Mercedes Classe S: tecnologia e interni in attesa del debutto a Shanghai

12 Aprile 2017 0


Manca poco all'inizio del Salone di Shanghai (19-28 aprile) ed ecco che Mercedes-Benz inizia a svelare, pian piano, alcune informazioni sulla nuova Classe S: a cominciare dagli interni, che vedono il debutto del nuovo doppio display per infotainment e strumentazione e del volante a tre razze. Tantissimi i dispositivi di sicurezza attiva.

Dopo le anticipazioni degli scorsi giorni, Mercedes-Benz ha diramato nuove immagini e informzioni ufficiali sulla nuova Classe S restyling, l'aggiornamento dell'ammiraglia di Stoccarda (la berlina di lusso più venduta al mondo nel 2016, con 300.000 esemplari) che sarà svelato ufficialmente il 19 aprile, in in contemporanea con l'avvio del Salone di Shanghai.

Prevista per il debutto commerciale nella prossima estate, la nuova Classe S si mostra per la prima volta negli interni: lo stile è lo stesso, inconfondibile, dell'attuale modello, con alcuni aggiustamenti che riguardano il doppio display dell'infotainment e della strumentazione (ora più definito e dalle cornici ridotte), nuovo volante a tre razze e ulteriore personalizzazione nei materiali e nelle finiture.

Le novità sono invisibili

Prime notizie ufficiali anche per quanto riguarda i motori: sotto il cofano della nuova Classe S debutterà infatti un nuovo propulsore V8 bi-turbo a benzina, oltre a nuovi motori 6 cilindri a benzina e gasolio, per non parlare della già annunciata versione ibrida plug-in con autonomia di 50 km e ricarica wireless, un nuovo impianto elettrico a 48 volt e un turbo compressore elettrico.

Le vere novità del restyling sono però invisibili a occhio nudo, a meno che non siate in auto durante il loro funzionamento: stiamo parlando dell'evoluzione dei sistemi di sicurezza attiva, che rappresentano per Mercedes-Benz l'ultimo passo prima delle guida autonoma vera e propria, in arrivo all'inizio del prossimo decennio.

Un anticipo di guida autonoma


A disposizione dei clienti della nuova Classe S ci sarà il DISTRONIC Active Proximity Control con Active Steer Assist, che assiste il conducente prendendo il comando di sterzo, accelerazione e freno in base al traffico, ai segnali e all'andamento della strada, curve comprese. Attraverso l'utilizzo delle mappe del navigatore, inoltre, la vettura è in grado di calcolare lo stile di guida delle vetture davanti a noi, anticipando eventuali frenate improvvise.

Nella strumentazione è disponibile "l'Assistance Graphics", che mostra in primo piano tutti i sistemi di assistenza alla guida attivi con delle icone di facile lettura, presenti anche sull'head-up display proiettato sul parabrezza. Tutte queste funzioni sono gestibili dal nuovo volante che, come su Classe E, è dotato di comandi a sfioramento per le azioni più ricorrenti.

Come su Classe E, poi, anche sulla nuova Classe S debutta il Remote Parking Assist, il sistema che permette di parcheggiare la vettura dallo smartphone in parcheggi paralleli o a pettine, manovrandola per una distanza fino a 15 metri. Tutte le informazioni, comprese le immagini ufficiali degli esterni, saranno disponibili a breve, in occasione della presentazione di Shanghai.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 294 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video