Londra, Parigi e Seoul promuovono un indice per le auto inquinanti

30 Marzo 2017 0


Un indice per la catalogazione delle emissioni inquinanti delle auto, in base a test in condizioni reali, è stato proposto dai sindaci di Londra, Parigi e Seoul e sottoscritto anche dalla giunta di Milano.

Durante una conferenza tenutasi ieri a Parigi, i sindaci della capitale francese, di Londra e Seoul hanno lanciato il progetto Air'volution, l'iniziativa nata per creare una sorta di database ad alta precisione in cui catalogare i dati di emissioni di ogni vettura circolante in queste città con lo scopo di limitarne la circolazione e incentivarne la sostituzione con mezzi più ecologici.

Test in condizioni reali, senza trucchi

La catalogazione avverrà in seguito a test di emissioni in condizioni reali, ottenuti sia misurando la quantità di sostanze nocive presenti allo scarico di ogni singola auto sia tramite centraline di controllo installate in punti strategici della città.

Il progetto partirà a fine 2017, con il patrocinio del sindaco di Londra Sadiq Khan, la sua equivalente parigina Anne Hidalgo e quello di Seoul. A sostegno dell'iniziativa anche diversi esponenti della politica locale, oltre ad alcune case automobilistiche. La sindaca di Parigi  ha annunciato che collaborerà con l'International Council on Clean Transportation e l'ente Emitions Analytics per trovare la modalità più agevole e meno costosa per il rilievo delle emissioni.

La vera novità di questi test in condizioni reali sarà il maggior numero di agenti inquinanti presi in considerazione. Tutti i dati raccolti verranno catalogati online e saranno visibili a tutti. L'assegnazione di una "classe di inquinamento" ad ogni veicolo comporterà poi diversi provvedimenti, tra cui tasse aggiuntive e, in alcuni casi, limitazioni alla circolazione.

Un'iniziativa condivisa

Tutti e tre i sindaci convergono sull'efficacia di questa iniziativa che, secondo loro, sensibilizzerà i cittadini e incentiverà le case costruttrici a produrre veicoli più ecologici in tempi più brevi.

Contemporaneamente, altre città facenti parte del gruppo di leadership ambientale C40, tra cui Madrid, Città del Messico, Mosca, Oslo, Tokyo e la nostra Milano, hanno comunicato di appoggiare l'iniziativa, promuovendo un sistema globale di misurazione delle emissioni.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
HDBlog.it

TIM e 5G: ho provato la prima auto elettrica guidata in remoto!

Bmw

BMW X4: prova in anteprima del SUV Coupè connesso, tecnologico e divertente

Mercedes benz

Mercedes e Enel: smart EQ fortwo tra geotermico e idroelettrico | SPECIALE

Suzuki

Suzuki Jimny 2018: recensione e prova in fuoristrada | Video