego del Forged Composite (nuovo materiale brevettato da Lamborghini) e alla potenza elevata a 640 CV erogati dal mitico V10 aspirato, ma il merito è in buona parte proprio di ALA.

Alcuni flaps installati all'interno delle appendici aerodinamiche sia davanti che dietro permettono di variare l'incidenza dello spoiler e dell'alettone, così da rendere migliore il grip in curva quando serve e eliminare (in parte) la resistenza al trascinamento (la cosiddetta drag force) che queste appendici subiscono in rettilineo.

Il concetto non è molto diverse dal DRS che si vede in Formula 1, se non che in questa caso il sistema può lavorare in maniera asimmetrica, aumentando l'incidenza all'interno della curva e diminuendolo all'esterno così da favorire "l'effetto pivot" e tenere l'auto attaccata all'interno della curva.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Volkswagen

Volkswagen e-Up: un tranquillo weekend di live batteria

Audi

Audi A4 Allroad: recensione e prova su strada | HDtest

Michelin Track Connect: lo smartphone consiglia la pressione pneumatici in pista

Renault

ADAS Renault: vi spiego tutta la tecnologia | speciale guida autonoma LVL 2