BMW M4 CS, più potenza per l'edizione limitata della coupé bavarese

19 Aprile 2017 0

[caption id="attachment_174728" align="aligncenter" width="520"]


BMW M4 CS[/caption]

Con la nuova BMW M4 CS la gamma della coupé bavarese si completa con una nuova edizione limitata della Serie 4. La M4 CS si colloca tra la M4 Coupé con pacchetto Competition e la BMW M4 GTS. Grazie a una linea decisamente sportiva, la nuova M4 CS porta avanti alla tradizione decennale di famosi modelli speciali M, inaugurata nel 1988 con la BMW M3 Evolution della Serie E30.

Al di sopra delle versioni di base M, si posizionano le varianti Competition, dalla performance e il dinamismo superiori. Il livello ancora più elevato è costituito dalle versioni CS, che in futuro dovrebbero venir proposte per altri modelli BMW e che sono realizzate come edizioni speciali. Le edizioni speciali, realizzate per offrire il massimo livello di performance, fortemente orientate al Motorsport e al Club Sport, pur rimanendo sempre adatte alla guida stradale senza alcuna limitazione, sono pensate per i patiti che non si accontentano di una M4 standard (!) ma vogliono qualcosa in più.


Arrivano 10 CV in più

Rispetto alla M4 con pacchetto Competition, la potenza del propulsore da 3.000 cc è stata elevata di 10 CV arrivando così a 460 CV. Grazie alla tecnologia M TwinPower Turbo, la M4 CS accelera da 0 a 100 km/h in solo 3,9 secondi mentre la velocità massima con M Driver´s Package viene limitata elettronicamente a 280 km/h. Il sei cilindri in linea sovralimentato da due turbocompressori, con intercooler, iniezione diretta di benzina High Precision Injection, comando valvole variabile Valvetronic e variatore di fase degli alberi a camme Doppio VANOS, eroga la massima potenza e la coppia piena (600 Nm) già dai regimi bassi.


La nuova BMW M4 CS è equipaggiata di serie con cambio a doppia frizione M a sette rapporti (M DKG) con Drivelogic. Il cambio, completo di radiatore dell´olio separato, consente di eseguire le cambiate sia in modo automatizzato che manuale attraverso i paddles del volante.

L´assetto della nuova BMW M4 CS corrisponde essenzialmente a quello della M4 con pacchetto Competition. Il supporto e gli snodi dell´asse anteriore e posteriore sono realizzati in alluminio fucinato e risultano particolarmente leggeri. Questo mantiene basse le masse non sospese e contribuisce alla dinamica di guida. La M4 CS è equipaggiata di serie con l´assetto adattivo M, la cui geometria offre una performance ottimizzata sia sulla strada che in circuito.


Sviluppata al 'Ring

La nuova BMW M4 CS è stata tarata su uno dei circuiti più difficoltosi del mondo per automobili sportive ad alte prestazioni, il leggendario Nürburgring Nordschleife. La vettura è in grado di compiere un giro in 07:38 minuti, raggiungendo così il livello delle supersportive. Dynamic Stability Control (DSC), che dispone della modalità M Dynamic Mode, garantisce insieme al differenziale attivo M il migliore grip possibile a tutte le condizioni di marcia.

Nella BMW M4 CS i sistemi di regolazione dell´assetto adattivo M, DSC e il differenziale attivo M sono stati modificati a livello di dinamica di guida, analogamente alla taratura dello sterzo a funzionamento elettromeccanico. Il pilota è libero in qualsiasi momento di adattare la risposta dello sterzo e dell´assetto alle proprie preferenze personali o alle condizioni del fondo stradale. A questo scopo sono a disposizione le tre modalità di guida Comfort, Sport e Sport+.


Inoltre è anche disponibile una sorta di Drift Mode come visto sulla Focus RS o Mercedes-AMG Classe E 63 S: la modalità M Dynamic Mode (MDM) permette infatti di eseguire anche delle derapate controllate.

Come prevedibile il prezzo rimane proibitivo per la maggior parte di noi poiché il listino della BMW M4 CS sarà di 116.900 euro in Germania mentre quello per il mercato italiano non è ancora stato comunicato.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video