Opel Insignia Country Tourer si da all'off-road

05 Aprile 2017 0


Dopo l'anteprima mondiale a Ginevra per le versioni Grand Sport e Sports Tourer, la gamma Insignia si espande rapidamente con l'arrivo della terza variante Country Tourer, giunta anch'essa alla sua seconda generazione: invariata la ricetta "allroad", con tutte le novità introdotte dalla nuova Insignia.

Sarà ordinabile a partire da giugno e presentata in anteprima mondiale al Salone di Francoforte (14-24 settembre) la nuova generazione di Opel Insignia Country Tourer, la versione "off-road" della nuovissima station wagon tedesca. Una vettura che fa del telaio adattivo e della trazione integrale i suoi punti di forza, insieme ad una serie di novità tecnologiche da vera ammiraglia.

Pronta per l'avventura


Dal punto di vista estetico, il pacchetto "Country" prevede assetto rialzato, protezioni sottoscocca anteriori e posteriori silver e modanature in plastica non verniciata che corrono lungo la parte bassa dalla carrozzeria, sottolineando i passaruota. La calandra risulta ancora più grintosa di quella della Sports Tourer, con una griglia larga e in grande evidenza, e i sottili gruppi ottici scenografici, caratterizzati dalla tecnologia IntelliLUX a matrice di LED. Dietro, la presenza di due cornici cromate sugli scarichi enfatizzano ulteriormente la presenza su strada di questa grande station wagon dai tratti "virili", pensata per l'avventura. Grandi sono inoltre le possibilità di ulteriore personalizzazione della vettura, grazie al programma Opel Exclusive, che mette a disposizione 15 nuovi colori (oltre a quelli già disponibili) e la possibilità per il cliente di fornire un'immagine o un campione del proprio colore preferito.

Da guidare senza pensieri

Insignia Country Tourer vanta un'ampia gamma di motori, tra cui il nuovissimo motore diesel la cui potenza non è ancora stata specificata, sempre in abbinamento al nuovo cambio automatico a otto rapporti e alla nuova trazione integrale con torque vectoring. Più alta di 20 mm rispetto alla Sports Tourer, grazie anche al telaio adattivo FlexRide, la nuova Country Tourer è in grado di percorrere anche strade sterrate con condizioni di aderenza difficili.

Sempre pratica e confortevole...


Country Tourer eredita da Insignia Sports Tourer alcuni accorgimenti utili per aumentare la praticità della vettura: portellone elettrico con movimento del piede, bagagliaio da 1.665 litri con schienali posteriori frazionati 40/20/40 e abbattibili con un tasto, barre portatutto di serie con portata fino a 100 kilogrammi.

Non mancano i sedili anteriori ergonomici premium certificati da AGR e i sedili posteriori esterni riscaldati, così come riscaldati sono il parabrezza e il volante.

...oltre che tecnologica

Invariati i sistemi di assistenza alla guida avanzati, tra cui i fari adattivi, l'Head Up display, la telecamera a 360°, il cruise control attivo (ACC) con frenata automatica di emergenza, il sistema di mantenimento della corsia di marcia Lane Keep Assist con correzione automatica dello sterzo e il sistema Rear Cross Traffic Alert. Presente anche la connettività del sistema di infotainment IntelliLink, con compatibilità AppleCarPlay e Android Auto, oltre all'assistente personale Opel OnStar, ora ancora più completo con la possibilità di prenotare alberghi e cercare parcheggi.


Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Media World a 139 euro.
Dji Mavic Pro Fly More Drone (bundle) è disponibile da puntocomshop.it a 1,180 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Renault

Renault Scenic dCi 160 EDC Initiale Paris: recensione e prova su strada | HDtest

Renault

Renault Koleos: recensione e prova su strada

Tesla

Tesla Model S 100 D | Prova su strada e Focus Tecnologia

Renault

Renault ZOE BOSE Q90 FLEX | HDtest